Sabato 23 Febbraio 2019 | 00:19

NEWS DALLA SEZIONE

Verso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
Il provvedimento
Decreto Xylella, multe fino a 10mila euro per chi non denuncia e non taglia piante infette

Decreto Xylella, multe fino a 10mila euro per chi non denuncia e non abbatte
La Regione: in atto prescrizioni Ue

 
Salento
Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa un passo indietro e ritira l'interrogazione

Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa retromarcia e ritira interrogazione

 
Ambiente
Raccolta differenziata, tour di Stea nel Foggiano: «premiata» anche una Rssa

Raccolta differenziata, tour di Stea nel Foggiano: «premiata» anche una Rssa

 
La sentenza
Bari, offese tra ragazzi via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

Bari, offese tra ragazzini via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

 
Il progetto
Lecce, i detenuti riparano barca migranti: sarà usata da ragazzi "difficili"

Lecce, i detenuti riparano barca migranti: sarà usata da ragazzi "difficili"

 
Ambiente
Bari, 3500 ricci sequestrati e rimessi in mare dalla Guardia Costiera

Bari, 3500 ricci sequestrati e rimessi in mare dalla Guardia Costiera VD

 
La proposta
Petruzzelli, il sottosegretario Vacca: «Cambiare nome a Fondazione»

Petruzzelli, il sottosegretario Vacca: «Cambiare nome a Fondazione»

 
Serie B
Lecce calcio, Liverani: «Cittadella squadra fastidiosa»

Lecce calcio, Liverani: «Cittadella squadra fastidiosa»

 
Il batterio killer
Xylella, Centinaio rinvia la visita in Puglia. I gilet arancioni: «potrà approvare i decreti»

Xylella, Centinaio rinvia la visita in Puglia. I gilet arancioni: «potrà approvare i decreti»

 
Il siderurgico
Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaVerso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
LecceSalento
Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa un passo indietro e ritira l'interrogazione

Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa retromarcia e ritira interrogazione

 
BariLa sentenza
Bari, offese tra ragazzi via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

Bari, offese tra ragazzini via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

 
HomeIl siderurgico
Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

Potenza

Lo scandalo delle scale mobili
più lunghe e degradate d'Europa

Annunciate trionfalmente come concorrenti con quelle di Tokyo sono perennemente bloccate e ormai abbandonate al degrado assoluto

Lo scandalo delle scale mobili più lunghe e degradate d'Europa

Quanta tristezza mette oggi entrare nelle scale mobili di Potenza, la città europea con il sistema di trasporto meccanizzato più lungo d’Europa. «Con i suoi tre impianti raggiunge 1,3 chilometri con una capacità di trasporto di 18 mila persona l’ora, di poco inferiori a quelli di Tokyo, prima al mondo con 1,5 chilometri». Sono lontani i tempi in cui si snocciolavano i dati dei passaggi sulla Scala Mobile Prima, su via Armellini, su Santa Lucia: 12 mila al giorno, 3.600 lungo il ponte attrezzato e la scala mobile con punte il fine settimana fino a 5.000 passaggi; 5.000 nella Scala mobile Prima e circa 3.000 a via Armellini.

Gli anni sono passati, l’inaugurazione otto anni fa del ponte attrezzato, sembra lontanissima e l’orgoglio ha lasciato il posto ai sempre più evidenti segni dell’abbandono sulle pareti intrise di muffa, sui secchi a terra sparsi qua e là per raccogliere l’acqua piovana e le rampe delle scale mobili cominciano ad essere sempre più «immobili».

Soffre il sistema meccanizzato potentino. Soffre e non c’è cura. La Scala Mobile Prima con 18 rampe e 4 ascensori verticali, quella di via Armellini con 4 rampe e 2 ascensori verticali, e l’impianto Santa Lucia, con le sue 26 rampe, 2 ascensori inclinati e 4 verticale, oltre al ponte sono completamente abbandonati. Mai fatta una manutenzione e a risentirne è l’impianto storico, la Scala mobile Prima. Sopravvive con piccoli espedienti: si cerca di mantenere in vita le rampe in salita, a scendere ormai sono praticamente quasi tutte bloccate. I quadri realizzati dagli studenti abbelliscono la parete, ma lungo il corridoio centrale secchi per raccogliere l’acqua fanno pensare a una gimcana, in realtà sono lo specchio del degrado.

Ecco la porta d’ingresso di Potenza. Il cartellino da visita che offriamo a quanti arrivano nella città metropolitana. Turisti o viaggiatori che uscendo dalla stazione di Potenza Centrale trovano il primo impianto Del Basento, che conduce al «nulla», come quella che porta a via Armellini, ma doveva arrivare a rione Mancusi, tra giardini e verde. Vecchie polemiche mai sopite, antiche querelle politiche sul trasporto pubblico, con una città che aveva un sogno: fare della mobilità integrata il suo punto di forza: scale mobili, metropolitana, navette, trasporto pubblico. Tutto è rimasto sulla carta. Nessuna integrazione tra i diversi sistemi di mobilità, un parcheggio su viale dell’Unicef inutilizzato, un servizio pubblico inesistente, una metropolitana dalle grandi potenzialità non sfruttata, nessun terminal di autobus. Non ci sono i soldi, c’è stato il dissesto. Poi la ridda di accuse. Quello che manca è lo sdegno davanti al degrado che avanza. [l.ier.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400