Martedì 28 Settembre 2021 | 06:06

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

cinema

Restauro e conservazione dei film: inaugurata la scuola a Lecce

Via alle attività della sede pugliese della Scuola Nazionale di Cinema

Restauro e conservazione dei film: inaugurata la scuola a Lecce

Inaugurazione sobria, ma intesa e partecipata, ieri mattina nel Museo Sigismondo Castromediano di Lecce, della sede pugliese della Scuola Nazionale di Cinema, emanazione diretta del Csc, Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma.
A eccezione del presidente Felice Laudadio (ne riferiamo a parte), era presente lo stato maggiore del Csc composto da Monica Cipriani, direttore generale, Adriano De Santis, preside e Paolo Cherchi Usai, direttore e docente della sede leccese. Con loro, Dina Manti per la Provincia, Manuela De Giorgi per l’Unisalento e Luca Bandirali per l’Apulia Film Commission. La Regione Puglia era rappresentata dall’assessore alla Cultura Loredana Capone, assente «giustificato» il governatore Michele Emiliano. Invitati a parlare Alessandro Valenti, Davide Barletti e Paolo Pisanelli.

Emozionati in prima fila gli otto allievi, di cui due pugliesi, del corso triennale di Conservazione e Management del Patrimonio Audiovisivo, guidato da Cherchi Usai, proveniente dal George Eastman Museum di Rochester, New York. Le lezioni sono ospitate al secondo piano del Museo, dove c’è la storica Biblioteca Bernardini: sette aule più una saletta, con parquet, infissi in legno e candidi muri. Il tutto per oltre 500 metri quadri in attesa di accogliere la strumentazione. Una foresteria sarà realizzata al terzo piano. «L’abbiamo voluta - ha osservato De Santis - perché il nostro corso è una full immersion didattica molto impegnativa e che sarà vissuta appieno nell’arco della giornata».

Oggetto di studio è l’intera gamma di attività legate alla salvaguardia del cinema, sia nelle sue manifestazioni storiche (pellicola) che in quelle più recenti (immagine elettronica e digitale). Cherchi Usai sarà coadiuvato da un giovane specialista di restauro cinematografico, Paolo Tosini, anch’egli di ritorno dagli Stati Uniti, e da Marcella Nuzzo. Gli otto studenti selezionati per il primo ciclo del corso, giunti nel capoluogo salentino da ogni parte d’Italia e dall’estero, parteciperanno in prima persona a tutte le fasi del lavoro di restauro del film, che si svolgerà in stretta collaborazione con il personale della Cineteca Nazionale del Csc. Gran parte delle lezioni sarà in lingua inglese.

«È per noi motivo di grande orgoglio - ha detto Capone - avere in Puglia la sede distaccata del Centro sperimentale di cinematografica con un corso di alta formazione teso al recupero della memoria dell’audiovisivo, che allo stato vedeva in Italia solo quello della Cineteca di Bologna. Un corso legato ad un aspetto importante per l’economia del cinema: il management. Con questo progetto la filiera pugliese possiamo dire sia completa, dall’Afc ai Cineporti, ai nostri innumerevoli set per i film». Essere specialista della conservazione e del restauro delle opere cinematografiche e audiovisive, ribadisce De Santis, «è un “mestiere” che trova immediato riscontro nelle “vetrine” dedicate ai classici dai grandi festival internazionali come Cannes, Berlino, Venezia, Roma, Lione, New York, Bari, Torino. Questa nuova sede del Csc in Puglia si aggiunge a quelle già attive da anni in Piemonte, Lombardia, Abruzzo, Sicilia e, fra qualche mese, anche in Basilicata, a Matera».
La città di Lecce, ha annotato Cherchi Usai, «è lo scenario ideale per una scuola di restauro del film, soprattutto in una così prestigiosa sede come il Museo Castromediano. Non avrei potuto sperare in un’accoglienza più calorosa di quella ricevuta dall’Università del Salento (sede del Dams, ndr) e dall’Apulia Film Commission».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie