Lunedì 20 Maggio 2019 | 18:31

NEWS DALLA SEZIONE

Il sopralluogo
Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato»

Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato» FT
Ulivi infetti anche nel Tarantino

 
Ambiente
Salento Ecoday: cittadini puliscono 18 aree, da Taranto a Otranto

Salento Ecoday: cittadini puliscono 18 aree, da Taranto a Otranto

 
Verso il voto
Lecce, assalto al gazebo Lega in centro: una ragazza contusa. Martedì atteso Salvini

Lecce, assalto a gazebo Lega in centro Identificati 8 presunti autori Salvini: «Vergogna»

 
L'episodio
Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

 
Il giallo
Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

 
La nomina
Lecce, Roberta Altavilla presidente dell'Ordine. «Stop polemiche»

Lecce, Roberta Altavilla presidente dell'Ordine. «Stop polemiche»

 
A Copertino
Accompagnava bulgare in campagna per a prostituirsi: arrestato 46enne rumeno in Salento

Accompagnava bulgare in campagna a prostituirsi: arrestato 46enne in Salento

 
A Lecce
Le tolgono apparato riproduttore, ma non aveva tumore: denuncia

Le tolgono apparato riproduttore, ma non aveva tumore: denuncia

 
Allarme Coldiretti
Salento, il maltempo distrugge le coltivazioni di angurie

Salento, il maltempo distrugge le coltivazioni di angurie

 
La visita del ministro
Bonisoli a Lecce e a Matera: «Nostro compito è evitare fuga ragazzi dal Sud

Bonisoli a Lecce e a Matera: «Nostro compito è evitare fuga ragazzi dal Sud»

 
Il caso
Dj salentino impiccato, riesumata la salma: autopsia in corso

Dj salentino impiccato, riesumata la salma: indagine deve ripartire da zero

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squadra più forte»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiL'appello di Adelina
Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
BatSanità
Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

 
BariElezioni in vista
Comunali a Bari, Sasso: Lega toglierà il silenziatore a Di Rella

Comunali a Bari, Sasso: «Salvini toglierà il silenziatore a Di Rella»

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 
TarantoIl caso
Furti di rame da Ferrovie Sud Est: 5 denunce nel Tarantino

Furti di rame da Ferrovie Sud Est: 5 denunce nel Tarantino

 
LecceIl sopralluogo
Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato»

Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato» FT
Ulivi infetti anche nel Tarantino

 
MateraAi domiciliari
Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

 

i più letti

Amministrative

Gallipoli a Minerva
Nardò a Mellone

Gallipoli a Minerva, Nardò a Mellone

LECCE - Crollo del numero di persone che si sono recate al voto anche nei seggi del Salento. A Nardò è stato testa a testa tra Marcello Risi, sindaco uscente, e Pippi Mellone, che alla fine l’ha spuntata con un distacco di poco inferiore ai mille voti. A seggi chiusi è risultato che il consenso del candidato di 10 liste civiche ha sfondato di poco il 50%. Anche qui molto alto, come detto, l’astensionismo. Alle 23 il dato dei votanti ha toccato il 59,01%.

Un confronto-scontro, quello tra Risi e Mellone, nato sui banchi del Consiglio comunale uscente. Mellone, in particolare, ha allestito una coalizione intorno alla sua ammiraglia, il movimento Andare Oltre cui si sono aggregate quasi sul filo di lana la civica Libra e Forza Italia col nome «Forza Nardò». Alla fine le sue liste sono state ben otto e gli hanno portato in dote un bottino personale di 6.247 voti. Risi invece aveva ripreso le redini del Partito democratico locale, partito che però non lo aveva sostenuto nel 2011, riuscendo da solo a costruire un centrosinistra che al primo turno si era aggiudicato 8.366 voti e ieri però ha dovuto capitolare.

A Gallipoli il Comune passa al centrosinistra. Minerva, rappresentante dei Giovani democratici, la spunta su Flavio Fasano. Ribaltato, dunque, l’esito del primo turno nel quale era stato Fasano, con 5.054 voti e il 39,89% dei 12.669 voti validi espressi a portarsi avanti. Le preferenze di Minerva si erano attestate in termini percentuali al 37,37%. Minerva vince il ballottaggio con il 51,23% rappresentanti i 5.810 voti rispetto ai 5.530 conquiistati da Fasano che invece deve fermarsi al 48,77% dei consensi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400