Mercoledì 13 Novembre 2019 | 11:36

NEWS DALLA SEZIONE

L'inchiesta
Sava, anziano disabile vittima di una gang: «Io insultato perchè omosessuale»

Sava, anziano disabile vittima di una gang: «Io insultato perchè omosessuale»

 
Commissione Finanze
Mittal, bocciato emendamento per scudo penale: non c'entra col dl fiscale

Mittal, bocciato emendamento per immunità: non c'entra col dl fisco. Di Maio: nessun voto su scudo

 
Maltempo
Porto Cesareo, tromba d'aria fa volare pontile di 60 metri : barche trascinate per 300 metri

Porto Cesareo, tromba d'aria fa volare pontile: barche trascinate per 300 metri. Sindaco: città in ginocchio Video

 
L'inchiesta
Potenza, 17 misure per corruzione su autorizzazioni edilizie: bufera su Regione e Comune Venosa

Venosa, pratiche edilizie agli «amici» e bandi su misura: 17 ordinanze, in manette ex sindaco

 
È di Molfetta
Messico, pirati attaccano nave italiana e sparano: ferito marinaio pugliese

Messico, pirati attaccano nave italiana e sparano: ferito marinaio pugliese

 
Il vertice
Bomba a Brindisi, piano evacuazione per 50mila persone: c'è anche il carcere

Bomba a Brindisi, piano evacuazione per 50mila persone: c'è anche il carcere

 
nel Foggiano
S.Giovanni Rotondo, terapia innovativa su 22 bambini affetti da paralisi cerebrale

S.Giovanni Rotondo, terapia innovativa su 22 bambini affetti da paralisi cerebrale

 
serie c
Bari, capitan Di Cesare: «Voglio vincere il campionato»

Bari, capitan Di Cesare: «Voglio vincere il campionato»

 
I dati dell'Inps
Quota 100, presentate oltre 201mla domande: Bari sesta città in Italia. Ma sono 100mila in meno

Quota 100, presentate oltre 201mila domande: Bari sesta città in Italia. Ma sono 100mila in meno

 
l'annuncio
Sanità, Emiliano: «Nuovi servizi nelle farmacie della Puglia»

Sanità, Emiliano: «Nuovi servizi nelle farmacie della Puglia»

 
la tragedia nel 2016
Scontro treni Puglia, chiesta condanna ex dirigente Ministero Infrastrutture

Scontro treni Puglia, chiesta condanna ex dirigente Ministero Infrastrutture

 

Il Biancorosso

serie c
Vivarini e il «modulo cangiante»: così il Bari diventa un'orchestra

Vivarini e il «modulo cangiante»: così il Bari diventa un'orchestra

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'inchiesta
Sava, anziano disabile vittima di una gang: «Io insultato perchè omosessuale»

Sava, anziano disabile vittima di una gang: «Io insultato perchè omosessuale»

 
MateraUN 37enne
Lauria, sottoposto a Daspo va a vedere la partita: arrestato

Lauria, sottoposto a Daspo va a vedere la partita: arrestato

 
BariOperazioni dei Cc
Droga, due arresti a Sammichele e Gioia: anche una donna di 65 anni

Droga, due arresti a Sammichele e Gioia: anche una donna di 65 anni

 
LecceMaltempo
Porto Cesareo, tromba d'aria fa volare pontile di 60 metri : barche trascinate per 300 metri

Porto Cesareo, tromba d'aria fa volare pontile: barche trascinate per 300 metri. Sindaco: città in ginocchio Video

 
PotenzaL'inchiesta
Potenza, 17 misure per corruzione su autorizzazioni edilizie: bufera su Regione e Comune Venosa

Venosa, pratiche edilizie agli «amici» e bandi su misura: 17 ordinanze, in manette ex sindaco

 
BatPalazzo Della Marra
Maltempo a Barletta, si stacca pezzo di cornicione a Pinacoteca

Maltempo a Barletta, si stacca pezzo di cornicione a Pinacoteca

 
BrindisiIl vertice
Bomba a Brindisi, piano evacuazione per 50mila persone: c'è anche il carcere

Bomba a Brindisi, piano evacuazione per 50mila persone: c'è anche il carcere

 
Foggianel Foggiano
S.Giovanni Rotondo, terapia innovativa su 22 bambini affetti da paralisi cerebrale

S.Giovanni Rotondo, terapia innovativa su 22 bambini affetti da paralisi cerebrale

 

i più letti

Nel Fortino Sant'Antonio

I dipinti di Gaspare Mutolo
in mostra a Bari fino al 14/1

I dipinti di Gaspare Mutolo in mostra da oggi al 14 gennaio nel Fortino Sant'Antonio

I dipinti di Gaspare Mutolo in mostra a Bari fino al 14/1

ALESSANDRA MONTEMURRO

Da ladruncolo di strada a figura operativa di Cosa Nostra, fino a diventare braccio destro di Totò Riina e suo autista. Poi il carcere e l’avvicinamento all’arte attraverso uno dei suoi compagni di cella. Quindi la trasformazione da mafioso a collaboratore di giustizia: uno dei più importanti informatori di Giovanni Falcone e di Paolo Borsellino e quindi pittore. La vita di Gaspare Mutolo non è una sola, ma sono tante che passano dal nero della mafia al colore della giustizia.

Oggi Mutolo è un uomo libero, pur sotto il Servizio Sociale di Protezione, e vive di pittura.

«Un talento artistico molto interessante - spiega Adele Dentice, dell'associazione Pietra su Pietra - È responsabile dei reati ripugnanti che sono stati commessi però è interessante il suo ripiegamento interiore. Non si tratta di un collaboratore che denuncia e basta, ma c'è stata in lui una ricerca di redenzione e questo percorso è stato reso possibile dall’incontro con l’arte. Anche per la situazione non è stato facile organizzare questa mostra, che è la prima “personale” in Italia di questo tipo, dopo una presentazione a Palermo e la partecipazione ad altre mostre collettive».

La storia di Mutolo e il desiderio di combattere e distruggere la stessa organizzazione criminale che un tempo era la sua famiglia e la sua vita sono in mostra a Bari attraverso i suoi quadri esposti da oggi al 14 gennaio al Fortino di S. Antonio. «L’arte uccide le mafie» è il titolo della personale dedicata a Mutolo a cura delle associazioni Pietra su Pietra, Agende Rosse, Funima International, Puglia Accessibile, Terranova e l’Incontro Onlus e patrocinata dal Comune di Bari. L’inaugurazione è fissata per le 18 di questo pomeriggio alla presenza di Aaron Pettinari, giornalista e scrittore, caporedattore di Antimafia Duemila. Alla mostra delle opere, il cui ricavato - in caso di vendita - viene destinato in parte all’acquisto di materiali per nuove produzioni e in parte a finanziare associazioni che si occupando di minori in difficoltà, si collegano momenti di danza e recitazione a cura di professionisti del settore e momenti di approfondimento tematici quotidiani su diverse sfaccettature del fenomeno mafioso con relatori locali e nazionali e testimonianze. Ogni giorno alle 18 il pubblico potrà partecipare a questi seminari. Tra gli ospiti Pinuccio Fazio, padre di Michele, assassinato per errore a Bari vecchia che l’11 gennaio parlerà delle Piccole vittime di Mafia; un incontro sulle Agromafie il 12 gennaio e uno sul rapporto tra Mafia e ambiente in Puglia il giorno successivo. Si chiude il 14 gennaio con l’incontro su Mafia e Stato con la partecipazione di Brizio Montinaro, fratello di Antonio, caposcorta di Giovanni Falcone e vittima della strage di Capaci.

«Le ragioni che ci hanno spinto a organizzare questo evento sono molte - spiega Savino Percoco, responsabile del movimento delle Agende Rosse di Bari -. Mutolo è sicuramente un personaggio fuori dagli schemi e dalle regole che sta cercando di riscattarsi, il che è una cosa rara per un mafioso del suo calibro che tuttavia può e deve essere di esempio anche per altri futuri possibili testimoni di giustizia che non devono sentirsi soli».

Prima dell’inaugurazione questa mattina ci sarà anche un incontro con gli studenti della scuola media «Massari-Galilei» di Bari per diffondere la cultura della lotta al crimine nelle scuole anche con lettura di testi di lotta alle mafie e l’intervento di Salvatore Borsellino e la proiezione di una video intervista rilasciata da Mutolo ad Agende Rosse apposta per l’occasione. La stessa intervista sarà proiettata ogni giorno anche al Fortino di S. Antonio nei giorni di mostra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie