Sabato 23 Febbraio 2019 | 02:09

NEWS DALLA SEZIONE

Verso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
Il provvedimento
Decreto Xylella, multe fino a 10mila euro per chi non denuncia e non taglia piante infette

Decreto Xylella, multe fino a 10mila euro per chi non denuncia e non abbatte
La Regione: in atto prescrizioni Ue

 
Salento
Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa un passo indietro e ritira l'interrogazione

Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa retromarcia e ritira interrogazione

 
Ambiente
Raccolta differenziata, tour di Stea nel Foggiano: «premiata» anche una Rssa

Raccolta differenziata, tour di Stea nel Foggiano: «premiata» anche una Rssa

 
La sentenza
Bari, offese tra ragazzi via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

Bari, offese tra ragazzini via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

 
Il progetto
Lecce, i detenuti riparano barca migranti: sarà usata da ragazzi "difficili"

Lecce, i detenuti riparano barca migranti: sarà usata da ragazzi "difficili"

 
Ambiente
Bari, 3500 ricci sequestrati e rimessi in mare dalla Guardia Costiera

Bari, 3500 ricci sequestrati e rimessi in mare dalla Guardia Costiera VD

 
La proposta
Petruzzelli, il sottosegretario Vacca: «Cambiare nome a Fondazione»

Petruzzelli, il sottosegretario Vacca: «Cambiare nome a Fondazione»

 
Serie B
Lecce calcio, Liverani: «Cittadella squadra fastidiosa»

Lecce calcio, Liverani: «Cittadella squadra fastidiosa»

 
Il batterio killer
Xylella, Centinaio rinvia la visita in Puglia. I gilet arancioni: «potrà approvare i decreti»

Xylella, Centinaio rinvia la visita in Puglia. I gilet arancioni: «potrà approvare i decreti»

 
Il siderurgico
Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaVerso le regionali
Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

Elezioni, a Potenza e Matera le prime liste: sono di centrodestra e M5S

 
LecceSalento
Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa un passo indietro e ritira l'interrogazione

Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa retromarcia e ritira interrogazione

 
BariLa sentenza
Bari, offese tra ragazzi via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

Bari, offese tra ragazzini via whatsapp: per la Cassazione è diffamazione

 
HomeIl siderurgico
Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

Ex Ilva a Taranto, ripartono gli impianti: soddisfazione della Fim

 
BrindisiFurto in casa
San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: denunciati n 2

San Vito dei Normanni, ristrutturano abitazione e rubano 2.500 euro: 2 denunciati 

 
GdM.TVGli arresti della Polizia
Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

Andria, assaltavano tir con esplosivo e armi: decimato clan Griner, 11 in carcere

 
MateraSfruttamento
Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

Metaponto, ecco la Felandina: il «ghetto» dove vivono 400 disperati

 
FoggiaAtti vandalici
Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

Foggia, bus Ataf presi a sassate da baby gang

 

sos anziani

Telefonate truffa
a danno dei pensionati

minaccia truffatori I malfattori a caccia di dati di conti correnti bancari e postali

anziani

Maria Ida Settembrino

Arriva dalla periferia di Potenza un racconto singolare da parte della figlia primogenita di una coppia di anziani letteralmente «bersagliata» dai numerosi tentativi di truffa. L’ultima diavoleria in fatto di illeciti patrimoniali commessi a discapito di anziani si starebbe compiendo con la così detta «telefonata truffa».

testimonianza «Appena rientrata a casa dei miei genitori - racconta la titolare di un’attività commerciale del capoluogo di regione – mia madre mi ha riferito di una telefonata insidiosa da parte di una giovane donna che si presentava al telefono come una promotrice finanziaria senza specificare altro del suo lavoro, avanzando pretese di conoscere dettagli relativi al conto corrente cointestato dei miei genitori e radicato presso un noto istituto finanziario della città. Il pretesto, l’aggancio utilizzato dalla donna era quello di una banalissima comunicazione scritta che i miei genitori avrebbero disatteso.

direzione Gli stessi – a dire della pseudo promotrice – erano stati convocati presso l’ufficio consulenza dell’istituto in cui si trova radicato una cospicua parte del loro patrimonio finanziario. Ad onor del vero, nessun avviso era stato mai recapitato al loro indirizzo di residenza».

Il racconto della signora termina con un pronto intervento della direttrice dello stesso istituto che, venuta a conoscenza del tentativo di truffa, aveva ristabilito gli equilibri, con una telefonata chiartificatrice attraverso la quale il capo ufficio aveva cura di comunicare che nessuno del suo staff commerciale aveva in quel periodo inoltrato alla coppia di anziani alcuna comunicazione scritta con invito a recarsi negli uffici di consulenza «per conoscere importanti comunicazioni relativi al loro conto corrente».

approccio Nell’ultimo periodo, avvertono gli esperti, tra appartenenti agli organi di polizia e associazione di consumatori a difesa del cittadino che «tra le tecniche più diffuse in materia di truffa rientrerebbe il social engineering o acchiappadati. Nella maggior parte dei casi si tratta di una truffa telefonica che parte proprio con la chiamata di un falso operatore della banca, che con la scusa di dover effettuare dei controlli, chiederà i dati di accesso al conto corrente. Gli esperti raccontano di ottantenni che avrebbero ricevuto anche in altre città italiane la telefonata di una donna che si spacciava addirittura per la direttrice dell’ufficio postale.

vigilanza Nonostante le banche e gli istituti di credito abbiano cercato nel corso degli ultimi anni di intensificare i controlli, cercando di garantire ai clienti un servizio più sicuro e di maggiore qualità, le truffe sui conti correnti sono ancora un nervo scoperto del sistema bancario.

A rendere ancora più difficile la gestione e la risoluzione di questo problema – concludono gli esperti - incidono anche le tecniche adoperate dai truffatori, sempre più raffinate e in grado di sfuggire ai controlli».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400