Lunedì 09 Dicembre 2019 | 11:13

NEWS DALLA SEZIONE

Operazione dei Cc
Pisticci, sorpresi in garage con 800 grammi di marijuana: in cella due 21enni

Pisticci, sorpresi in garage con 800 grammi di marijuana: in cella due 21enni

 
Tradizione popolare
Matera, presepe vivente nei Sassi: è alla «decima candelina»

Matera, presepe vivente nei Sassi: è alla «decima candelina»

 
Il colpo
Matera, arrestato bandito 26enne. Aveva un biglietto d'aereo pronto per partire

Matera, arrestato bandito 26enne: aveva un biglietto d'aereo pronto per partire

 
I volontari
Matera 2019, le storie di chi ha contribuito al successo della Capitale Europea della Cultura

Matera 2019, le storie di chi ha contribuito al successo della Capitale Europea della Cultura

 
Il film
«No time to Die», ecco il trailer dell'ultimo James Bond girato a Matera

«No time to Die», ecco il trailer dell'ultimo James Bond girato a Matera e Gravina

 
L'incontro
Matera, ministro Lamorgese: senza cultuita legalità non c'è progresso

Matera, ministro Lamorgese: senza cultura legalità non c'è progresso

 
Il riconoscimento
La città di Matera premia Carolyn Smith e Mauro Boldrini

La città di Matera premia Carolyn Smith e Mauro Boldrini

 
il 5 dicembre
Il ministro Lamorgese in visita a Matera per evento sulla legalità

Legalità, ministro Lamorgese a Matera presenta progetti di 5 regioni del Sud

 
Le alluvioni
Maltempo in Basilicata, danni per 46 mln: dichiarato stato d'emergenza

Maltempo in Basilicata, danni per 46 mln: dichiarato stato d'emergenza

 
Cultura e turismo
Matera, nasce il Museo nazionale. Franceschini: «Continua l'anno straordinario»

Matera, nasce il Museo nazionale. Franceschini: «Continua l'anno straordinario»

 

Il Biancorosso

Al San Nicola
Il Bari aggancia il Potenza: la partita giocata in casa finisce 2-1

Il Bari aggancia il Potenza: il match finisce 2-1. Rivedi la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccenel Salento
Nardò, melograni riprodotti illegalmente: sequestro da un milione di euro

Nardò, melograni riprodotti illegalmente: sequestro da un milione di euro

 
Batnordbarese
Facevano motocross nel Parco dell'Alta Murgia: fuggono alla vista dei cc

Facevano motocross nel Parco dell'Alta Murgia: fuggono alla vista dei cc

 
FoggiaNel foggiano
volante polizia

San Severo, in fuga per 30 chilometri: aveva eroina nell'auto

 
PotenzaLa tragedia
Scivola e cadendo parte un colpo dal suo fucile. Muore un cacciatore

Forenza, scivola e gli parte un colpo dal fucile: muore cacciatore

 
BariLa cena del cuore
Metti una sera a cena con i bimbi autistici dietro i fornelli

Metti una sera a cena a Bari con i bimbi autistici dietro i fornelli

 
HomeIl siderurgico
Cantiere Taranto, a studio sgravi del 100% per chi assume lavoratori ex Ilva

Cantiere Taranto, a studio sgravi del 100% per chi assume lavoratori ex Ilva

 
BrindisiPub Ciporti
Fasano, incendio a un pub: terzo attentato in pochi mesi

Fasano, incendio a un pub: terzo attentato in pochi mesi

 
MateraOperazione dei Cc
Pisticci, sorpresi in garage con 800 grammi di marijuana: in cella due 21enni

Pisticci, sorpresi in garage con 800 grammi di marijuana: in cella due 21enni

 

i più letti

L'indagine

Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

Quando il lavoro e la famiglia non vanno d'accordo

Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

Nel 2019 in Basilicata sono già state complessivamente 313 le dimissioni dal mondo del lavoro legate a maternità, quasi sempre per mancanza di asili nido e supporti connessi. Lo ha reso noto la Consigliera di Parità della Regione Basilicata, Ivana Pipponzi, precisando che, delle citate 313 dimissioni, 288 hanno riguardato donne e 25 uomini. Inoltre, in provincia di Potenza le dimissioni sono state 126 (4 i padri dimessisi nel Potentino), e 187 nel Materano, dove sono stai 21 i maschi che hanno lasciato il lavoro a causa della mancanza di asili nido. Nel 2018, invece, le dimissioni causa maternità erano state complessivamente 414, con un solo uomo che era stato costretto a mollare il lavoro per l’arrivo di un bebè. Cifre che confermano quanto sia necessario, in Basilicata, implementare un servizio fondamentale come quello degli asili nido. Nella nostra regione, infatti, la mancanza di servizi a favore della famiglia e la difficoltà di coniugare i tempi dell’occupazione e della cosiddetta gestione domestica non trova sbocchi nella presenza di strutture o servizi che possano, appunto, consentire ai genitori (quasi sempre alla mamma, ma, come confermano i dati citati, in alcuni casi anche al papà) di coniugare famiglia e lavoro.

“Sono del parere – ha spiegato Pipponzi – che per combattere questa carenza e, dunque, per tutelare mamme e papà che sono costretti a lasciare il lavoro per esigenze connesse alla maternità, siano necessari interventi strutturali, che possano assicurare con continuità la presenza di servizi e strutture utili a coniugare le due esigenze. Per questo mi sento di dire che le misure spot, come il cosiddetto bonus bebè, non servono assolutamente a niente. Purtroppo, in Basilicata la situazione è sotto gli occhi si tutti. Come Consigliera di Parità avevo avviato un’interlocuzione con la precedente presidenza della Giunta regionale e lo farò a stretto giro anche con la nuova. Urgono misure e provvedimenti mirati”, ha concluso Pipponzi. La situazione è chiara: la Basilicata, tranne pochissime eccezioni, non ha asili nido in aziende o enti (il caso principe è proprio quella della Regione Basilicata) che, incidendo sull’organizzazione, consenta ai genitori di svolgere serenamente il doppio ruolo. Nei cassetti di via Anzio, peraltro, giace dal 2015 anche un disegno di legge sul tema, elaborato dal Garante per l’Infanzia e Adolescenza, Vincenzo Giuliano.

E’ un problema di risorse, oppure di mentalità e cultura? Probabilmente sono due facce della stessa medaglia, anche se, sul piano economico, le risorse economiche ci sarebbero pure, stanziate dal Governo. Ci sarebbe, in verità, anche una normativa che consente alle imprese di assicurare alle lavoratrici modalità e tempi di lavoro vicini alle esigenze di chi ha una famiglia e figli da accudire: si tratta della legge 53-00, che contiene disposizioni per il sostegno della maternità e della paternità, per il diritto alla cura e alla formazione. Legge che in Basilicata, a quanto pare, è di fatto ignorata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie