Venerdì 21 Giugno 2019 | 02:05

NEWS DALLA SEZIONE

Il mercato
Bari, quasi fatta per il portiere Frattali: viene dal Parma

Bari, quasi fatta per il portiere Frattali: arriva dal Parma

 
L'incidente
Castellaneta Marina, scooter sbatte contro marciapiede: morto 30enne

Castellaneta Marina, scooter sbatte contro marciapiede: morto 30enne

 
Toghe sporche
Rossi: «Le correnti non c’entrano. La colpa è dei personalismi»

Caos Csm, Rossi: «Le correnti non c’entrano. La colpa è dei personalismi»

 
L'accordo
Taranto, parte l'intesa tra Regione Puglia e Oms per valutare salute in città

Taranto, parte l'intesa tra Regione Puglia e Oms per valutare salute in città

 
A partire dalle 23
Bari, ponte di viale Traiano in attesa del collaudo: prova da carico nella notte

Bari, ponte di viale Traiano in attesa del collaudo: prova da carico nella notte

 
A Crispiano e Montemesola
Xylella, Perrini e Silletti: «Eradicati subito 7 ulivi infetti nel Tarantino»

Xylella, Perrini e Silletti: «Eradicati subito 7 ulivi infetti nel Tarantino»

 
Operazione prestito col cuore
Taranto, estorcevano denaro a 2 imprenditori arrestati in 4

Taranto, estorcevano denaro a 2 imprenditori: 4 arresti

 
Il caso
Calcio. per il Tar: «Inammissibili i ricorsi del Bari per non ammissione in B»

Calcio, per il Tar: «Inammissibili i ricorsi del Bari per non ammissione in B»

 
Calcio
Frode sportiva: la finanza nella sede del Bitonto e del Picerno

Combine Bitonto-Picerno: Gdf in sedi società, 8 indagati

 
La protesta dei tifosi
Foggia calcio, striscione a Palazzo di Città: «99 anni di storia meritano rispetto»

Foggia calcio, striscione al Comune: «99 anni di storia meritano rispetto»

 
A Carapelle
Foggia, aveva un arsenale di armi nel bagagliaio dell'auto: arrestato 50enne

Foggia, aveva un arsenale di armi nel bagagliaio dell'auto: arrestato 50enne

 

Il Biancorosso

Il mercato
Bari, quasi fatta per il portiere Frattali: viene dal Parma

Bari, quasi fatta per il portiere Frattali: arriva dal Parma

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatSolidarietà
Turbanti colorati per le donne oncologiche, la donazione a Bari

Turbanti colorati per le donne oncologiche, la donazione a Bari

 
PotenzaAmbiente
Eolico, il Governo impugna l'ultima legge della Basilicata

Eolico, il Governo impugna l'ultima legge della Basilicata

 
HomeL'incidente
Castellaneta Marina, scooter sbatte contro marciapiede: morto 30enne

Castellaneta Marina, scooter sbatte contro marciapiede: morto 30enne

 
TarantoToghe sporche
Rossi: «Le correnti non c’entrano. La colpa è dei personalismi»

Caos Csm, Rossi: «Le correnti non c’entrano. La colpa è dei personalismi»

 
BariA partire dalle 23
Bari, ponte di viale Traiano in attesa del collaudo: prova da carico nella notte

Bari, ponte di viale Traiano in attesa del collaudo: prova da carico nella notte

 
FoggiaElezioni
Università Foggia, si ritira candidato corsa a due per il rettore

Università Foggia, si ritira candidato corsa a due per il rettore

 
BrindisiLotta alla droga
Carovigno, in giro con la droga nei pantaloni: arrestato 27enne

Carovigno, in giro con la droga nei pantaloni: arrestato 27enne

 
MateraSanità
Matera contro Policoro per il servizio di psichiatria

Matera contro Policoro per il servizio di psichiatria

 

i più letti

La sentenza

Xylella, sì del Tar alla zona-cuscinetto «Una scelta basata sui dati scientifici»

Respinto il ricorso di alcuni vivaisti salentini: chiedevano di dimezzare l'ampiezza dell'area di contenimento

Xylella, sì del Tar alla zona-cuscinetto «Una scelta basata sui dati scientifici»

BARI - L’istituzione di una fascia di contenimento di 10 km rispetta «il principio di adeguatezza e proporzionalità» a fronte dell’avanzata dell’infezione da Xylella. Lo scrivono i giudici del Tar di Bari (seconda sezione, estensore Ieva) che hanno respinto il ricorso di alcuni vivai salentini contro due provvedimenti dell’Osservatorio fitopatologico regionale (da ultimo, quello di gennaio) con cui è stata effettuata la perimetrazione del territorio pugliese.

I vivai contestavano infatti l’estensione della fascia di contenimento, di ampiezza doppia rispetto ai 5 km previsti nella decisione di esecuzione della Commissione europea. Si è trattato, secondo la valutazione effettuata dal tribunale amministrativo, di una scelta che rappresenta l’«unica opzione possibile, per attuare un efficace contrasto della diffusione della Xylella fastidiosa, nel rispetto della particolarità del territorio pugliese, che annovera, specie nella parte meridionale del Salento, colture olivicole secolari e di particolare pregio, con rilevanza storica e paesaggistico-culturale territoriale». Per limitare la fascia di rispetto a 5 km, infatti, sarebbe stato necessario prevedere l’eradicazione a tappeto di tutte le piante ospiti presenti nel raggio di 100 metri da un ulivo infetto, senza possibilità di deroghe.

La scelta su come organizzare le attività di contrasto alla Xylella è stata effettuata, riconosce la sentenza, «con piena cognizione dei dati scientifici» e dunque nel corretto esercizio di una «ampia discrezionalità» che non può essere sindacata. Il Tribunale ha riconosciuto che questo approccio (l’istituzione della fascia di contenimento di 10 km) può aver creato danni economici ai vivai che all’epoca dell’ultima delimitazione (quella di gennaio) si trovavano a più di 5 km di distanza dal limite dell’area infetta (quella in cui il batterio è ormai radicato, e in cui quindi non ha più senso tagliare gli alberi). Negli scorsi mesi, infatti, i vivai hanno a lungo protestato per il divieto di movimentare i propri prodotti all’esterno delle zone delimitate, in mancanza di passaporto biologico: la soluzione è stata trovata nell’ambito del decreto emergenze.

Tuttavia, secondo i giudici, non è detto che i maggiori costi sopportati dai vivai che si ritrovano nelle zone delimitate «possano essere del tutto esclusi dall’adozione di diverse (e maggiormente favorevoli all’interesse particolare) misure di contrasto della diffusione del batterio Xylella fastidiosa, atteso che purtroppo l’ingresso dello stesso nell’ambiente pugliese-salentino comunque ha comportato e ex se comporterà nei prossimi anni un adeguamento delle coltivazioni con altre maggiormente adatte, con la necessità di sopportare costi di analisi e di ristrutturazione della realtà aziendale condotta».

[m.s.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie