Mercoledì 17 Agosto 2022 | 05:39

In Puglia e Basilicata

Mafia e contrabbando, archivata a Bari indagine su Djukanovic

Mafia e contrabbando, archivata a Bari indagine su Djukanovic
Il gip del tribunale di Bari ha archiviato l’indagine per associazione mafiosa finalizzata al traffico di sigarette di contrabbando a carico del cinque volte premier montenegrino Milo Djukanovic. Djukanovic era accusato dai pm baresi di essere stato ai vertici di un'associazione mafiosa finalizzata al traffico internazionale di sigarette che avrebbe agito dal 1994 al 2002 tra il Montenegro, l'Italia e l'Europa, riciclando milioni di euro in Svizzera, a Cipro e in altri paradisi fiscali

21 Maggio 2009

BARI – Il gip del tribunale di Bari ha archiviato l’indagine per associazione mafiosa finalizzata al traffico di sigarette di contrabbando a carico del cinque volte premier montenegrino Milo Djukanovic. Questi il 7 maggio scorso è stato incaricato di formare il nuovo governo dal presidente montenegrino, Filip Vujanovic, dopo le recenti elezioni politiche. Il gip ha così accolto la richiesta di archiviazione avanzata della Dda di Bari che ha rilevato nei confronti dell’indagato il difetto di giurisdizione poichè Djukanovic gode dell’immunità diplomatica riservata ai capi di Stato, di governo e ai ministri degli Esteri degli Stati sovrani. 

Djukanovic era accusato dai pm baresi Giuseppe Scelsi e Eugenia Pontassuglia, che hanno chiesto l'archiviazione, di essere stato ai vertici di un’associazione mafiosa finalizzata al traffico internazionale di sigarette che avrebbe agito dal 1994 al 2002 tra il Montenegro, l’Italia e l'Europa, riciclando milioni di euro in Svizzera, a Cipro e in altri paradisi fiscali.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725