Lunedì 10 Agosto 2020 | 18:14

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Arcelor Mittal, i Genitori Tarantini «delusi7 dalle parole di Conte: «La città va salvata»

Arcelor Mittal, i Genitori Tarantini «delusi7 dalle parole di Conte: «La città va salvata»

 
Covid 19
Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

 
Nuovi contagi
Foggia, 4 migranti di Borgo Mezzaone sono positivi al Coronavirus

Foggia, 4 migranti di Borgo Mezzanone sono positivi al Coronavirus

 
Verso il voto
Regionali 2020, Scalfarotto (Iv): «Nella mia Giunta ci sarà parità uomo-donna»

Regionali 2020, Scalfarotto (Iv): «Nella mia Giunta ci sarà parità uomo-donna»

 
dati regionali
Coronavirus in Puglia, cresce curva contagi contagi: 26 nuovi positivi su 690 test

Coronavirus in Puglia, cresce curva contagi: 26 nuovi positivi su 690 test. Tamponi gratis al rientro per i vacanzieri

 
Serie B
Lecce calcio, Pantaleo Corvino: «Tornare in Salento è una scelta di cuore»

Lecce calcio, Pantaleo Corvino: «Tornare in Salento è una scelta di cuore»

 
IL CASO

Lecce, un'azienda salentina diffida la maison Christian Dior

 
a 10 anni dalla morte
Avetrana, l'omicidio di i Sarah Scazzi diventa serie Tv e documentario

Avetrana, l'omicidio di Sarah Scazzi diventa serie Tv e documentario

 
Criminalità
Bitonto, armati di pitsola rapinano auto a 3 donne che fanno benzina

Bitonto, armati di pistola rapinano auto a 3 donne che fanno rifornimento di benzina

 
L'INTERVISTA
«Riapriamo gli stadi della serie C: le Regioni c’aiutino a non morire»

«Riapriamo gli stadi della serie C: le Regioni c’aiutino a non morire»

 
ECONOMIA
Foggia, Imprese agricole in rosso ma si continua a investire

Foggia, Imprese agricole in rosso ma si continua a investire

 

Il Biancorosso

LEGA PRO
Vivarini attende, Scala in bilico. Avanza Auteri: altre novità in vista

Vivarini attende, Scala in bilico. Avanza Auteri: altre novità in vista

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Arcelor Mittal, i Genitori Tarantini «delusi7 dalle parole di Conte: «La città va salvata»

Arcelor Mittal, i Genitori Tarantini «delusi7 dalle parole di Conte: «La città va salvata»

 
GdM.TVIl video
L'ultima cena del Continental a Bari: i clienti cantano «Senza te» e lo chef si commuove

L'ultima cena del Continental a Bari: i clienti cantano «Senza te» e lo chef si commuove

 
MateraCovid 19
Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

 
FoggiaNuovi contagi
Foggia, 4 migranti di Borgo Mezzaone sono positivi al Coronavirus

Foggia, 4 migranti di Borgo Mezzanone sono positivi al Coronavirus

 
LecceL'INTERVISTA
La ricerca internazionale scommette nel Salento

La ricerca internazionale scommette nel Salento

 
BrindisiVANDALISMO
Brindisi, discarica abusiva perenne, i residenti denunciano: «Ignorati dalle istituzioni»

Brindisi, discarica abusiva perenne, i residenti denunciano: «Ignorati dalle istituzioni»

 
BatMALASANITÀ
Barletta, «Il ricovero-odissea di mia sorella tra attese e mancanza di acqua e cibo»

Barletta, «Il ricovero-odissea di mia sorella tra attese e mancanza di acqua e cibo»

 
PotenzaL'INTERVISTA
«Per uscire dalla crisi serve la verità»

Potenza, «Per uscire dalla crisi serve la verità»: la Chiesa suona la sveglia alla Basilicata

 

i più letti

L'inchiesta continua

Soldi in cambio di voti a Bari, Decaro: «Ho portato cittadino a denunciare»

Secondo indiscrezioni giornalistiche - l’ultima pubblicata oggi dal Corriere del Mezzogiorno - ci sarebbero quattro persone indagate dalla procura di Bari per episodi di voto di scambio

Intimidazioni ai sindaci Decaro andrà da Minniti

Il presidente dell'Anci Antonio Decaro

BARI - «Da candidato e da sindaco ho invitato tutti i cittadini a denunciare senza paura casi di compravendita di voti. Mi sono offerto personalmente di accompagnarli dalle forze dell’ordine nel caso avessero anche solo dei sospetti. E dopo averlo detto, l’ho anche fatto. Ho accompagnato un cittadino a denunciare in mia presenza i fatti di cui era venuto a conoscenza in circostanze diverse». Lo ha detto il sindaco di Bari, Antonio Decaro, riferendosi all’inchiesta su episodi di voto di scambio alle comunali.

«L'ho fatto - ha aggiunto - perché credo nel valore sacro del diritto di voto come pilastro della vita democratica di una comunità». «Su questi temi - conclude - non esistono appartenenze politiche, né calcoli di convenienza elettorale, né tattiche che tengano. La libertà e la democrazia non sono valori negoziabili. Mai».

Secondo indiscrezioni giornalistiche - l’ultima pubblicata oggi dal Corriere del Mezzogiorno - ci sarebbero quattro persone indagate dalla procura di Bari per episodi di voto di scambio. Si tratterebbe di quattro candidati, due scesi in campo con liste legate al candidato del centrodestra, Pasquale Di Rella e due collegate al sindaco uscente e riconfermato, Decaro.

INDAGINE DIVISA PER CANDIDATI - Una indagine per ogni tipologia di denuncia per voto di scambio alle ultime elezioni amministrative di Bari, suddivise sulla base dei nomi dei candidati che avrebbero offerto denaro, buoni benzina o promesse di altre utilità. Sono numerosi i cittadini che nelle ultime settimane hanno denunciato episodi di corruzione elettorale, che hanno portato in Procura all’apertura di più fascicoli d’inchiesta, nei riguardi di diversi candidati. In tutti si ipotizza al momento il reato di corruzione elettorale e i primi nomi sono già stati iscritti nel registro degli indagati.
Un vero e proprio pool di magistrati baresi, specializzati in reati di pubblica amministrazione, è al lavoro per ricostruire e accertare le presunte condotte illecite denunciate dagli elettori alle diverse forze di polizia della città che hanno depositato negli uffici di via Dioguardi altrettante informative. Tutte le indagini, sebbene formalmente separate, sono sotto il coordinamento del procuratore Giuseppe Volpe.

SALVINI CHIEDE INFORMAZIONI, MA LA PROCURA LE NEGA - La Procura di Bari non ha fornito alcuna informazione al ministro dell’Interno, Matteo Salvini, sulle indagini in corso su presunte corruzioni elettorali alle ultime amministrative «perché coperte da segreto». È la risposta che il procuratore di Bari, Giuseppe Volpe, ha trasmesso al Viminale ieri pomeriggio in replica alla richiesta urgente di informazioni sull'inchiesta.
Il ministro dell’Interno, infatti, dovrà rispondere oggi pomeriggio ad una interrogazione parlamentare presentata da Giuseppe Brescia, deputato barese del Movimento 5 Stelle e presidente della Commissione Affari costituzionali di Montecitorio. Per questa ragione intorno alle 16 di ieri è pervenuta sulla scrivania del procuratore Volpe la richiesta di informazioni da trasmettere entro poche ore, alla quale però il capo degli uffici inquirenti baresi ha risposto spiegando di non poter fornire quando richiesto, perché le indagini in corso sono tuttora coperte dal segreto istruttorio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie