Giovedì 25 Aprile 2019 | 19:45

NEWS DALLA SEZIONE

L'appello
Barbara Lezzi a Lecce: «25 aprile, proteggiamo giovani da bullismo storico»

Barbara Lezzi a Lecce: «25 aprile, proteggiamo giovani da bullismo storico»

 
Iniziativa nel salento
Ospedale di Scorrano, il reparto di Pediatria si colora con le luminarie

Ospedale di Scorrano, il reparto di Pediatria si colora con le luminarie

 
Islam e politica
«Musulmani schierati a sinistra? Un errore: sono identitari e sovranisti»

«Musulmani schierati a sinistra? Un errore: sono identitari e sovranisti»

 
Aperta inchiesta
Ugento, botte al doposcuola: indagata la maestra

Ugento, botte al doposcuola: indagata la maestra

 
Omicidio in Salento
Maglie, ucciso un pregiudicato in strada: forse dopo una lite

Maglie, ucciso pregiudicato in strada. Killer si costituisce: mi sono difeso FOTO

 
Tecnologia
Lecce, ecco Dumbo: miniescavatore radiocomandato che pulisce le vasche Aqp

Lecce, ecco Dumbo: miniescavatore radiocomandato che pulisce le vasche Aqp

 
L'operazione dei cc
Lecce, distruggono i vetri di 5 auto e di un’ambulanza: denunciati

Lecce, distruggono i vetri di 5 auto e di un’ambulanza: denunciati

 
Tap e Poseidon
Gasdotti in Salento: un risiko tra energia e geopolitica

Gasdotti in Salento: un risiko tra energia e geopolitica

 
L'inchiesta
Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

 
Il martedì dei leccesi
A Lecce la Pasquetta continua con «Lu riu»: tra pic nic e musica

A Lecce la Pasquetta continua con «Lu riu»: tra pic nic e musica

 
La tragedia di Pasquetta
Melendugno, contro frontale muore una 25enne: grave una coppia

Melendugno, scontro frontale muore 25enne: grave una coppia

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceSalento
Melpignano, Francesco Guccini inaugura Palazzo Marchesale

Melpignano, Francesco Guccini inaugura Palazzo Marchesale

 
BariIl protocollo
Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa

Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa
Sisto: «Decaro senza pudore»

 
BrindisiIl concerto
Negrita ad agosto a Francavilla F.na, unica tappa in Puglia

Negrita ad agosto a Francavilla F.na, unica tappa in Puglia

 
FoggiaOperazione dei Cc
Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

 
PotenzaLa situazione
Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

 
BatL'appuntamento
Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 

Il governatore

Gasdotto Tap, Emiliano: approdo
spostato a Sud per ragioni opache

Gasdotto, in una lettera a Tap l’ipotesi approdo alternativo

BARI - «Io non sono affatto contrario al Tap, solo che lo stanno facendo arrivare troppo a Sud per ragioni opache: l’ho detto alla Commissione antimafia e lo ripeto pubblicamente sperando che qualche giornale lo scriva». Lo ha detto il governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano (Pd), parlando a '1/2h in più' del gasdotto Tap che porterà metano dall’Azerbaijan in Italia, approdando sulle coste del Salento, tra le proteste della comunità locale.

Emiliano ha spiegato che «lo fanno scendere verso Melendugno (Lecce) e lo fanno approdare su una delle più belle spiagge turistiche della Puglia. La ragione è incomprensibile».

Emiliano vorrebbe che il Tap approdasse nella zona industriale di Brindisi, il che «eviterebbe - ha spiegato - la costruzione di un gasdotto 'on shorè, cioè sulla terra, per quasi sessanta chilometri, e che deve essere realizzato in tariffa». «Noi - ha sottolineato - abbiamo solo chiesto che arrivasse 30 chilometri più a Nord. E su questo c'è stata la più grande battaglia al governatore della Puglia che si ricordi nella storia d’Italia. Perché il Pd era determinato nel non concedermi questo spostamento: dicevano che è solo un tubo - ha ricordato il governatore - ma proprio perché è solo un tubo era facile da fare 30 chilometri più a Nord. Ciononostante c'è stato questo scontro molto forte».

«E' chiaro - ha rilevato Emiliano - che con la nuova posizione del M5s, questi grandi furbacchioni del Pd che volevano forzare la mano sul Tap, adesso rischiano di vedere saltare l’opera che era molto importante, e che avrebbe consentito anche la decarbonizzazione dell’Ilva» con «il surplus di gas che arriverà».

Infine Emiliano, soddisfatto di avere chiarito la sua posizione su Tap, ha sottolineato che «la disinformazione del Mise, che è un ministero micidiale e mi auguro che Di Maio non venga ingoiato immediatamente in quella palude, era quella di dire che noi eravamo contrari al Tap per salvaguardare gli ulivi». «La disinformazione del mio partito su questa storia - ha concluso - è facile da sventare se mi fanno parlare».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400