Lunedì 10 Agosto 2020 | 23:50

NEWS DALLA SEZIONE

Incidente mortale
Brindisi, scontro tra due auto: perde la vita un bimbo di 16 mesi

Tragedia nel Brindisino, scontro tra due auto: perde la vita un bimbo di 16 mesi

 
Il bollettino nazionale
Coronavirus Italia, 259 nuovi casi e 4 morti nelle ultime 24 ore

Coronavirus Italia, 259 nuovi casi e 4 morti nelle ultime 24 ore

 
L'appello
Sei casi positivi di Covid 19 da rientro a Giovinazzo, il sindaco: «Restiamo in Puglia»

Covid 19, sei casi positivi da rientro a Giovinazzo, il sindaco: «Restiamo in Puglia»

 
Il caso
Arcelor Mittal, i Genitori Tarantini «delusi7 dalle parole di Conte: «La città va salvata»

Arcelor Mittal, i Genitori Tarantini «delusi7 dalle parole di Conte: «La città va salvata»

 
Covid 19
Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

 
Nuovi contagi
Foggia, 4 migranti di Borgo Mezzaone sono positivi al Coronavirus

Foggia, 4 migranti di Borgo Mezzanone sono positivi al Coronavirus

 
Verso il voto
Regionali 2020, Scalfarotto (Iv): «Nella mia Giunta ci sarà parità uomo-donna»

Regionali 2020, Scalfarotto (Iv): «Nella mia Giunta ci sarà parità uomo-donna»

 
dati regionali
Coronavirus in Puglia, cresce curva contagi contagi: 26 nuovi positivi su 690 test

Coronavirus in Puglia, cresce curva contagi: 26 nuovi positivi su 690 test. Tamponi gratis al rientro per i vacanzieri

 
Serie B
Lecce calcio, Pantaleo Corvino: «Tornare in Salento è una scelta di cuore»

Lecce calcio, Pantaleo Corvino: «Tornare in Salento è una scelta di cuore»

 

Il Biancorosso

LEGA PRO
Vivarini attende, Scala in bilico. Avanza Auteri: altre novità in vista

Vivarini attende, Scala in bilico. Avanza Auteri: altre novità in vista

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaContagi
Basilicata, un nuovo caso di Covid a Calvello: è una donna tornata dalla Lombardia

Basilicata, un nuovo caso di Covid a Calvello: è una donna tornata dalla Lombardia

 
FoggiaLe immagini
Foggia, il video dell'assalto al portavalori tra sparatorie e auto in fiamme: A14 bloccata

Foggia, il video dell'assalto al portavalori tra sparatorie e auto in fiamme: A14 bloccata

 
BariLa decisione
Asl Bari recluta 50 psicologi: plauso dell'Ordine pugliese

Asl Bari recluta 50 psicologi: plauso dell'Ordine pugliese

 
BrindisiIncidente mortale
Brindisi, scontro tra due auto: perde la vita un bimbo di 16 mesi

Tragedia nel Brindisino, scontro tra due auto: perde la vita un bimbo di 16 mesi

 
TarantoIl caso
Arcelor Mittal, i Genitori Tarantini «delusi7 dalle parole di Conte: «La città va salvata»

Arcelor Mittal, i Genitori Tarantini «delusi7 dalle parole di Conte: «La città va salvata»

 
MateraCovid 19
Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

Coronavirus, altri 2 migranti positivi dal Materano a Roma

 
LecceL'INTERVISTA
La ricerca internazionale scommette nel Salento

La ricerca internazionale scommette nel Salento

 
BatMALASANITÀ
Barletta, «Il ricovero-odissea di mia sorella tra attese e mancanza di acqua e cibo»

Barletta, «Il ricovero-odissea di mia sorella tra attese e mancanza di acqua e cibo»

 

i più letti

Il rapporto Ona

Amianto, in Puglia 5mila morti in 23 anni, la metà a Taranto

A Bari fino a dicembre 2018 appurati 160 casi di mesotelioma causati dall’esposizione dell’ex Fibronit

Fibronit a bari

L'ex Fibronit di Bari

L’Osservatorio Nazionale Amianto (Ona) stima che in Puglia siano «circa 5.000 i morti causati o concausati dall’esposizione all’amianto nel periodo 1993/2015. Dunque circa 220 l’anno, per le sole patologie asbesto correlate. E statisticamente i tumori polmonari sono circa il doppio dei mesoteliomi, a cui vanno aggiunte le altre patologie causate dalla diossina e dagli altri inquinanti». Lo hanno spiegato i responsabili dell’Osservatorio in due convegni organizzati oggi a Taranto e Bari, nel corso dei quali sono stati diffusi i dati epidemiologici relativi all’inquinamento e all’emergenza ambientale delle zone della Puglia considerate più a rischio.

Secondo il VI Rapporto ReNaM, per la Regione Puglia i mesoteliomi ufficialmente registrati sono stati 1.191, nel periodo tra il 1993 e il 2015, pari al 4,4% di quelli registrati nel Paese, nel 67,2% dei casi causati da esposizione all’amianto di tipo professionale. «I morti per mesotelioma nella città di Taranto - ha osservato il presidente dell’Ona Ezio Bonanni - tra il 2006 e il 2011 sono la metà di quelli censiti nell’intera Puglia dal Registro regionale. Centoventuno morti solo di mesotelioma, di cui 99 uomini e 22 donne. A Taranto ci sono 25 casi di mesotelioma l’anno, con un’incidenza superiore di quattro volte ai dati di attesa».

L’Osservatorio segnala «400% in più di casi di cancro tra i lavoratori impiegati nello stabilimento ex Ilva», «50% di cancri in più anche tra gli impiegati dello stabilimento, che sono stati esposti solo in modo indiretto» e «500% di cancri in più rispetto alla media della popolazione generale, della città di Taranto, non impiegata nello stabilimento».
A Bari, invece, le rilevazioni Ona fino al dicembre 2018 hanno «permesso di appurare - sostiene l’Osservatorio nazionale sull'amianto - 160 casi di mesotelioma causati dall’esposizione dell’ex Fibronit. Tenendo conto dell’intera area industriale di Bari, rispetto ai 258 casi (compresi quelli Fibronit) registrati nal periodo dal 1993 al 2008 dallo studio Sentieri-ReNaM, e quindi degli ultimi 10 anni, l’incidenza è in crescita, con una media di circa 20 nuovi casi ogni anno. Considerando altre patologie asbesto correlate, l’Ona stima in 1.500 i decessi nell’area di Bari (città e 13 comuni limitrofi)».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie