Lunedì 21 Giugno 2021 | 23:57

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

calcio

Bari, prepara l’assalto ore decisive per il direttore sportivo

Bari, prepara l’assalto ore decisive per il direttore sportivo

Polito resta il favorito, ieri a Roma forse l’appuntamento per la firma

Bari - Bari è vicinissimo alla fumata bianca. Oggi potrebbe essere il giorno giusto per l’annuncio del nuovo direttore sportivo biancorosso. Un candidato si è ormai staccato sulla concorrenza: si tratta di Ciro Polito, 42 anni, proveniente dall’Ascoli.

Il manager napoletano ha sostenuto con il presidente Luigi De Laurentiis ed i suoi più stretti collaboratori un colloquio lunedì scorso: un confronto particolareggiato che ha pienamente soddisfatto l’amministratore unico dei Galletti.

Il management pugliese, però, intendeva completare il suo giro di orizzonti, prima di sciogliere le riserve: scartata la pista che conduceva a Stefano Trinchera, intenzionato ad aspettare la proposta della Cremonese, aveva preso quota il profilo di Simone Giacchetta, direttore sportivo dell’Albinoleffe. Ma l’avanzata dei lombardi nei playoff di serie C (domenica 6 giugno ospiteranno l’Alessandria per l’andata della semifinale, mercoledì 9 andrà in scena il ritorno) avrebbe prolungato eccessivamente l’attesa biancorossa.

E allora, il dialogo con Polito si è ulteriormente intensificato, fino ad arrivare all’atto decisivo, svoltosi con un altro incontro, ieri sera, a Roma. Un confronto che sembra aver risolto ogni aspetto, anche quello economico che in un primo momento aveva evidenziato una leggera differenza tra l’offerta del Bari e l’ingaggio che il dirigente partenopeo percepiva ad Ascoli (circa 130mila euro).

Una forbice non è particolarmente ampia che dovrebbe essere stata superata con uno sforzo comune.
Certo è che Polito nello sbarco nel club pugliese vede in ogni caso un’opportunità irripetibile, un autentico investimento per il futuro. Dal canto suo, la proprietà biancorossa è propensa a riconoscergli un emolumento degno del suo valore, ma deve anche rispettare parametri sul monte ingaggi che non potranno essere trasgrediti: basti ricordare che al momento, la società deve rispondere di stipendi onerosissimi su ben 26 tesserati, in attesa di capire come si dipanerà il mercato. Tutto lascia presagire una soluzione positiva della vicenda, sebbene non si possano escludere nuovi colpi di scena: in fondo, l’Ascoli (malgrado la recente rescissione del vincolo) sarebbe disposta a riaccogliere a braccia aperte il suo uomo mercato.

Ecco perché, per essere pronti ad ogni evenienza, si è vagliata un’ulteriore possibilità: Roberto Goretti. 45 anni, perugino, nel Bari è già transitato da calciatore: 53 presenze e quattro reti da centrocampista nel biennio 2004-06, scandito da prestazioni che ne certificavano puntualmente la qualità superiore, ma anche da una serie di problemi fisici che ne limitarono l’impiego.

Conclusa una carriera che lo ha visto protagonista pure con le maglie di Napoli, Bologna Reggiana, Ancona, Arezzo, Como, Foggia e a più riprese nel Perugia, proprio con gli umbri ha cominciato la carriera dirigenziale prima come responsabile del settore giovanile, poi come direttore sportivo. Sotto la sua guida, i grifoni sono stati promossi dalla C alla B nel 2014 ed hanno raggiunto i playoff di B nel 2015: la sua parentesi si è poi chiusa con la nuova retrocessione in Lega Pro avvenuta l’estate scorsa.

Un profilo che intriga, ma si entrerebbe nel vivo solo se saltasse la pista Polito. Idem per le voci su Daniele Delli Carri.
Certo è che il presidente Luigi De Laurentiis di cominciare la programmazione per la prossima stagione entro la fine della settimana. Il ds sarà la prima pietra: seguirà a stretto giro l’arrivo del nuovo allenatore. Domenico Toscano resta gradito dalla dirigenza barese, ma Polito potrebbe proporre un altro paio di idee che sarebbero già state esaminate e potrebbero essere approfondite.

Da definire, infine, la sede del ritiro: l’idea originaria di tornare a Cascia sembra tramontare poiché proprio l’Ascoli effettuerà la preparazione nella cittadina umbra. L’impressione è che si stia virando su Castel di Sangro, soluzione al momento preferita a Norcia, ovvero l’altra location monitorata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Michele Mignani

Il Bari si affida a Mignani: è lui il nuovo allenatore

 
Bari calcio, al via il Generation Day con 240 bimbi al San Nicola

Bari calcio, al via il Generation Day con 240 bimbi al ...

 
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 
Il Bari va in pressing su Mignani: l'ex Modena scelto da Polito

Il Bari va in pressing su Mignani: l'ex Modena scelto d...

 
Bari, De Laurentiis: «Polito è qui per vincere»

Bari, De Laurentiis: «Polito è qui per vincere»

 
Bari, Ciro Polito è il nuovo direttore sportivo

Bari, Ciro Polito è il nuovo direttore sportivo

 
È un Bari ancora da lavori in corso. Polito in dirittura d'arrivo

È un Bari ancora da lavori in corso. Polito in dirittur...

 
Polito si «prende» il Bari. Brosco il primo colpo?

Polito si «prende» il Bari. Brosco il primo colpo?