Sabato 18 Settembre 2021 | 10:37

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

calimera

Precipita da venti metri
muore davanti ai figli

Emanuele Corlianò era salito sul terrazzo per riparare l’antenna

Precipita da venti metri muore davanti ai figli

CALIMERA - Una tragedia ha sconvolto il paese nel giorno di Pasqua. Emanuele Corlianò, 37 anni, è rimasto vittima di un incidente domestico: è precipitato in un pozzo luce, facendo un volo di circa 20 metri.

Tutto è accaduto in una palazzina di via Virgilio, nella zona 167. L’uomo stava cercando di riparare i danni causati all’antenna della televisione dalle forti raffiche di vento che in questi giorni si sono abbattute su tutto il Salento. Proprio per quel motivo era salito sul terrazzo del condominio. Per cercare di raggiungere l’antenna, aveva poggiato i piedi sul vetro di un pozzo luce che, però, ha improvvisamente ceduto. La caduta è stata inevitabile. L’uomo è precipitato lungo la tromba delle scale, facendo un volo di circa 20 metri, e si è schiantato sul pavimento. Tutto è avvenuto sotto gli occhi dei figlioletti dell’uomo, due gemelli.

Sul posto sono giunti i sanitari del 118, che hanno tentato in tutti i modi di strappare alla morte il 37enne. Ogni tentativo, però, è stato vano. L’uomo è morto sul colpo.

Il luogo della tragedia è stato raggiunto dai carabinieri della stazione cittadina, che hanno raccolto tutti gli elementi utili a ricostruire la dinamica dell’incidente. Dell’accaduto è stato informato il magistrato di turno, il quale, valutati gli elementi raccolti dai militari, non ha ritenuto necessario disporre ulteriori accertamenti. La salma, dunque, è stata subito messa nella disponibilità dei familiari per l’allestimento della camera ardente.

La notizia è piombata su Calimera come un fulmine a ciel sereno. E la gioia per la festa di Pasqua ha inevitabilmente lasciato il posto alla tristezza e all’incredulità, soprattutto nei residenti nella palazzina in cui si è consumata la tragedia e nel quartiere.

Ai funerali, celebrati ieri pomeriggio nella chiesa Madre, ha partecipato una folla commossa. Tra gli altri, i compagni dei figli, che frequentano la seconda media, hanno voluto portare ciascuno un fiore bianco. Così come tutti i bambini che hanno partecipato hanno scelto di avere in mano un fiore bianco. Alcuni hanno anche letto un pensiero durante la messa. E altri ex compagni hanno voluto partecipare la loro commozione con un manifesto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie