Martedì 20 Novembre 2018 | 18:43

NEWS DALLA SEZIONE

Sanità
Metaponto, furbetti del ticket sanitario: beccati 23 «finti poveri» da GdF

Metaponto, furbetti del ticket sanitario: scoperti da GdF 23 falsi poveri

 
Capitale della cultura Europea
Matera 2019, il ministro Bussetti: «Scuole saranno valore aggiunto»

Matera 2019, il ministro Bussetti: «Scuole saranno valore aggiunto»

 
A Marconia
Matera, rubò fucile e munizione: condannato a 8 mesi di carcere

Matera, rubò fucile e munizione: condannato a 8 mesi di carcere

 
Le indagini
Scoperta a Matera azienda che ha evaso 1,3 mln al Fisco

Scoperta a Matera azienda che ha evaso 1,3 mln al Fisco

 
L'appello
Matera, i sindacati: «Indici di rischio mutati ora servono più uomini»

Matera, i sindacati: «Indici di rischio mutati ora servono più uomini»

 
Raccolta urbana
Rifiuti a Matera, nuova gestione partirà a metà gennaio

Rifiuti a Matera, nuova gestione partirà a metà gennaio

 
A Montalbano Jonico
Evade dai domiciliari per incontrare donna che perseguita

Evade dai domiciliari per incontrare donna che perseguita

 
Nel Materano
Disperso da 3 giorni, anziano ritrovato a Policoro

Disperso da 3 giorni, anziano ritrovato a Policoro

 
A Montescaglioso
Rubano 15kg di cannabis a uso tessile da spacciare: arrestati 4 extracomunitari nel Materano

Rubano 15kg di cannabis a uso tessile da spacciare: arrestati 4 extracomunitari nel Materano

 
Trasporti
Fal, entro il 2019 da Bari a Matera in un'ora di treno

Fal, entro il 2019 da Bari a Matera in un'ora di treno

 
Il caso
Furto di ferro e rame in un'azienda di Matera: 3 arresti

Furto di ferro e rame in un'azienda di Matera: 3 arresti

 

GDM.TV

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Matera

Capodanno Rai a Venosa, Regione spaccata

La polemica dopo la scelta di non tenere l'evento nell'arco jonico

Capodanno Rai, Policoro esclusa: scoppia la polemica

Il Capodanno Rai a Venosa divide la Regione. Un botta e risposta si è verificato tra il consigliere Paolo Castelluccio e la presidente facente funzioni della Giunta regionale, Flavia Franconi. Dall’arco jonico lucano, poi, sono arrivate altre dichiarazioni contro la decisione del massimo ente territoriale locale. Castelluccio aveva parlato di “una forzatura di una gravità eccezionale” in merito alla lettera con cui Franconi aveva indicato la città di Orazio quale sede del Capodanno televisivo di fine anno. “La decisione, poi – aveva aggiunto - politicamente è di una gravità eccezionale perché alimenta ulteriori divisioni tra province e territori invece di cercare di superarli”. Ma la Franconi: “Non vi è stata alcuna forzatura istituzionale nel ribadire la volontà di tenere a Venosa l’edizione 2018 del Capodanno Rai dal momento che il Consiglio, con un ordine del giorno presentato dai consiglieri Francesco Mollica e Carmine Castelgrande ed approvato a maggioranza, con un solo astenuto, il 29 maggio scorso, aveva confermato il calendario già programmato con i vertici della tv di Stato”. E Castelluccio: “Mi dispiace che qualcuno suggerisca a Franconi motivazioni per la scelta di Venosa che le fanno rimediare una brutta figura. La giustificazione lagata all’approvazione in Consiglio di un ordine del giorno la espone ad una figuraccia perché da presidente facente funzioni dovrebbe spiegare perché l’altro 99% di odg e mozioni approvati in assemblea non trovano pratica attuazione”. Dal Metapontino, poi, si sono levate altre voci di protesta. Come quelle dei membri del Comitato Metasiris Filippo Marino, presidente della Confcommercio Imprese per l’Italia; Sigismondo Mangialardi, del Circolo Velico Lucano; Pino Suriano, portavoce, e Giuseppe Ferrara, manager di Lido Sabbia d’Oro, che hanno dichiarato: “Si tratta di una decisione che ci emargina”. E Pino Giordano, segretario provinciale Ugl, non ha nascosto la delusione per la scelta a favore di Venosa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400