Venerdì 07 Ottobre 2022 | 14:19

In Puglia e Basilicata

Padre e figlio

Mangiavano e bevevano, al momento del conto tiravano fuori il coltello per non pagare: pugliesi fermati a Rimini

Mangiavano e bevevano, al momento del conto tiravano fuori il coltello per non pagare: pugliesi fermati a Rimini

73 e 39 anni, il figlio è finito in carcere. Minacciavano il titolare del ristorante sostenendo di essere criminali di elevata caratura

15 Settembre 2022

Redazione online

Si sedevano al ristorante, mangiavano e bevevano, ma al momento di pagare il conto tiravano fuori un coltello a serramanico presentandosi al cameriere come criminali di elevata caratura. Padre e figlio, di 73 e 39 anni, di origine pugliese, sono stati fermati dalla Polizia a Rimini in esecuzione di un’ordinanza del gip per estorsione e violenza privata.
Per il figlio è stata disposta la custodia cautelare in carcere, mentre per il padre è scattato il divieto di avvicinamento a una distanza inferiore di 300 metri dalle parti offese. Secondo le indagini della Squadra Mobile della Questura di Rimini, partite dopo la denuncia del titolare di una rosticceria del lungomare, i due da tempo taglieggiavano diverse attività della zona. In particolare il figlio vantandosi della caratura della sua carriera criminale, pretendeva di essere servito e di consumare pasti e bevande senza pagare, minacciando di morte i gestori con un coltello a serramanico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725