Domenica 27 Settembre 2020 | 23:56

NEWS DALLA SEZIONE

Il posto
Valenzano, è crisi al Comune, si dimette il sindaco- «Frattura politica

Valenzano, è crisi al Comune, si dimette il sindaco- «Frattura politica

 
Nave Margottini
Taranto, nave Marina in quarantena: salgono a 72 i contagi

Taranto, nave Marina in quarantena: salgono a 72 i contagi

 
La gara
Tennis, al Ct di Bari la Coppa Italia under 14

Tennis, il Ct di Bari si aggiudica lo scudetto under 14

 
IL candidati Iv
Scalfarotto benedice i due «promessi» assessori da Emiliano

Scalfarotto benedice i due «promessi» assessori da Emiliano

 
il bollettino
Coronavirus Puglia

Coronavirus, in Puglia 76 nuovi casi, 30 nel Barese. Analizzati 2683 test
Altamura, 2 scuole chiuse dopo una festa

 
L'intervista
Lum, parla il nuovo rettore: «Viva il territorio con studenti e imprese»

Lum, parla il nuovo rettore: «Viva il territorio con studenti e imprese»

 
Il fenomeno
Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

 
dopo il voto in Puglia
Giunta, Emiliano lavora per un «allargamento»

Giunta, Emiliano lavora per un «allargamento»

 
L'intervista
Cassano: «Decaro e Vendola? Noi di Puglia Popolare abbiamo fatto la differenza»

Cassano: «Decaro e Vendola? Noi di Puglia Popolare abbiamo fatto la differenza»

 
a Castellana Grotte
Evitare la chemio? La scoperta dell'Istituto di Ricerca «De Bellis»

Evitare la chemio? La scoperta dell'Istituto di Ricerca «De Bellis»

 
nel foggiano
San Nicandro Garganico: consigliere comunale in macchina con la pistola, arrestato

San Nicandro Garganico: consigliere comunale in macchina con la pistola, arrestato

 

Il Biancorosso

Francavilla-Bari 2-3
Biancorossi, il campionato inizia con una vittoria in trasferta

Biancorossi, il campionato inizia con una vittoria in trasferta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl posto
Valenzano, è crisi al Comune, si dimette il sindaco- «Frattura politica

Valenzano, è crisi al Comune, si dimette il sindaco- «Frattura politica

 
TarantoIl fenomeno
Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

 
Foggianel foggiano
San Nicandro Garganico: consigliere comunale in macchina con la pistola, arrestato

San Nicandro Garganico: consigliere comunale in macchina con la pistola, arrestato

 
Materacalcio
Da Bernalda la favola di Berni Gallitelli, a 10 anni ingaggiato dal Lecce

Da Bernalda la favola di Berni Gallitelli, a 10 anni ingaggiato dal Lecce

 
PotenzaNel Potentino
Lavello, rapina in casa: condanna nulla in Cassazione, il sospettato ha un fratello che gli somiglia troppo

Lavello, rapina in casa: condanna nulla in Cassazione, il sospettato ha un fratello che gli somiglia troppo

 
LecceLe indagini
Duplice omicidio Lecce: recuperati resti dei guanti del killer, forse drogato prima di agire

Duplice omicidio Lecce: recuperati resti dei guanti del killer, forse drogato prima di agire

 
Batsanità
Barletta, al «Dimiccoli» eseguita per la prima volta Pet per diagnosi tumori endocrini

Barletta, al «Dimiccoli» eseguita per la prima volta Pet per diagnosi tumori endocrini

 

i più letti

La battaglia

Treni più veloci anche al Sud: lo striscione sulla facciata del consiglio della Regione Puglia

Lo striscione in questo caso, è stato finanziato dal presidente del Consiglio regionale della Puglia, Mario Loizzo, il quale ha ribadito l'adesione alla campagna dell'Associazione

Treni più veloci anche al Sud: lo striscione sulla facciata del consiglio della Regione Puglia

BARI - Da oggi, sulla facciata del Consiglio regionale della Puglia in via Gentile, svetta il banner di metri 14x4 della campagna #Vogliamo anche al Sud treni più veloci”, l’iniziativa promossa dalla Associazione culturale “L’Isola che non c’è” di Latiano alla quale aderiscono, in qualità di testimonial, oltre 200 personalità del mondo Accademico (con i Rettori delle Università pugliesi), del Giornalismo, della Cultura, della Politica (tra i quali i governatori delle Regioni del Sud), diversi ministri, a decine di sindaci, e al maestro Al Bano Carrisi, tra i più convinti sostenitori della iniziativa.

Lo striscione in questo caso, è stato finanziato dal presidente del Consiglio regionale della Puglia, Mario Loizzo, il quale ha ribadito l'adesione alla campagna dell'Associazione “per i treni veloci lungo la Dorsale ferroviaria Adriatica e per il superamento della strozzatura del binario unico tra Lesina e Termoli”.
E proprio oggi sulla vicenda di quel tratto ancora a binario unico lungo la dorsale Adriatica, si registra una buona notizia.
Come riporta la stessa Associazione, entro venerdì 18 settembre la “Commissione Via Vas” del ministero dell’Ambiente dovrebbe finalmente emettere un parere definitivo su questo progetto presentato da Rfi e bocciato a luglio perché non avrebbe tenuto conto degli effetti che il cantiere avrebbe avuto sulla fauna, in  particolare sull’uccello fratino, al centro di una querelle che dura da 20 anni.

Dopo 80 giorni (dal 6 luglio) e la pressione dell’opinione pubblica e del ministro dell’Ambiente Sergio Costa, l’annuncio che in queste ore “quel progetto è tornato all’esame della Commissione”.
A rispondere alle sollecitazioni dell'Isola che non c'è, lo stesso Presidente, l'ing.Luigi Boeri che oggi ha confermato l’impegno della stessa Commissione e sottolineato “che proprio in queste ore la Commissione sta lavorando sulle osservazioni contenute nel documento presentato lo scorso 6 luglio da RFI.
Questo del Raddoppio del tratto di 32 km da Termoli a Lesina è uno dei progetti prioritari e propedeutico all’investimento per la Infrastrutturazione dell’Alta Velocità dell’intera linea Adriatica da Bologna a Lecce.
Nella attesa di poter conoscere le priorità degli investimenti che il governo farà con quei 209 miliardi del recovery fund, l'Associazione ha più volte chiesto al Governo nazionale di estendere anche ai collegamenti adriatici su rotaie la cancellazione del pedaggio delle imprese ferroviarie a RFI, per consentire a Trenitalia di incrementare i Frecciarossa da e per la Puglia e suggerire a ITALO di attivare convogli da Torino e Milano a Bari-Lecce, attraverso l'hub di Bologna.
Ciò servirebbe a riequilibrare il trasporto passeggeri su rotaie nel Centro-Sud adriatico non ancora servito dall'Alta Velocità e i fondi potrebbero derivare dall'aumento del pedaggio sulle tratte AV più remunerative. Queste ultime sono state interessate negli ultimi anni, da un considerevole incremento dei collegamenti, sproporzionati rispetto a quelli offerti nel territorio pugliese, che nel 2008 si è visto sottrarre i Frecciarossa, trasferiti su altre tratte e sostituiti dagli stagionati ETR 500.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie