Domenica 31 Maggio 2020 | 07:12

NEWS DALLA SEZIONE

La lite
San Severo, poliziotto aggredito e preso a calci nei genitali da 3 ragazzi

San Severo, poliziotto aggredito e preso a calci nei genitali da 3 ragazzi

 
Storia a lieto fine
Foggia, Isabella 99 anni vince la battaglia contro il covid e lascia il Policlinico Riuniti

Foggia, Isabella 99 anni vince la battaglia contro il covid e lascia il Policlinico Riuniti

 
tragedia sfiorata
Foggia, auto fuori strada: giovane donna ricoverata in codice rosso

Foggia, auto fuori strada: giovane donna ricoverata in codice rosso

 
controlli della polfer
Foggia, piantagione di marijuana scoperta accanto ai binari del treno

Foggia, piantagione di marijuana scoperta accanto ai binari del treno

 
traffico aereo
Foggia, al Gino Lisa lavori fermi da marzo per il Covid: non riprenderanno presto

Foggia, al Gino Lisa lavori fermi da marzo per il Covid: non riprenderanno presto

 
il colpo
Foggia, assalto al bancomat: lo fanno esplodere con una «marmotta» e fuggono con i soldi

Foggia, assalto al bancomat: lo fanno esplodere con una «marmotta» e fuggono con i soldi

 
L'incidente
Foggia, ruba uno scooter e durante la fuga investe comandante dei cc: arrestato 19enne

Foggia, ruba scooter e nella fuga investe comandante dei cc: arrestato 19enne

 
Emergenza
Manfredonia, bar, pub, locali e ristoranti chiuderanno entro mezzanotte

Manfredonia, bar, pub, locali e ristoranti chiuderanno entro mezzanotte

 
Mafia
Foggia, omicidio Tizzano, il pg chiede tre condanne

Foggia, omicidio Tizzano: il pg chiede tre condanne

 

Il Biancorosso

Calcio
Bari in campo a luglio per lo sprint e la B è un sogno di mezza estate

Bari in campo a luglio per lo sprint e la B è un sogno di mezza estate

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraArte
Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

 
Bariemergenza coronavirus
Fase 2 a Bari, Decaro incontra e ringrazia i volontari: «Siete la nostra forza»

Fase 2 a Bari, Decaro incontra e ringrazia i volontari: «Siete la nostra forza»

 
TarantoIl siderurgico
Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

 
LecceIndustria
L’automotive riparte dopo tre mesi si punta su tecnologie ibride ed elettriche

L’automotive riparte dopo tre mesi si punta su tecnologie ibride ed elettriche

 
FoggiaLa lite
San Severo, poliziotto aggredito e preso a calci nei genitali da 3 ragazzi

San Severo, poliziotto aggredito e preso a calci nei genitali da 3 ragazzi

 
BariTemporali
Maltempo Puglia

Puglia e Basilicata, maltempo da brividi: prima la shelf cloud e poi la maxi grandinata

 
Batl'ordinanza
Foggia, partecipò a rapina in Emilia, arrestato capoclan di Trinitapoli

Foggia, partecipò a rapina in Emilia, arrestato capoclan di Trinitapoli

 
BrindisiLa decisione
Fase 2, sindaco di Brindisi frena sulla movida: locali chiusi a mezzanotte

Fase 2, sindaco di Brindisi frena sulla movida: locali chiusi a mezzanotte

 

i più letti

nel foggiano

Cerignola, la Via Crucis delle polemiche: sacerdote si difende, «Eravamo solo in 4»

L'attacco: «E gli assembramenti davanti alle banche?»

Cerignola, la Via Crucis delle polemiche: sacerdote si difende e attacca

Cerignola - La legge va interpretata e, nel caso specifico, va interpretata «creativamente». È questo il pensiero del parroco della Chiesa di San Trifone di Cerignola, don Carmine Vietri, finito nel vortice delle polemiche dopo che venerdì 3 aprile è sceso in strada con altre tre persone, per portare la Croce di Cristo nel quartiere. Tra gli entusiasti per il gesto di speranza e i contrari poiché le manifestazioni religiose sono bandite dal decreto del premier Conte, laddove è scritto che «sono sospese le manifestazioni di qualsiasi natura», il sacerdote prova a chiarire la sua posizione. «Non era una processione ma la volontà di portare la croce in mezzo alla gente, senza violare il quadro normativo del decreto: ho chiesto il permesso al vescovo e alle forze dell’ordine, io sto nel giusto: ho voluto dare un segnale alla popolazione, non basta lo streaming”, dice a La Gazzetta del Mezzogiorno don Carmine Vietri, che aggiunge: «Siamo stati ad una distanza non di un metro, ma venti metri».

Sebbene le immagini non confortino totalmente la tesi sul distanziamento, per don Carmine Vietri «non ci sono stati assembramenti, la gente è rimasta in casa ed è stata contenta di questo gesto di speranza». E a chi gli contesta di aver violato le norme previste dal decreto del presidente del consiglio dei ministri, che vieta manifestazioni pubbliche di ogni tipo permettendo solo uscite di carattere urgente e improrogabile, il parroco di San Trifone replica: «Chi lo stabilisce cosa è urgente e cosa no? Il Governo? E il Governo non può dire tutto.

L’importante è che noi interpretiamo creativamente ciò che la legge dice e ritengo di essere stato nella legalità e di aver soddisfatto ciò che la gente voleva in quel momento. Noi» aggiunge don Carmine Vietri «dobbiamo essere intelligenti e non capre, dobbiamo imparare a far sì che la legge venga rispettata in maniera creativa». Poi la critica: «C’è gente assembrata alle banche, chi disciplina tutto questo flusso di persone alla rinfusa? Ci prendiamo in giro? Io non devo dare conto a nessuno, ho chiesto autorizzazione al vescovo Renna e alle forze dell’ordine: non c’erano problemi per questa cosa».

Il dibattito sulla «via Crucis» estemporanea non ha diviso soltanto l’opinione pubblica, spaccata tra favorevoli per un gesto ritenuto innocente e contrari che chiedono cosa abbia scritto il sacerdote sulla propria autocertificazione abbandonando il suo domicilio. Anche la conferenza episcopale dei vescovi, che già il 9 marzo aveva stilato un documento in cui si dichiarano «sospese le feste patronali, le processioni, le stazioni quaresimali e qualsiasi altra manifestazione». La via crucis per le vie del quartiere Fornaci, pur esercitata in forme discrete e con quattro persone al seguito, è stato indubbiamente un gesto di speranza, anche se per molti evitabile, soprattutto nel momento in cui Cerignola è ad un passo dalla «fascia rossa» dove rientrano, secondo i parametri della Regione Puglia, tutti i centri con un numero di contagi superiore a 50 unità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie