Lunedì 22 Ottobre 2018 | 23:51

NEWS DALLA SEZIONE

Alla chiusura
Rapinano banca a Barletta: sfondano ingresso con furgone e fuggono

Barletta, rapinatori assaltano banca sfondando la vetra...

 
Denunciato un ristoratore
Polignano, nel menu tonno frescoA tavola prodotto scaduto e scongelato

Polignano, nel menu tonno fresco, a tavola prodotto sca...

 
A Taranto
Tornelli rotti all'Ilva: venerdì scatta lo sciopero per i lavoratori dell'appalto

Tornelli rotti all'Ilva: venerdì scatta lo sciopero per...

 
La città delle ceramiche
Grottaglie nuova Città Europea dello Sport 2020, Emiliano: «Ok gioco di squadra»

Grottaglie nuova Città Europea dello Sport 2020, Emilia...

 
Dopo l'infarto
Vendola torna a casa: «Grazie ad amici e avversari»

Vendola torna a casa: «Grazie ad amici e avversari»

 
clima d’odio
Ronde anti-migranti in azione dopo doppio pestaggio a Brindisi

Ronde anti-migranti in azione dopo doppio pestaggio a B...

 
Non ebbe l'asilo politico
Gambiano suicida nel Tarantino: raccolti 4200 euro per rimpatrio salma

Gambiano suicida nel Tarantino: raccolti 4200 euro per ...

 
a Presicce
Nascondeva 2kg di droga nel fienile tra gli animali, arrestato 39enne nel Leccese

Nascondeva 2kg di droga nel fienile tra gli animali, ar...

 
emergenza roghi
Terra dei fuochi, in prima linea i comitati e le associazioni

Terra dei fuochi anche a Bari: in prima linea i comitat...

 
Il caso
Lucera, tenta di estorcere 5500 euro a una suora della Caritas: arrestato

Lucera, tenta di estorcere 5500 euro a una suora della ...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

La manifestazione

Bari, la protesta degli studenti «mascherati» da Salvini e carcerati

In centinaia hanno partecipato al flash mob organizzato dalle associazioni studentesche contro la proposta del governo 'Scuole sicure'

La protesta degli studenti «mascherati» da Salvini e carcerati

Facebook: Unione degli Studenti

BARI - Uno studente con la maschera di Salvini sul volto, gli altri in tuta blu, come carcerati, e telecamere di cartone a sorvegliarli. Con un flash mob nelle vie del centro di Bari gli studenti baresi in corteo hanno manifestato contro la proposta «scuole sicure» del Governo. "Invece di rendere le nostre scuole sempre più aperte e inclusive - dicono - il ministro Salvini vuole trasformarle in carceri, tenendo gli studenti sotto controllo». Quando il corteo ha raggiunto la sede della Regione Puglia, in via Capruzzi, gli studenti hanno consegnato simbolicamente all’ingresso la loro proposta di «carta di cittadinanza studentesca» per che dare ai ragazzi, «indipendentemente dalle condizioni economiche delle famiglie di provenienza, agevolazioni su trasporti, cinema, musei e luoghi della cultura».
«Abbiamo bisogno di spazi di aggregazione, di incontro e sperimentazione per vivere i quartieri delle nostre scuole e università come vorremmo» dicono, ricordando anche il problema tutto barese degli alloggi e degli studentati in città.
«A Bari 843 studenti restano tuttora esclusi dal posto letto in attesa degli scorrimenti e dei rinunciatari. Questa - dichiara Piercarlo Melchiorre, coordinatore di Link Bari - è una città che pretende di essere universitaria ma senza essere tale. Attendiamo una risposta concreta tanto dal Comune quanto dalla Regione: migliaia di fuori sede e pendolari non possono continuare a frequentare l’università senza le condizioni e le garanzie per farlo. Ci daremo un calendario di incontri per accorciare i tempi dei lavori in cantiere».
La manifestazione si è conclusa con una assemblea in piazza Umberto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400