Giovedì 21 Marzo 2019 | 00:41

NEWS DALLA SEZIONE

Preso nel Bresciano
Bari, preparava sequestro-rapina in Toscana: arrestato Leone «u'astat»

Bari, preparava sequestro-rapina in Toscana: arrestato Leone «u'astat»

 
Il caso
Puglia, le liste d'attesa infiammanoil Consiglio. Passa la «linea» stataleMedici verso sciopero intramoenia

Puglia, le liste d'attesa infiammano
il Consiglio. Passa la «linea» statale
Medici verso sciopero intramoenia

 
Il fatto nel 2015
Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

 
Cassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
Le dichiarazioni
Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

 
Gratuito patrocinio
Bari, ex vittima stalking indagata per aver falsificato dichiarazioni dei redditi

Bari, ex vittima stalking indagata per aver falsificato dichiarazioni dei redditi

 
Nel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
A taranto
Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

 
Il 25 marzo
Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

Xylella, ministro Lezzi convoca incontro con sindaci del Salento

 
Nel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
Di Lucera
Operazione antidroga a Isernia: in carcere anche 3 foggiani

Operazione antidroga a Isernia: in carcere anche 3 foggiani

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraInfortunio sul lavoro
Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

 
LecceIl fatto nel 2015
Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

 
BariCassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
BatNel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

 
FoggiaNel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 

Parlano i pentiti

Omicidio a Latiano nel 2004
arrestato affiliato della Scu

polizia

BRINDISI - Un presunto componente della organizzazione di tipo mafioso Sacra corona unita brindisina, Vitantonio D’Errico, 49enne originario di Latiano e residente a Torre Santa Susanna, nel Brindisino, è stato arrestato su ordinanza di custodia cautelare perché ritenuto il responsabile, in concorso con altre persone alcune delle quali risultano indagate a piede libero, dell’omicidio di Francesco Di Coste, avvenuto nel 2004 a Latiano (Brindisi).

Anche Di Coste, secondo quanto emerso dalle indagini compiute dalla Squadra mobile della questura di Brindisi, coordinata dai pm della Dda Alberto Santacatterina e Valeria Farina Valaori, sarebbe stato un personaggio vicino alla Sacra corona unita.

La svolta nelle indagini è stata data dalle dichiarazioni di sette collaboratori di giustizia. I fatti avvennero 13 anni fa mentre si celebrava il rito dei Sepolcri, nella centralissima via Roma. Nel corso dell’agguato rimase ferita anche una ignara passante.

A quanto ricostruito dagli investigatori, la vittima faceva parte di un clan della Scu che si contendeva il controllo del territorio con un altro gruppo che invece faceva riferimento a D’Errico che, così come stabilito dal provvedimento firmato dal gip Giovanni Gallo, è stato condotto nel carcere di Brindisi. Oltre all’omicidio, aggravato dalle finalità mafiose, viene contestato a D’Amico di aver fatto parte della Sacra corona unita fino al gennaio 2016 e di aver detenuto e portato in luogo pubblico delle armi da fuoco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400