Mercoledì 23 Giugno 2021 | 05:19

NEWS DALLA SEZIONE

Clima torrido
Puglia bollente, a Loconia è record: 43,7 gradi. Foggia città più calda d’Italia con 41,3 gradi

Puglia bollente, a Loconia è record: 43,7 gradi. Foggia città più calda d’Italia con 41,3 gradi

 
Il caso
Ex Ilva: a Potenza l'avvocato Amara parla con i pm

Ex Ilva: a Potenza l'avvocato Amara parla con i pm

 
economia
Bari e la super zona franca doganale: la grande scommessa

Bari e la super zona franca doganale: la grande scommessa

 
L'appuntamento
Città e futuro, Med 2021 sceglie Bari

Città e futuro, Med 2021 sceglie Bari

 
La crisi
Cgil: soffre il mercato del lavoro in Puglia

Cgil: soffre il mercato del lavoro in Puglia

 
Strage di api
Squinzano, un incendio distrugge oltre 100 arnie

Squinzano, un incendio distrugge oltre 100 arnie. Poche ore prima un altro incendio a Torre dell'Orso

 
Migranti
Sbarco in Salento di 4 pachistani e un cingalese: intercettati dalla Guardia Costiera

Salento, terzo sbarco in 3 giorni: 4 pachistani e un cingalese intercettati dalla Guardia Costiera

 
Lotta al virus
Vaccini in Puglia, somministrato il 94,9% delle dosi, ma c'è carenza di Pfizer

Vaccini Puglia, somministrato il 94,9% delle dosi, ma carenza di Pfizer. Covid, salgono a 40 i casi nel carcere di Taranto

 
Il caso
Dj salentino morto impiccato, i genitori scrivono a Mattarella

Dj salentino morto impiccato, i genitori scrivono a Mattarella

 
Il bollettino nazionale
Covid in Italia, 835 nuovi casi e 31 morti nelle ultime 24 ore

Covid in Italia, 835 nuovi casi e 31 morti nelle ultime 24 ore. Dal 28 addio alle mascherine all'aperto

 
Il progetto
Martano, la lettura arriva in piazza e nei campi scuola estivi

Martano, la lettura arriva in piazza e nei campi scuola estivi

 

GDM.TV

Il Biancorosso

Serie C
Bari in ritiro a Storo dal 16 al 30 luglio

Bari in ritiro a Storo dal 16 al 30 luglio

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaClima torrido
Puglia bollente, a Loconia è record: 43,7 gradi. Foggia città più calda d’Italia con 41,3 gradi

Puglia bollente, a Loconia è record: 43,7 gradi. Foggia città più calda d’Italia con 41,3 gradi

 
TarantoIl caso
Ex Ilva: a Potenza l'avvocato Amara parla con i pm

Ex Ilva: a Potenza l'avvocato Amara parla con i pm

 
BariOrgoglio pugliese
Conversano, i giovani ingegneri di Nextome vincono il Mirabilia top of the Pid 2020

Conversano, i giovani ingegneri di Nextome vincono il Mirabilia top of the Pid 2020

 
LecceStrage di api
Squinzano, un incendio distrugge oltre 100 arnie

Squinzano, un incendio distrugge oltre 100 arnie. Poche ore prima un altro incendio a Torre dell'Orso

 
FoggiaLa sentenza
Foggia, estorsione all'imprenditore agricolo: quattro condanne in Appello

Foggia, estorsione all'imprenditore agricolo: quattro condanne in Appello

 
Brindisitask force anti-caporalato
Brindisi, imprenditore nei guai: extracomunitari assunti irregolarmente

Brindisi, imprenditore nei guai: extracomunitari assunti irregolarmente

 
PotenzaNel Potentino
Tifoso Vultur investito e ucciso: ultras della squadra avversaria condannato per omicidio stradale

Tifoso Vultur investito e ucciso: ultras della squadra avversaria condannato per omicidio stradale

 
MateraSport
Hockey, titolo italiano alle ragazze della Roller Matera

Hockey, titolo italiano alle ragazze della Roller Matera

 

i più letti

La vicenda

Diffamò Vendola: Vittorio Sgarbi condannato da Cassazione

Confermata la sentenza della Corte di Appello di Bari del marzo 2018 che ha riconosciuto un danno nei confronti dell’ex governatore pugliese

Diffamò Vendola: Vittorio Sgarbi condannato da Cassazione

La Corte di Cassazione ha messo la parola fine alla lunga vicenda che ha visto contrapposto Nichi Vendola a Vittorio Sgarbi, in relazione alla trasmissione televisiva «Ci tocca anche Sgarbi» andata in onda sulla Rai nel 2011.
Lo annuncia Nichi Vendola - si legge in una nota - attraverso i propri legali.
«La Cassazione ha confermato la sentenza della Corte di Appello di Bari del marzo 2018 che ha riconosciuto un danno nei confronti dell’ex governatore pugliese provocato durante la trasmissione tv, nella quale Sgarbi e il giornalista Vulpio usarono toni e contenuti diffamatori, associando la politica green della regione Puglia - conclude la nota - ad episodi di illegalità che circondano la materia delle energie alternative».

La Corte di Cassazione ha confermato, rendendola definita, la sentenza con cui la Corte di Appello di Bari, nel marzo 2018, aveva condannato Vittorio Sgarbi a risarcire l’ex presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, per averlo diffamato nel corso di una trasmissione televisiva.
La suprema Corte ha così rigettato il ricorso presentato da Sgarbi, riconoscendo i toni e i contenuti diffamatori usati durante il programma 'Ora ci tocca anche Sgarbi', andato in onda su Rai 1 il 18 maggio 2011, nel quale era stata associata la politica 'green' della Regione Puglia ad episodi di illegalità.


Nella trasmissione, il giornalista Carlo Vulpio (il processo per diffamazione nei suoi confronti è ancora in corso dinanzi al Tribunale di Bari) trattò il tema delle energie rinnovabili facendo riferimento a presunti interessi mafiosi. Sgarbi, ospite del programma, solo pochi giorni prima aveva parlato di una "Puglia massacrata da una forma di criminalità istituzionale che l'ha sfigurata con pale eoliche», e durante la trasmissione aveva annuito alle dichiarazioni rese da Vulpio su un presunto ruolo della Regione Puglia nella gestione del business dell’eolico.
In primo grado, nel novembre 2015, Sbarbi fu assolto al termine di un processo celebrato con il rito abbreviato «perché il fatto non sussiste». La sentenza di assoluzione dal reato di diffamazione aggravata fu impugnata dalla sola parte civile, l'avvocato Vincenzo Muscatiello per Nichi Vendola. I giudici, quindi, in Appello e ora in Cassazione, non si sono pronunciati sulla responsabilità penale ma soltanto sulla sussistenza di un danno, che è stato riconosciuto e dovrà essere quantificato in sede civile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie