Giovedì 04 Marzo 2021 | 05:15

NEWS DALLA SEZIONE

Serie C
Francavilla, un tonfo a Caserta. Foggia conquista un punto

Francavilla, un tonfo a Caserta. Foggia conquista un punto
Pari anche Monopoli-Bisceglie

 
Mons. Satriano
Covid, arcivescovo Bari ricoverato al Miulli: «Risponde alle cure»

Covid, arcivescovo Bari ricoverato al Miulli: «Risponde alle cure»

 
II fatti un mese fa
Margherita di Savoia, 24enne morto mentre getta spazzatura: c'è l'inchiesta

Margherita di Savoia, 24enne morto mentre getta spazzatura: c'è l'inchiesta

 
L'emergenza
Lecce, focolaio Covid in Oncologia al «Fazzu»: 12 contagiati, si teme variante inglese

Lecce, focolaio Covid in Oncologia al «Fazzi»: 12 contagiati, si teme variante inglese

 
il bollettino
Coronavirus, in Italia +20.884 casi su 358mila tamponi (5,8%). Altre 347 vittime

Coronavirus, in Italia +20.884 casi su 358mila tamponi (5,8%). Altre 347 vittime

 
Il caso dei lavori
Lavori Porto Brindisi: 6 indagati, anche Presidente Autorità

Porto Brindisi, inchiesta bis: 6 indagati. Presidente Autorità: «Pm non condivide sentenza del Consiglio di Stato...»

 
La visita
Maxi sbarchi di albanesi 30 anni fa: Edi Rama e Di Maio il 5 marzo a Bari

Maxi sbarchi di albanesi 30 anni fa: Edi Rama e Di Maio il 5 marzo a Bari

 
Il bollettino
Puglia, curva contagi sempre alta: 1.261 casi (11%), altri 29 morti. Vaccini, il tira e molla tra Regione e medici. Addio zona gialla?

Puglia, curva contagi sempre alta: 1.261 casi (11%), altri 29 morti. Vaccini, il tira e molla tra Regione e medici. Addio zona gialla?

 
L'emergenza
Vaccini, l'appello dei Decaro: medici siano disponibili a farlo gratis

Vaccini, l'appello di Decaro: medici siano disponibili a farlo gratis. «Pronti, l'Asl non autorizza»

 
il bollettino
Coronavirus, in Basilicata 129 nuovi positivi su 1339 tamponi

Coronavirus, in Basilicata 129 nuovi positivi su 1339 tamponi

 
Lotta al virus
Coronavirus, dati Agenas: «Impennata casi sospetti nei pronto soccorso Puglia»

Coronavirus, dati Agenas: «Impennata casi sospetti nei pronto soccorso Puglia»

 

Il Biancorosso

La trasferta
Bari batte Juve Stabia 2-0. Carrera: ora più in alto

Bari batte Juve Stabia 2-0. Carrera: ora più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariMons. Satriano
Covid, arcivescovo Bari ricoverato al Miulli: «Risponde alle cure»

Covid, arcivescovo Bari ricoverato al Miulli: «Risponde alle cure»

 
BatII fatti un mese fa
Margherita di Savoia, 24enne morto mentre getta spazzatura: c'è l'inchiesta

Margherita di Savoia, 24enne morto mentre getta spazzatura: c'è l'inchiesta

 
PotenzaIl caso
Vagoni storici abbandonati sui binari a Potenza: via alla rimozione

Vagoni storici abbandonati sui binari a Potenza: via alla rimozione della motrice Fal

 
LecceL'emergenza
Lecce, focolaio Covid in Oncologia al «Fazzu»: 12 contagiati, si teme variante inglese

Lecce, focolaio Covid in Oncologia al «Fazzi»: 12 contagiati, si teme variante inglese

 
BrindisiIl caso dei lavori
Lavori Porto Brindisi: 6 indagati, anche Presidente Autorità

Porto Brindisi, inchiesta bis: 6 indagati. Presidente Autorità: «Pm non condivide sentenza del Consiglio di Stato...»

 
Foggianel foggiano
Manfredonia, minacciano tabaccaia con taglierino e fuggono con l'incasso: presi minorenni

Manfredonia, minacciano tabaccaia con taglierino e fuggono con l'incasso: presi minorenni

 
TarantoLotta al virus
Taranto, vaccini al Palaricciardi: in un giorno 920 dosi

Taranto, vaccini al Palaricciardi: in un giorno 920 dosi

 
MateraLa decisione
Ambiente, firmata l'intesa: così Matera diventa «Plastic Free»

Ambiente, firmata l'intesa: così Matera diventa «Plastic Free»

 

i più letti

La decisione

Regione Puglia, i piccoli partiti restano fuori: il Tar rigetta il ricorso

Il Tar: ecco perché è inammissibile il ricorso di Italia in Comune

Regionali, affluenza in Puglia ha votato il 51,06%

BARI - iLa percentuale si calcola come rapporto tra i voti di lista e il totale dei voti ottenuti da tutti i candidati a presidente della Regione. Questo dice la legge elettorale pugliese. Ed è per questo che il Tar di Bari ha ritenuto in parte infondato e in parte inammissibile il ricorso presentato da Italia in Comune, che per superare lo sbarramento del 4% chiedevano ai giudici amministrativi di disapplicare la norma: la pretesa di rilettura «costituzionalmente orientata», hanno scritto i giudici amministrativi, «finisce per condurre a una soluzione ermeneutica in contrasto frontale con la lettera della legge elettorale pugliese». In altre parole: è pura fantascienza.
Ieri il Tar ha pubblicato le motivazioni con cui, già la scorsa settimana ha respinto sia il ricorso di Italia in Comune sia quello di Senso Civico. Le questioni erano del resto molto simili tra loro. Tutto nasce dal fatto che all’indomani delle elezioni del 20 e 21 settembre il sito Eligendo (gestito dal ministero dell’Interno, senza valore ufficiale) aveva indicato per Senso Civico una percentuale del 4,16% che avrebbe fatto scattare tre seggi, ma in realtà - si è poi visto dai calcoli ufficiali della Corte d’appello - la percentuale corretta è del 3,76%. Questo perché il sito del ministero ha utilizzato come denominatore non i voti totali dei presidenti (cioè il numero di persone che si sono recate alle urne) bensì i soli voti di lista validi: e infatti la lista (primo firmatario Ernesto Abaterusso) chiedeva di eliminare dal calcolo i voti di chi ha messo la crocetta sul solo candidato governatore. Ma non è quello che prevede la legge.

I 64.816 voti di Italia in Comune e i 69.699 di Senso Civico, dunque, fermano l’asticella al di sotto del minimo previsto per entrare in Consiglio regionale. I primi (Francesco Crudele, Paolo Pellegrino, Rosario Cusmai e Piero Bitetti per il movimento guidato da Michele Abbaticchio) chiedevano poi la «restituzione» di 474 voti erroneamente non conteggiati. Ma - ha stabilito ieri il Tar (Terza sezione, estensore Serlenga, presidente Ciliberti) - nemmeno quelli sarebbero serviti a superare la fatidica soglia, per cui sul punto il ricorso è stato dichiarato inammissibile. Ma - come detto - è altamente probabile che le motivazioni a supporto del rigetto del ricorso di Senso Civico siano molto simili.

La partita dei ricorsi elettorali si sposta dunque sulle questioni più importanti, cioè sul premio di maggioranza (27 oppure 29 seggi al centrosinistra) e sul «trattamento» dei voti delle liste sotto il 4% (se cioè debbano essere inserite o meno nel totale dei voti di coalizione). Se ne discuterà a marzo alla presenza, ordinata dal Tar, di tutti gli attuali eletti (compreso eventualmente il presidente Michele Emiliano) proprio perché le decisioni potrebbero impattare profondamente sulla composizione del Consiglio regionale. A maggio (ma molto dipende da quello che verrà deciso due mesi prima) si discuterà invece del probabile errore commesso dalla Corte d’appello nell’attribuzione dei seggi del Pd, mentre a luglio i giudici amministrativi dovranno esaminare il riconteggio disposto per i voti di Con a Brindisi e per quelli della Lega a Lecce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie