Sabato 18 Gennaio 2020 | 23:47

NEWS DALLA SEZIONE

Per Sant'Antonio Abate
Cani e gatti domestici sfilano a Putignano per la benedizione

Cani e gatti domestici sfilano a Putignano per la benedizione

 
Regionali
Emiliano riunisce coalizione della Puglia e risponde a Renzi: «Il problema è a livello nazionale»

Emiliano riunisce coalizione della Puglia e risponde a Renzi: «Il problema è a livello nazionale»

 
La denuncia
Corato, disabile resta bloccato su montascale poliambulatorio: «È una vergogna»

Corato, disabile resta bloccato su montascale poliambulatorio: «È una vergogna»

 
Trasporti
Alta velocità al Sud, Al Bano è il testimonial: «Oltre alla faccia ci metto l'anima»

Alta velocità al Sud, Al Bano è il testimonial: «Oltre alla faccia ci metto l'anima»

 
Sanità
L'allarme: «La Puglia rischia di perdere 2600 medici entro il 2023»

L'allarme: «La Puglia rischia di perdere 2600 medici entro il 2023»

 
Il caso
Gli ingegneri-netturbini di Barletta si raccontano a France 2

Gli ingegneri-netturbini di Barletta si raccontano a France 2

 
Calcio
Bari, Vivarini: «Dobbiamo vincere sempre»

Bari, Vivarini: «Dobbiamo vincere sempre»

 
I controlli
Lecce, ispezione dei Nas in struttura per anziani: 11 denunciati

Lecce, anziani picchiati e maltrattati: 11 denunce in residenza socio-sanitaria

 
Calcio serie A
Lecce-Inter: Conte: «Tornare nella mia città è una grande emozione»

Lecce-Inter: Conte: «Tornare nella mia città è una grande emozione»

 
Calcio
Bari, ingaggiato il centrocampista Maita dal Catanzaro

Bari, ingaggiato il centrocampista Maita dal Catanzaro

 
Le ricerche
San Severo, a caccia della pantea co i droni

San Severo, caccia alla pantera con i droni

 

Il Biancorosso

Calcio
Bari, Vivarini: «Dobbiamo vincere sempre»

Bari, Vivarini: «Dobbiamo vincere sempre»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariPer Sant'Antonio Abate
Cani e gatti domestici sfilano a Putignano per la benedizione

Cani e gatti domestici sfilano a Putignano per la benedizione

 
BatIl caso
Gli ingegneri-netturbini di Barletta si raccontano a France 2

Gli ingegneri-netturbini di Barletta si raccontano a France 2

 
LecceMoria di tartarughe
Lecce, «Caretta caretta» spiaggiate morte trovate a San Cataldo

Lecce, «Caretta caretta» spiaggiate morte trovate a San Cataldo

 
TarantoI controlli
Taranto, incensurato nascondeva in casa fucile a pallettoni e munizioni

Taranto, incensurato nascondeva in casa fucile a pallettoni e munizioni

 
FoggiaLe ricerche
San Severo, a caccia della pantea co i droni

San Severo, caccia alla pantera con i droni

 
MateraL'annuncio
Matera e disabili, presto in città un «Albergo etico»

Matera e disabili, presto in città un «Albergo etico»

 

i più letti

Ai domiciliari 2 ventenni

Brindisi, pestarono a sangue
un ragazzo per gioco: 2 arresti

L'aggressione avvenne la notte del 16 ottobre in corso Umberto: la vittima picchiata senza motivo. Riportò traumi e fatture

Brindisi, pestarono a sangueun ragazzo per gioco: 2 arresti

Sono stati identificati e arrestati dai Carabinieri gli autori di una brutale aggressione nei confronti di un ragazzo avvenuto un centro a Brindisi: agli arresti domiciliari, con l'accusa di minacce e lesioni personali gravi, sono finti Silvio Guadalupi, 24 anni e Arber Ebudani, 21.

Secondo le indagini i due, la notte del 16 ottobre 2016, aggredirono violentemente un ragazzo senza alcun motivo: dopo averlo affiancato con un'auto in corso Umberto, iniziarono a insultarlo e minacciarlo. La vittima, preoccupata, accelerò il passo ma fu raggiunta da uno degli occupanti dell'auto che lo colpì con pugni in faccia e al corpo. L'aggressione proseguì anche con l'intervento del complice: solo le urla di alcuni residenti misero in fuga gli aggressori.

Il giovane pestato, rimasto a terra in attesa dei soccorsi, fu trasportato in ospedale dove i sanitari gli riscontrarono numerose lesioni, trauma cranico facciale, la frattura della seno mascellare  sinistro, trauma toracico, trauma bulbare e disorganizzazione vitreale, con prognosi di 44 giorni. Le immediate indagini avviate dalla Stazione Carabinieri di Brindisi­–Centro, consentirono di ricostruire l’accaduto, confermare la versione descritta dalla giovane vittima e identificare in breve tempo l’identità degli aggressori, Guadalupi e Arberi, raggiunti da un provvedimento cautelare emesso dal gip del tribunale di Brindisi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie