Lunedì 18 Novembre 2019 | 00:21

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

lega pro

Sabbione, il Bari ha un bomber «di scorta», già tre reti per lui

foto Luca Turi

Sabbione, il Bari ha un bomber «di scorta», già tre reti per lui

I suoi centri hanno regalato ai biancorossi ben 7 punti

E alla fine spunta… Alessio Sabbione. Il 27enne difensore genovese è la vera rivelazione di questo primo scorcio di stagione del Bari. I numeri parlano chiaro: il ragazzo proveniente dal Carpi è già stato un fattore sotto la gestione di Giovanni Cornacchini e ancor più si sta affermando con l’avvento in panchina di Vincenzo Vivarini. Fin dall’inizio del campionato, innanzitutto, è stato tra i sempre presenti. Con lui nella graduatoria dei «caps» stagionali, ci sono soltanto Antenucci, Costa, Di Cesare, Hamlili e Perrotta. Gli ultimi due, tuttavia, non sono sempre partiti titolari e, nel caso, di Hamlili, la statistica è destinata a cambiare già nella trasferta di domenica prossima ad Avellino poiché l’italo-marocchino sarà squalificato.

Con la retroguardia a tre o a quattro, insomma, il marcatore ligure ha sempre trovato spazio: prima da centrale puro, poi da terzo di difesa a destra. Non sempre, in realtà, è stato impeccabile: qualche amnesia gli è capitata, alcuni interventi, fin troppo irruenti, vanno limati onde non pagare dazio (vedi il rigore causato a Rieti). Tuttavia, Sabbione ha un buon passo, grande determinazione, spiccato furore agonistico. Peculiarità che in C risultano preziose. In più, ecco la ciliegina sulla torta dei gol. Tre centri che hanno puntualmente contribuito a portare punti. Il fondamentale guizzo in mischia per acciuffare il pari con la Reggina, l’incredibile pallonetto da centrocampo per calare il poker sulla Cavese, ancora un imperioso colpo di testa da corner per raddoppiare contro la Ternana.

Insomma, il suo zampino è ben impresso su sette punti dei 14 complessivi dei galletti. Sabbione attualmente è il secondo miglior marcatore biancorosso, alle spalle di Antenucci e ha già battuto il suo record di marcature stagionali, sancito a Carpi nel 2017-18. Ma, con tale media, potrebbe persino lanciarsi alla caccia dei grandi difensori goleador del passato. Il miglior «cannoniere» del Bari in una singola stagione è proprio un suo compagno di reparto, ovvero Valerio Di Cesare con i sette centri della scorsa stagione: il 36enne romano ci riproverà anche quest’anno nel quale ha già lasciato un segno portando a nove il suo totale nel Bari.

A quota sei gol in un torneo, ecco Luca Ceppitelli (nel 2013-14, con undici bersagli complessivi nei suoi tre anni baresi), quindi a quattro ecco cinque interpreti di grande pregio: Duccio Innocenti (nel 1999-2000, mentre otto sono le sue marcature totali nel Bari), Lorenzo Amoruso (nel 1994-95, anche per lui otto gol in tutto con i pugliesi), Claiton Dos Santos (nel 2011-12, sei i suoi bersagli biancorossi) e Diego Polenta (nel 2013-14, mentre cinque sono i suoi gol tra i galletti in tutto).

Ma soprattutto Giovanni Loseto nel 1989-90: la bandiera del Bari è anche il difensore più prolifico della storia barese con 15 reti. A quota tre gol in un torneo (e quindi attualmente al pari di Sabbione) ci sono Giorgio De Trizio (nel 1985-86, ma l’ex libero ne ha siglati ben 13 nella sua lunga milizia biancorossa) e Rachid Neqrouz (nel 1999-2000, con sei gol in tutto per il marocchino in sei anni in Puglia). Insomma, Sabbione ha già un piccolo posto nella storia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Antenucci e una partita speciale: «Incrocio fra passato e presente»

Bari batte Paganese 1-0. Decide la rete di Antenucci. R...

 
Bari calcio, Vivarini: «Contro Paganese voglio personalità»

Bari calcio, Vivarini: «Contro Paganese voglio personal...

 
Bari, Sigarini ricorda la trasferta a Pagani

Bari, Sigarini ricorda la trasferta a Pagani

 
Bari, contro la Paganese Vivarini recupera Scavone

Bari, contro la Paganese Vivarini recupera Scavone

 
Bari, l'ex direttore sportivo Angelozzi: «Credo nella promozione»

Bari, l'ex direttore sportivo Angelozzi: «Credo nella p...

 
Bari, capitan Di Cesare: «Voglio vincere il campionato»

Bari, capitan Di Cesare: «Voglio vincere il campionato»

 
Vivarini e il «modulo cangiante»: così il Bari diventa un'orchestra

Vivarini e il «modulo cangiante»: così il Bari diventa ...

 
Bari, De Laurentiis: «Al lavoro per museo dedicato alla storia del club»

Bari, De Laurentiis: «Al lavoro per museo dedicato a st...