Domenica 17 Novembre 2019 | 17:55

 

Tutto sul Bari calcio

il Biancorosso Facebook
 

Calciomercato

Il Bari pesca altri due tasselli: arrivano Awua e Bianco

foto Luca Turi

Il Bari pesca altri due tasselli: arrivano Awua e Bianco

La batosta contro la Viterbese smuove il mercato barese: ecco i rinforzi

La batosta con la Viterbese smuove pure il mercato. Nonostante una campagna acquisti estiva ricca di grandi colpi, l’ultimo giorno di mercato riserva ancora novità per il Bari. La società biancorossa, infatti, si assicura ancora due centrocampisti: un giovane di prospettiva (ma già con esperienza in C) ed un elemento di comprovata esperienza che rappresenta pure un gradito ritorno.


Dallo Spezia, dunque, arriva Theophilus Awua, 21 anni, portato in Italia dall’Inter che lo ha schierato nella Primavera: quindi un breve passaggio alla Juve Stabia, fino ad arrivare allo Spezia che lo acquista a titolo definitivo a gennaio 2018. Il club ligure lo ha prestato lo scorso anno al Rende e tra le fila calabresi Awua si è affermato totalizzando 30 presenze e ben sei reti. Il Bari lo ha acquisito in prestito con diritto di riscatto dallo Spezia che prima gli ha fatto firmare il rinnovo del contratto. Mediano che si disimpegna agevolmente pure da mezzala, potrà garantire maggior dinamismo alla seconda linea.

Quasi a sorpresa, inoltre, è stato acquistato Raffaele Bianco che nel Bari era transitato nella magica annata 2008-09 (conclusa con la promozione in serie A), espressamente voluto da Antonio Conte che ne aveva apprezzato le qualità nel settore giovanile della Juventus. In quella esperienza, il ragazzo di Aversa (all’epoca 21enne, oggi 32enne) totalizzò 2 presenze alternandosi nel naturale ruolo di centrocampista centrale e nell’inedita posizione di terzino destro. Seguirono le esperienze con Modena, Benevento e Spezia, quindi la promozione in B ottenuta a Carpi. Proprio nel club emiliano ottiene le maggiori soddisfazioni dal 2014 al 2017 (dopo aver scontato sei mesi di squalifica per omessa denuncia nel filone del calcioscommesse relativo a Salernitana-Bari 3-2 del 2009, onde poi essere assolto con formula piena dalla giustizia ordinaria): una promozione in A, un torneo nella massima serie (terminato con la retrocessione), un altro campionato in B da capitano con la sconfitta in finale dei play off promozione. Nell’ultimo biennio è stato a Perugia, ancora con i gradi di capitano.

In uscita, si concretizza il passaggio di Francesco Bolzoni in prestito all’Imolese: il 30enne di Lodi ha allungato di un anno il vincolo con i galletti ed è passato al club bolognese che milita nel girone B. Non ci sono state ulteriori cessioni: il club ha deciso di non cedere alcun giocatore potenzialmente utile. Simone Simeri, ad esempio, ha ricevuto svariate richieste da club di C, ma la scelta è stata trattenerlo per non mantenere un ricco parco attaccanti. Dunque, la società biancorossa si è mossa ancora, aumentando le pedine a disposizione di Cornacchini, nonché il livello qualitativo della squadra. Con l’obiettivo di dimenticare immediatamente la sconfitta interna con la Viterbese e riprendere il progetto scalata in tutta la sua ambizione.

D’altra parte, il passo falso con i laziali è stato accolto con gran dispiacere dalla proprietà. Il presidente Luigi De Laurentiis, in particolare, aveva sognato tutt’altro esordio al San Nicola: avrebbe voluto un bel successo anche per aumentare l’entusiasmo in città e dare un ultimo scatto alla campagna abbonamenti. Ma lo sforzo sul mercato serve proprio per voltare immediatamente pagina e ripartire. Da oggi, a bocce ferme e con il mercato chiuso, tutti dovranno dare qualcosa in più. Cornacchini da un lato dovrà trovare la formula vincente, la squadra dall’altro dovrà calarsi immediatamente nel clima infuocato della serie C, abbinando alla doti tecniche il sacro furore agonistico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DAL BIANCOROSSO

Antenucci e una partita speciale: «Incrocio fra passato e presente»

Bari batte Paganese 1-0. Decide la rete di Antenucci. R...

 
Bari calcio, Vivarini: «Contro Paganese voglio personalità»

Bari calcio, Vivarini: «Contro Paganese voglio personal...

 
Bari, Sigarini ricorda la trasferta a Pagani

Bari, Sigarini ricorda la trasferta a Pagani

 
Bari, contro la Paganese Vivarini recupera Scavone

Bari, contro la Paganese Vivarini recupera Scavone

 
Bari, l'ex direttore sportivo Angelozzi: «Credo nella promozione»

Bari, l'ex direttore sportivo Angelozzi: «Credo nella p...

 
Bari, capitan Di Cesare: «Voglio vincere il campionato»

Bari, capitan Di Cesare: «Voglio vincere il campionato»

 
Vivarini e il «modulo cangiante»: così il Bari diventa un'orchestra

Vivarini e il «modulo cangiante»: così il Bari diventa ...

 
Bari, De Laurentiis: «Al lavoro per museo dedicato alla storia del club»

Bari, De Laurentiis: «Al lavoro per museo dedicato a st...