Domenica 26 Maggio 2019 | 15:20

NEWS DALLA SEZIONE

Gli arresti
Ferrandina, pestato a sangue con pietre e bastone da ex moglie ed ex suocero

Ferrandina, pestato a sangue con pietre e bastone da ex moglie ed ex suocero

 
Emigrazione
New York, firmato da un lucano il museo della Statua della Libertà

New York, firmato da un lucano il museo della Statua della Libertà

 
Impianto Intrec
Nucleare, i dati a Rotondella ok ma si teme inquinamento

Nucleare, i dati a Rotondella ok ma si teme inquinamento

 
Sanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 
L'idea
Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

 
L'incidente
Montescaglioso, contro tra auto e moto: un morto

Montescaglioso, scontro tra auto e moto: muore un 30enne

 
Dai carabinieri
Matera: spaccia droga al parco, arrestata 38enne

Matera: spaccia droga al parco, arrestata 38enne

 
Ai domiciliari
Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

 
Intervento eccezionale
Matera, asportato tumore di 45 centimetri: il paziente sta bene

Matera, asportato tumore di 45 centimetri: il paziente sta bene

 
La visita del ministro
Bonisoli a Lecce e a Matera: «Nostro compito è evitare fuga ragazzi dal Sud

Bonisoli a Lecce e a Matera: «Nostro compito è evitare fuga ragazzi dal Sud»

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatIn piazza
Canosa, incendiata auto di avvocato ex assessore regionale

Canosa, incendiata auto di avvocato ex assessore regionale

 
BariCuriosità
Bari, «le donne ora non possono entrare»: code e proteste in un seggio

Bari, «Le donne per ora devono aspettare»: code e proteste in un seggio

 
BrindisiMala sanità
«Ceglie Messapica, cala il silenzio sull'ospedale»

Ceglie Messapica, fisiatra in aspettativa: niente riabilitazione dopo incidente

 
LecceL'inchiesta
Lecce, assenteismo a Comune e Lupiae: 17 sotto accusa

Lecce, assenteismo a Comune e Lupiae: 17 sotto accusa

 
MateraGli arresti
Ferrandina, pestato a sangue con pietre e bastone da ex moglie ed ex suocero

Ferrandina, pestato a sangue con pietre e bastone da ex moglie ed ex suocero

 
TarantoIl caso
Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

 
FoggiaIn largo Risorgimento
Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

 
PotenzaControlli del Noe
Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

 

i più letti

Matera

Capodanno Rai a Venosa, Regione spaccata

La polemica dopo la scelta di non tenere l'evento nell'arco jonico

Capodanno Rai, Policoro esclusa: scoppia la polemica

Il Capodanno Rai a Venosa divide la Regione. Un botta e risposta si è verificato tra il consigliere Paolo Castelluccio e la presidente facente funzioni della Giunta regionale, Flavia Franconi. Dall’arco jonico lucano, poi, sono arrivate altre dichiarazioni contro la decisione del massimo ente territoriale locale. Castelluccio aveva parlato di “una forzatura di una gravità eccezionale” in merito alla lettera con cui Franconi aveva indicato la città di Orazio quale sede del Capodanno televisivo di fine anno. “La decisione, poi – aveva aggiunto - politicamente è di una gravità eccezionale perché alimenta ulteriori divisioni tra province e territori invece di cercare di superarli”. Ma la Franconi: “Non vi è stata alcuna forzatura istituzionale nel ribadire la volontà di tenere a Venosa l’edizione 2018 del Capodanno Rai dal momento che il Consiglio, con un ordine del giorno presentato dai consiglieri Francesco Mollica e Carmine Castelgrande ed approvato a maggioranza, con un solo astenuto, il 29 maggio scorso, aveva confermato il calendario già programmato con i vertici della tv di Stato”. E Castelluccio: “Mi dispiace che qualcuno suggerisca a Franconi motivazioni per la scelta di Venosa che le fanno rimediare una brutta figura. La giustificazione lagata all’approvazione in Consiglio di un ordine del giorno la espone ad una figuraccia perché da presidente facente funzioni dovrebbe spiegare perché l’altro 99% di odg e mozioni approvati in assemblea non trovano pratica attuazione”. Dal Metapontino, poi, si sono levate altre voci di protesta. Come quelle dei membri del Comitato Metasiris Filippo Marino, presidente della Confcommercio Imprese per l’Italia; Sigismondo Mangialardi, del Circolo Velico Lucano; Pino Suriano, portavoce, e Giuseppe Ferrara, manager di Lido Sabbia d’Oro, che hanno dichiarato: “Si tratta di una decisione che ci emargina”. E Pino Giordano, segretario provinciale Ugl, non ha nascosto la delusione per la scelta a favore di Venosa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400