Giovedì 21 Febbraio 2019 | 13:34

NEWS DALLA SEZIONE

A ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

 
Trasporti
Treni, Bari crocevia della Puglia: dal 2020 collegamenti dal Salento a Palese

Treni, Bari crocevia della Puglia: dal 2020 collegamenti dal Salento a Palese

 
Hanno agito in quattro
Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

 
Nel Salento
Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

 
Nel Tarantino
Tentò di uccidere due persone a S.Giorgio Jonico, pregiudicato si consegna ai cc

Tentò di uccidere 2 persone a S.Giorgio Jonico, 68enne si consegna ai cc

 
Premiato a Rimini
Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

 
All'unanimità
Xylella: Camera approva all'unanimità documento conclusivo dell'indagine conoscitiva sull'emergenza in Puglia

Xylella: approvato alla Camera documento conclusivo su emergenza in Puglia

 
Operazione dei cc
Maxisequestro di droga a Bari Vecchia, in manette anche un'anziana

Maxisequestro di droga a Bari Vecchia, in manette anche un'anziana

 
Nel Barese
Impianto di energia pulita smaltisce rifiuti pericolosi: sequestro a Gioia del Colle

Impianto energia pulita smaltisce rifiuti pericolosi: sequestro a Gioia del Colle VD

 
il Truffatore è barese
Si fa dare 3 Rolex da negoziante fingendo di essere figlio di un amico: arrestato a Matera

«Mio padre è tuo amico», si fa dare 3 Rolex da rivenditore: arrestato a Matera

 
Il caso
Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiA ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

 
TarantoArrestato pregiudicato
Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

 
FoggiaHanno agito in quattro
Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

 
LecceNel Salento
Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

 
PotenzaL'intervista
Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

 
BariPremiato a Rimini
Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

 
BatLa denuncia
Barletta, stazione senza ascensore: non ha mai funzionato

Barletta, stazione senza ascensore: non ha mai funzionato

 
Materail Truffatore è barese
Si fa dare 3 Rolex da negoziante fingendo di essere figlio di un amico: arrestato a Matera

«Mio padre è tuo amico», si fa dare 3 Rolex da rivenditore: arrestato a Matera

 

basilicata

Inchiesta petrolio: De Scalzi:
fine lavori entro metà agosto

centro olio Eni Viggiano

POTENZA - In merito all’attività dell’impianto del Centro Olio Val d’Agri - al centro dell’inchiesta sulle estrazioni petrolifere in Basilicata - l'amministratore delegato dell’Eni, Claudio Descalzi, ha incontrato stamani il procuratore capo di Potenza, Luigi Gay, "alla presenza dei pm Francesco Basentini e Laura Triassi». Nel corso dell’incontro, «finalizzato - è spiegato in un comunicato della compagnia - a consentire il riavvio dell’impianto in attesa del giudizio di merito, l’ad ha voluto innanzitutto ribadire la massima disponibilità della società a cooperare con la magistratura.

Nell’ambito del colloquio si è fatto riferimento all’istanza di dissequestro recentemente depositata da Eni (accolta dalla Procura) e basata su una modifica parziale dell’impianto tale da consentire di non stravolgere la logica del processo industriale e di tenere conto degli aspetti evidenziati dai consulenti della procura, in attesa delle verifiche giudiziarie di merito». De Scalzi ha evidenziato «che i lavori dovrebbero essere completati entro metà agosto».

Non abbiamo presentato un cronoprogramma e non abbiamo toccato argomenti tecnici: il cronoprogramma sarà presentato non appena pronto, nei prossimi giorni, e sarà inviato ai pm e ci sarà un confronto con tecnici e periti della Procura». Così stamani a Potenza l’ad dell’Eni, Claudio Descalzi, riferendosi ai lavori al Centro Olio della Val d’Agri, al centro dell’inchiesta sul petrolio in Basilicata. A Viggiano (Potenza) la produzione da 75 mila barili al giorno è sospesa dallo scorso 31 marzo.

«Successivamente le attività potranno iniziare - ha proseguito - ovviamente soggette ad approvazione dell’Unmig, della Regione e di tutte le autorità competenti. Stiamo lavorando, e lavoreremo a stretto contatto con la Procura e i suoi periti, anche per diffondere risultati visibili a tutti in tempo reale sulle rilevazioni ambientali, sulle emissioni e sull'acqua. L’obiettivo è di essere operativi per fine agosto o inizio settembre, a valle di verifiche, controlli e autorizzazioni: è un obiettivo - ha concluso l’ad dell’Eni - importante per tutti, e faremo del nostro meglio».

«CON I PM COLLOQUIO POSITIVO» - Quello con i pm della Procura di Potenza «è stato un colloquio positivo e approfondito: abbiamo parlato soprattutto del futuro del Centro Oli, del dissequestro, che è stata un’operazione estremamente apprezzata ed apprezzabile, e su come muoverci adesso per riprendere la produzione e far ritornare le persone a lavorare», ha spiegato Descalzi.
«Non abbiamo parlato assolutamente della fase processuale - ha precisato poi Descalzi - e questo è un atteggiamento corretto per chi lavora in questa regione e ha a cuore i posti di lavoro, la ripresa dell’attività e di fare le cose al meglio: in prospettiva futura abbiamo analizzato i passi che devono essere fatti per poter riprendere la produzione». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400