Lunedì 15 Ottobre 2018 | 23:09

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Lotta all'abusivismo

Gallipoli, blitz al mercato ittico: la piazza torna sotto chiave

Sequestrati tavolini e sedie di quattro pescherie e di un ristorante

Mercato Ittico Gallipoli

GALLIPOLI - Avevano violato i sigilli e continuato le loro attività sul suolo demaniale. Nuovi guai per cinque attività che si affacciano sul mercato ittico di Gallipoli: venerdì sera è scattato un altro blitz interforze, dopo quelli di un anno fa e dello scorso dicembre.

Polizia, carabinieri, guardia di finanza e capitaneria di porto di Gallipoli sono intervenuti in seguito a una riunione tecnica che si è svolta nei giorni scorsi e hanno apposto i sigilli a tutto ciò che occupava abusivamente i 415 metri quadrati di area demaniale già sottoposta a sequestro preventivo nel dicembre dello scorso anno.
Ad una pescheria è stata contestata l’occupazione di suolo demaniale marittimo e di demanio ferroviario. I titolari avevano posizionato due barche trasformate in espositori, 18 tavoli di legno, 8 tavoli di plastica, 12 sgabelli, 44 sedie di plastica e 57 sedie di legno. Tutti gli arredi sono stati sequestrati e affidati in custodia giudiziale al sindaco di Gallipoli. Sempre a carico della stessa pescheria è stata applicata una sanzione amministrativa di 1.500 euro e sono stati sequestrati, per assenza dei dati riguardanti la tracciabilità dei prodotti, 3 chili di prodotti ittici e 18 vasetti di vetro contenenti polpa di riccio di mare.

Ai titolari di una seconda pescheria, poi, sono stati contestati la violazione dei sigilli apposti nel precedente blitz e l’occupazione di suolo demaniale marittimo. Contestualmente, sono stati sequestrati (e affidati in custodia al primo cittadino) una botte di legno utilizzata come tavolino e sei sgabelli. Nello stesso locale sono stati trovati 17 chili di prodotti ittici privi di etichettatura: una violazione che ha portato gli investigatori a comminare ai titolari una sanzione amministrativa.
Violazione dei sigilli e occupazione di suolo demaniale marittimo sono i reati dei quali dovranno rispondere anche i titolari di un’altra pescheria e di ristorante, che fuori dal locale avevano posizionato rispettivamente un tavolino, 12 sgabelli e un ombrellone e 8 tavoli con 32 sedie. Gli arredi della prima attività sono stati sequestrati e affidati in custodia al sindaco, quelli della seconda affidati allo stesso titolare.

Infine, a carico di un’altra pescheria è stata disposta la rimozione, a cura dall’amministratore giudiziale, tramite una ditta privata, delle attrezzature già sottoposte a sequestro penale nell’ambito del procedimento avviato dopo il primo intervento congiunto delle forze dell’ordine.

Il decreto di sequestro dello scorso dicembre, emesso dal gip Stefano Sernia, era stato eseguito dalla polizia, dai carabinieri, dai finanzieri e dalla capitaneria di porto. Già durante il blitz del 14 luglio dello scorso anno, nelle 5 pescherie e nell’unico ristorante dell’area mercatale le forze dell’ordine, insieme all’ispettorato del lavoro e alla Asl, avevano accertato l’occupazione abusiva dell’area demaniale e la vendita al dettaglio di prodotti ittici (tra cui anche pesce crudo) senza le necessarie autorizzazioni previste per la somministrazione di alimenti e bevande. Inoltre, su 19 dipendenti, 10 erano risultati irregolari. Erano stati sequestrati 354 chili di prodotti ittici in cattivo stato di conservazione e con presenza di parassiti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

IL prefetto Palomba

Prefetti, a Lecce arriva Cucinotta
mentre Palomba va a Torino

 
Tap, sindaco Melendugno da Conte:«Stop a progetto, commesse illegalità»

Tap, sindaco Melendugno da Conte:
«Stop a progetto, commesse illegalità» 

 
Tap, il premier Conte convoca consiglieri e parlamentari pugliesi

Tap, Conte convoca consiglieri e parlamentari pugliesi Salvini: «Si farà»

 
Lecce, sostegno a scuola: «Il contratto ci impedisce l’assistenza ai disabili»

Sostegno a scuola, contratto impedisce assistenza disabili

 
Caso Cucchi, il magistrato della svolta è il salentino Musarò

Caso Cucchi, il magistrato della svolta è il salentino Musarò

 
Minaccia la ex e prova a entrare in casa sua con violenza: arrestato nel Leccese

Minaccia la ex e prova a entrare in casa sua con violenza: arrestato nel Leccese

 
Lecce, l'ultima trovata dei pusher: nascondere la «coca nei bulloni»

Lecce, l'ultima trovata dei pusher: nascondere la «coca nei bulloni»

 
Agguato a Copertino, recuperatadai Cc la pistola del commando

Agguato a Copertino, recuperata
dai Cc la pistola del commando

 

GDM.TV

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

 
Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano

Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano in strada

 
Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

 
Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

 
Bari, troppi tagli a scuola: ecco il raduno degli studenti in sciopero

Bari, troppi tagli a scuola?
E gli studenti scioperano

 
Le acque rosse vicino le salineSequestro choc a Margherita di Savoia

Le acque rosse vicino le saline
Sequestro choc a Margherita di Savoia

 
Arresto gambiano a Foggia: i video e le versioni contrastanti

Arresto gambiano a Foggia: i video e le versioni diverse. «Agenti circondati»

 
Intitolazione caserma a Marzulli, Decaro: «Lui era davvero un galantuomo»

Squillo di tromba e commozione
per la caserma dedicata a Marzulli

 

PHOTONEWS