Lunedì 22 Aprile 2019 | 22:56

NEWS DALLA SEZIONE

arresto da Reggio Calabria
Scommesse, preso a Malta un barese: era ricercato da novembre

Clan scommesse, preso a Malta un barese: era ricercato da novembre

 
Degrado in città
Bari, cassonetti strapieni in C.so Vittorio Emanuele: denunciati 2 commercianti

Bari, cassonetti strapieni in C.so Vittorio Emanuele: denunciati 2 commercianti

 
Il caso
Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

 
I controlli su strada
S. Pancrazio Salentino, beccato con mazza da baseball in auto: denunciato

S. Pancrazio Salentino, beccato con mazza da baseball in auto: denunciato

 
A Ugento
Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

 
Gli eventi in città
Bari, domenica c'è il Gran Premio: occhio ai divieti anche per il Bif&st

Bari, domenica c'è il Gran Premio: occhio ai divieti anche per il Bif&st

 
Il ciak
Cambio set per Checco Zalone: da Gravina si sposta ad Acquaviva

Cambio set per Checco Zalone: da Gravina si sposta ad Acquaviva

 
Tutela ambientale
Lecce, scatta il divieto di accensione dei fuochi e barbecue nei boschi

Lecce, scatta il divieto di accensione dei fuochi e barbecue nei boschi

 
Stalking
Brindisi, molestava l'ex compagna e la figlioletta: arrestato 48enne

Brindisi, molestava l'ex compagna e la figlioletta: arrestato 48enne

 
La tragedia
Monopoli, si soffoca con un boccone di carne: morto 26enne

Monopoli, si soffoca con un boccone di carne: morto 26enne

 
Il colpo di fortuna
Mola, tra i rifiuti trova gratta e vinci fortunato: 100mila euro a ex pescatore

Mola, tra i rifiuti trova gratta e vinci fortunato: 100mila euro a ex pescatore

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa raccolta differenziata
Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

 
TarantoIl caso
Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

 
BrindisiMolestie in famiglia
Turturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

Tuturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

 
LecceA Ugento
Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

 
BatLa sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 

La manifestazione

Bari, la protesta degli studenti «mascherati» da Salvini e carcerati

In centinaia hanno partecipato al flash mob organizzato dalle associazioni studentesche contro la proposta del governo 'Scuole sicure'

La protesta degli studenti «mascherati» da Salvini e carcerati

Facebook: Unione degli Studenti

BARI - Uno studente con la maschera di Salvini sul volto, gli altri in tuta blu, come carcerati, e telecamere di cartone a sorvegliarli. Con un flash mob nelle vie del centro di Bari gli studenti baresi in corteo hanno manifestato contro la proposta «scuole sicure» del Governo. "Invece di rendere le nostre scuole sempre più aperte e inclusive - dicono - il ministro Salvini vuole trasformarle in carceri, tenendo gli studenti sotto controllo». Quando il corteo ha raggiunto la sede della Regione Puglia, in via Capruzzi, gli studenti hanno consegnato simbolicamente all’ingresso la loro proposta di «carta di cittadinanza studentesca» per che dare ai ragazzi, «indipendentemente dalle condizioni economiche delle famiglie di provenienza, agevolazioni su trasporti, cinema, musei e luoghi della cultura».
«Abbiamo bisogno di spazi di aggregazione, di incontro e sperimentazione per vivere i quartieri delle nostre scuole e università come vorremmo» dicono, ricordando anche il problema tutto barese degli alloggi e degli studentati in città.
«A Bari 843 studenti restano tuttora esclusi dal posto letto in attesa degli scorrimenti e dei rinunciatari. Questa - dichiara Piercarlo Melchiorre, coordinatore di Link Bari - è una città che pretende di essere universitaria ma senza essere tale. Attendiamo una risposta concreta tanto dal Comune quanto dalla Regione: migliaia di fuori sede e pendolari non possono continuare a frequentare l’università senza le condizioni e le garanzie per farlo. Ci daremo un calendario di incontri per accorciare i tempi dei lavori in cantiere».
La manifestazione si è conclusa con una assemblea in piazza Umberto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400