Martedì 28 Giugno 2022 | 11:46

In Puglia e Basilicata

Food

Lecce capitale degli chef stellati: la sfida dell’innovazione a tavola

Lecce capitale degli chef stellati: la sfida dell’innovazione a tavola

La due giorni di FoodExp, forum internazionale dell'enogastronomia e dell'ospitalità alberghiera

22 Maggio 2022

Barbara Politi

Lecce si prepara a vivere due giornate «stellari» con la quinta edizione di «FoodExp», il Forum internazionale dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera di scena martedì 24 e mercoledì 25 maggio nel Chiostro dei Domenicani in via San Pietro in Lama. Battezzato dai più come «l’Identità Golose del Mezzogiorno» (lo stesso patron dell’evento milanese, Paolo Marchi, è da annoverare fra i relatori ospiti), il Forum alza il tiro e lancia un tema forte, quello della ribellione: RebelFoodExpè dedicato alle eccellenze fuori dal coro, a chi cioè nei settori della ristorazione, dell’impresa e della comunicazione ha percorso strade non ancora battute, talvolta rivoluzionarie, semplicemente seguendo la propria vocazione e dando vita a forme speciali di innovazione nella ristorazione.

Ideata e organizzata da Giovanni Pizzolante, anche l’edizione 2022 della manifestazione - che punta l’attenzione sui temi della sostenibilità ambientale, della valorizzazione delle tipicità e del potenziale del turismo enogastronomico - vede il sostegno delle istituzioni del territorio: gli assessorati alla Scuola, Formazione e Lavoro, al Turismo, alla Cultura e all’Agricoltura della Regione Puglia, l’assessorato al Turismo del Comune di Lecce, le realtà associative come Camera di Commercio Lecce, Federalberghi Lecce e Confindustria Lecce.

Manager, sommelier, formatori, uomini e donne di sala, i grandi nomi del fine dining come Riccardo Camanini di Lido 84 a Gardone Riviera, Moreno Cedroni della Madonnina del Pescatore a Senigallia, Cristiano Tomei de L’Imbuto a Lucca, Himanshu Saini di Trèsind Studio a Dubai, Benedetta Fullin e Francesco Sodano di Local a Venezia, Lucia De Luca e Valerio Serino di Terra a Copenaghen, il culinary gardener Enrico Costanza, lo chef pâtissier Andrea Tortora, il bartender Mattia Cilia si confronteranno con le autorevoli firme del giornalismo enogastronomico italiano; fra i tanti, Enzo Vizzari (Le Guide de L’Espresso), Fiammetta Fadda (La Cucina Italiana/Traveller), Gioacchino Bonsignore (TG5). Un centinaio di ospiti impegnati in undici talk, diciotto «Teatri del Gusto» con le performance live, quattro pranzi «Memorabili» nel ristorante del Chiostro con gli chef Domenico Cilenti del Porta di Basso di Peschici (una stella Michelin), Davide Di Fabio, braccio destro di Massimo Bottura e oggi in cucina Dalla Gioconda a Gabicce Monte, Gianluca Gorini, patron del Da Gorini di San Piero in Bagno (una stella Michelin) e Francesco e Salvatore Sodano del Local di Venezia (una stella Michelin).

In programma anche tre cene a tema: quella inaugurale al «Palazzo BN» e le due nel Chiostro con gli ambasciatori della gastronomia pugliese nel mondo e il Gran Galà «Le due stelle» in Italia. Ad allietare i visitatori anche le masterclass food&wine nella storica cripta con le aziende eccellenti, i banchi d’assaggio lungo i porticati e il garden con l’area FoodExpGourmet. In questo spazio i ristoratori pugliesi si esibiranno con piatti che raccontano la loro identità; fra questi anche gli chef partner di «Azzurro di Puglia», progetto con il quale il Gal Terra d’Arneo promuove la valorizzazione del pescato locale e della materia prima povera. Dopo aver assaggiato i piatti di mare i giornalisti parteciperanno all’educational che l’ente ha organizzato nell’Area Marina Protetta di Porto Cesareo. Il focus sulle Stelle di Puglia raccoglierà gli ambasciatori stellati della gastronomia pugliese nel mondo con Angelo Sabatelli (Ristorante Angelo Sabatelli di Putignano), Antonio Zaccardi (Pashà di Conversano), Felice Sgarra (Casa Sgarra di Trani), Floriano Pellegrino (Bros di Lecce), Domenico Cilenti (Porta di Basso di Peschici), Stefano Di Gennaro (Quintessenza di Trani), Teresa Galeone (Già Sotto l’Arco di Carovigno), Pietro Penna (Casamatta Restaurant di Manduria) e Andrea Cannalire (Cielo Restaurant di Ostuni). Una costellazione di undici località che connessa al tessuto storico e paesaggistico della nostra terra genera interessi e attrattività.

Spazio anche alla formazione alberghiera con la Project Room e le attività didattiche destinate ai ragazzi degli istituti regionali, al mondo della pizza con i seminari della Scuola Italiana Pizzaioli e alla CarboGang, la carbonara di scena nel cortile del Chiostro in versione street food. Il programma è consultabile sul sito www.foodexp.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725