Venerdì 04 Dicembre 2020 | 14:54

NEWS DALLA SEZIONE

il bollettino
Coronavirus, in Basilicata 158 positivi e 3 decessi su 1701 tamponi

Coronavirus, in Basilicata 158 positivi e 3 decessi su 1701 tamponi

 
Giustizia truccata
Lecce, slitta di nuovo il processo a D'Introno: il grande accusatore punta al patteggiamento

Lecce, slitta di nuovo il processo a D'Introno: il grande accusatore punta al patteggiamento

 
L'intervista
Coronavirus, Lopalco: «I letti si svuotano. Puglia sarà zona gialla, ma preferirei di no»

Coronavirus, Lopalco: «I letti si svuotano. Puglia sarà zona gialla, ma preferirei di no»

 
Controlli
Taranto, in 20 in un circolo a mangiare e bere senza mascherina: sanzioni

Taranto, in 20 in un circolo a mangiare e bere senza mascherina: sanzioni

 
L'annullamento
Puglia, appalti truccati Consorzio bonifica: Cassazione ordina riesame interdizione Borzillo (resta sospeso)

Puglia, appalti truccati Consorzio bonifica: Cassazione ordina riesame interdizione Borzillo (resta sospeso)

 
Nel Salento
Maltempo, tromba d'aria in zona industriale Soleto-Galatina: danni ad aziende

Maltempo, tromba d'aria in zona industriale Soleto-Galatina: danni ad aziende. A Noci mucche uccise da fulmine

 
Ospedale Covid
Acquaviva, l'ospedale Miulli diventa set di una fiction: scoppia la polemica

Acquaviva, l'ospedale Miulli diventa set di una fiction: scoppia la polemica

 
Calcio
Lecce-Venezia è big match: parla il ds veneto Collauto

Lecce-Venezia è big match: parla il ds veneto Collauto

 
La decisione
Senza carburanti per due giorni: sciopero dal 14 dicembre

Senza carburanti per due giorni: sciopero dal 14 dicembre

 
Dopo i sigilli al Chini
Bari, emergenze internistiche: pronto soccorso Policlinico «chiude» ai pazienti no-Covid, solo codici rossi

Bari, emergenze internistiche: pronto soccorso Policlinico «chiude» ai pazienti no-Covid, solo codici rossi

 
L'indagine
Bari, legionella al Policlinico: gli indagati salgono a 7

Bari, legionella al Policlinico: salgono a 7 gli indagati. In corso interrogatori per interdizione manager

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, uomini contati nel reparto difensivo: Celiento è la certezza

Bari, uomini contati nel reparto difensivo: Celiento è la certezza

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoControlli
Taranto, in 20 in un circolo a mangiare e bere senza mascherina: sanzioni

Taranto, in 20 in un circolo a mangiare e bere senza mascherina: sanzioni

 
PotenzaNel Potentino
Non solo Covid: da Senise storia di Nicola, colpito da un virus che ha 3 casi al mondo

Non solo Covid: da Senise storia di Nicola, colpito da un virus che ha 3 casi al mondo

 
LecceNel Salento
Maltempo, tromba d'aria in zona industriale Soleto-Galatina: danni ad aziende

Maltempo, tromba d'aria in zona industriale Soleto-Galatina: danni ad aziende. A Noci mucche uccise da fulmine

 
Brindisinel Brindisino
Oria, nasce il «teatro da asporto»: gli spettacoli arrivano sotto casa

Oria, nasce il «teatro da asporto»: gli spettacoli arrivano sotto casa

 
BariOspedale Covid
Acquaviva, l'ospedale Miulli diventa set di una fiction: scoppia la polemica

Acquaviva, l'ospedale Miulli diventa set di una fiction: scoppia la polemica

 
BatLa decisione
Trani, contributi-Covid ai cittadini: 429mila euro con i buoni spesa

Trani, contributi-Covid ai cittadini: 429mila euro con i buoni spesa

 
FoggiaGuardia di Finanza
Vendevano gasolio illegalmente: scoperti 2 depositi nel Foggiano, 7mila litri sequestrati

Vendevano gasolio illegalmente: scoperti 2 depositi nel Foggiano, 7mila litri sequestrati

 
MateraL'operazione
Sfruttamento prostituzione, sgominata a Matera banda italo-cinese: 4 arresti

Facevano prostituire donne cinesi, sgominata banda a Matera: 4 arresti VD

 

i più letti

Tanto spavento

Otranto, lupo azzanna vestito a bimba di 6 anni in villaggio turistico WWF: «L'animale si comporta in modo anomalo»

L'esemplare da settimane girovaga tra la pineta e la spiaggia della zona dei Laghi Alimini, affacciandosi sul litorale frequentato dai bagnanti

Otranto, lupo azzanna vestito a bimba di 6 anni in villaggio turistico

OTRANTO - Paura ieri sera in un villaggio turistico di Otranto dove una bambina di sei anni è stata avvicinata da un lupo, che ha aperto le fauci azzannando per fortuna solo il vestito della piccola, sfiorandole una gamba. Sono intervenuti i Carabinieri e un’ambulanza, che ha constatato come la piccola sia rimasta illesa.

Questo lupo è un esemplare di circa un anno e mezzo che da settimane girovaga tra la pineta e la spiaggia della zona dei Laghi Alimini, affacciandosi sul litorale frequentato dai bagnanti con fare apparentemente innocuo. La sua presenza è stata da tempo segnalata dagli operatori turistici al sindaco di Otranto e ai Carabinieri Forestali. Ne era già informato anche l'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (Ispra), che sta mettendo a punto un piano di cattura dell’animale, più volte fotografato dagli ospiti del villaggio turistico.

La bimba era insieme a tre amichetti, in compagnia dei genitori, in un tratto di pineta che collega due residence degli Alimini, quando il lupo si è avvicinato al gruppo, puntando la piccola.

Per il comandante dei Carabinieri Forestali di Lecce, il colonnello Jacopo Ristori, non si tratterebbe di aggressività dell’animale ("è strano che l’attacco di un lupo si concluda con un buco in un vestito") ma piuttosto di «eccessiva confidenza che l’esemplare mostra nei confronti dell’uomo, che poi è il motivo per cui gli enti competenti si sono già attivati per risolvere il problema».

WWF: «COMPORTAMENTO ANOMALO» - «Questo lupo «mostra un comportamento anomalo, causato probabilmente dall’aver vissuto a stretto contatto con l’uomo»: in alcuni video di turisti si nota «il segno di un collare» sull'animale, probabilmente «detenuto illegalmente», poi fuggito o liberato. Lo afferma in una nota il Wwf Italia, commentando il caso della bimba di sei anni avvicinata dall’animale in un villaggio turistico salentino.
Il Wwf definisce «grave e illegale» la pratica scoperta dall’operazione 'Ave Lupò dei Carabinieri Forestali, «che vede lupi selvatici detenuti illegalmente da privati per essere incrociati con razze canine lupoidi (cani lupo cecoslovacchi, cani lupo di Saarloos) o di altri ibridi commerciali ai limiti della legalità (American wolf-dogs), al fine di produrre individui sempre più simili a lupi da vendere a cifre da capogiro».

«Un animale così confidente in natura - prosegue il Wwf - rappresenta un problema causato dell’uomo, al quale l’animale associa la presenza di cibo e pertanto si avvicina in maniera innaturale, mettendo in potenziale pericolo se stesso e le persone che incontra, sebbene da oltre 150 anni in Italia non si registrino attacchi letali all’uomo. Per prevenire future situazioni dannose per l’animale stesso, per l’uomo, e per l'immagine del lupo come specie selvatica, il Wwf ritiene purtroppo necessario un intervento tempestivo da parte del Ministero dell’Ambiente e di Ispra, che preveda la cattura e il trasporto dell’animale, ormai non più in grado di vivere autonomamente in natura, in una struttura idonea». Per il Wwf, inoltre, questo episodio rilancia l’urgenza del «nuovo Piano di Conservazione e Gestione del Lupo in Italia, da alcuni anni ormai bloccato in Conferenza Stato-Regioni», che «escluda categoricamente gli abbattimenti» e rafforzi «il contrasto ai traffici illegali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie