Venerdì 17 Gennaio 2020 | 22:19

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

 
il caso
Matera, danni all'auto del presidente dell'Anci Basilicata

Matera, danni all'auto del presidente dell'Anci Basilicata

 
il bilancio
Matera, boom di visitatori a «Casa Noha»

Matera, boom di visitatori a «Casa Noha»

 
Salute
Matera, inaugurata in piazza Firenze nuova postazione del 118

Matera, inaugurata in piazza Firenze nuova postazione del 118

 
Blitz dei cc
Truffavano l’Inps: oltre 500 persone denunciate nel Materano

Truffa all’Inps da 1,4 mln: assumevano falsi braccianti, 501 persone denunciate nel Materano

 
Maltrattamenti
Matera, l'asilo degli orrori: schiaffi, urla e punizioni ai bimbi. Nei guai una 64enne

Matera, l'asilo degli orrori: schiaffi, urla e punizioni ai bimbi. Nei guai una 64enne

 
Il caso
Metaponto, sul web chiedono che sia messo in sicurezza il lungomare

Metaponto, sul web chiedono che sia messo in sicurezza il lungomare

 
dai cc
Matera, ubriaco picchia i genitori che non vogliono prestargli l'auto e tenta la fuga: arrestato

Matera, ubriaco picchia i genitori che non vogliono prestargli l'auto e tenta la fuga: arrestato

 
Il nuovo esecutivo
Matera, nominata la nuova giunta: ecco i nomi degli 8 assessori

Matera, nominata la nuova giunta: ecco i nomi dei 9 assessori

 
revenge porn
Matera, diffonde sui social video intimi della ex: arrestato 37enne

Matera, diffonde sui social video intimi della ex: arrestato 37enne

 

Il Biancorosso

mercato
Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

Ancora nessun botto: il Bari col freno tirato

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLa tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 
TarantoA Taranto
«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

«ArcelorMittal», monta la protesta degli autotrasportatori

 
PotenzaLa relazione Dia
In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

In Basilicata aumentano i tentativi di «infiltrare» l’economia legale

 
Leccenel Leccese
Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

Infiltrazioni mafiose: in Salento sciolto comune di Scorrano

 
Barila procura
Bari, chiesto processo per ex giudice Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

Bari, chiesto processo per Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

 
Batnel nordbarese
Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare Silvestris: si indaga

Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare: si indaga

 
MateraIl caso
Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

Metaponto, nel portafogli aveva 53 pasticche «da stupro»: denunciato

 

i più letti

Sanità

Matera, chiude il reparto di Psichiatria: il sit in tra i Sassi

Richiesta all’unanimità della conferenza dei sindaci dell’Asm

Matera, chiude il reparto di Psichiatria: il sit in tra i Sassi

foto Genovese

MATERA - Congelare la sospensione e il relativo trasferimento all’ospedale di Policoro del servizio psichiatrico ospedaliero di Matera. La richiesta è stata fatta all’unanimità da parte della conferenza dei sindaci che rientrano nel comprensorio dell’Azienda Sanitaria di Matera, convocata e presieduta dal sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri. L’organismo si è riunito ieri mattina nella sala “Mandela” del municipio materano, alla presenza dell’assessore regionale alla Sanità, Rocco Leone, del direttore generale dell’Asm, Joseph Polimeni, nonché del presidente dell’Anci Basilicata, Salvatore Adduce e dei consiglieri regionali Gianni Perrino (M5S), Roberto Cifarelli (Comunità Democratiche-Pd), Luca Braia (Avanti Basilicata) e Enzo Acito (Forza Italia).

Oggetto dell’adunanza era, più in generale, il prospettato piano riorganizzativo dell’ospedale “Madonna delle Grazie” di Matera e le prospettive del nosocomio della città dei Sassi, di recente balzato agli onori della cronaca non solo per l’annunciato trasferimento dell’Spdc, ma anche per lo stop annunciato da Leone ai lavori relativi alla realizzazione del reparto di radioterapia. Dopo l’introduzione del sindaco De Ruggeri, sono seguiti gli interventi di Leone e Polimeni. Il primo ha ribadito le motivazioni, da ricercare nel piano sanitario approvato dal precedente Consiglio regionale, che hanno portato Policoro ad essere sede di Unità operativa complessa di Psichiatria e Matera unità operativa semplice. Motivazioni che, unite alla carenza di medici (che in realtà riguarda Policoro), hanno convinto Polimeni, anche per effetto di una chiara presa di posizione del direttore del dipartimento, Guarino, a trasferire temporaneamente in riva allo Jonio il reparto. Leone ha però anche confermato la sua disponibilità (e quella della Regione) a rivedere questo progetto di sospensione, qualora emergano novità positive in merito all’organico. Il direttore generale ha lasciato intendere che questa decisione appare, allo stato inevitabile e non rinviabile.

Su questo punto il sindaco di Pomarico, Francesco Mancini, ha sottolineato che, di fronte a una decisione già presa e non modificabile, l’assemblea della conferenza si appalesa inutile. Per questo, tutti i sindaci hanno poi deciso di vergare un documento nel quale è contenuta la richiesta già citata. Cioè, quella che attiene al congelamento del trasferimento temporaneo, in attesa che l’annunciata disponibilità alcuni specialisti venga conclamata e, soprattutto, resa concreta. Da par loro, i consiglieri regionali hanno manifestato, con sfumature e puntualizzazioni diverse, la propria opposizione alla sospensione del servizio e al contestuale trasferimento a Policoro del servizio di psichiatria. Ora non rimane che attendere buone nuove e sperare in un ravvedimento che consenta di mantenere inalterata la situazione, con entrambi i punti aperti e fruibili. Ne sapremo di più nelle prossime ore.

IL SIT IN - Paradossale, illogico e inaccettabile. Così Cgil, Cisl e Uil hanno definito il provvedimento di chiusura del servizio psichiatrico di diagnosi e cura del dipartimento Salute Mentale dell’ospedale “Madonna delle Grazie” di Matera, che dal 1° luglio sarà temporaneamente trasferito presso l’ospedale “Giovanni Paolo II” di Policoro. Per ribadire con forza la protesta e la volontà di non accettare siffatta scelta, i sindacati con le categorie Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl della Provincia di Matera, insieme a cittadini, operatori, associazioni e coordinamenti socio-sanitari, hanno inscenato ieri mattina una mobilitazione che si è svolta in piazza Vittorio Veneto, a Matera. Un vero e proprio sit-in, con alcuni striscioni posizionati nei pressi della Prefettura, cui ha fatto seguito il ricevimento di una delegazione delle organizzazioni sindacali da parte del prefetto di Matera, Demetrio Martino. Al rappresentante del Governo sono state illustrate le ricadute sanitarie, sociali e di sicurezza che questo provvedimento, annunciato dal direttore generale dell’Azienda Sanitaria di Matera, Joseph Polimeni, determinerà sui pazienti e sulle famiglie. Almeno a giudizio della “triplice”, ma è ormai noto a tutti che l’annunciata chiusura temporanea ha scatenato una vera e propria ondata di protesta e di sdegno sia da parte della comunità Materana, che da parte della politica e dell’associazionismo. Sotto accusa soprattutto la circostanza che il trasferimento a Policoro sarebbe stato determinato dalla carenza di specialisti non già a Matera, ma, appunto, nella città jonica. Per questo, ma non solo, da giorni si protesta e ci si impegna affinché il trasferimento venga evitato. Soprattutto facendo leva sui dati e sulle considerazioni più tecniche, come hanno fatto ieri i medici del dipartimento di salute mentale del nosocomio materano, i quali hanno cercato di spiegare i motivi della loro opposizione al trasferimento, cercando soprattutto di svincolarsi da inutili e dannosi campanilismi e strumentalizzazioni anche di tipo politico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie