Giovedì 27 Febbraio 2020 | 09:57

NEWS DALLA SEZIONE

nel foggiano
Cerignola, moto non si fermò all'alt e investì finanziere: obbligo di dimora per un 21enne

Cerignola, moto non si fermò all'alt e investì finanziere: obbligo di dimora per un 21enne

 
La scoperta
Cerignola, refurtiva in un ex mobilificio già depodito di automezzi rubati

Cerignola, refurtiva in un ex mobilificio già deposito di automezzi rubati

 
Le ordinanze
Foggia, incendiarono mezzi raccolta rifiuti, arresti nella notte

Foggia, incendiarono mezzi raccolta rifiuti, 2 arresti nella notte

 
L'invito
Coronavirus, l'invito dell'arcivescovo di Foggia: «Non scambiatevi il segno di pace»

Coronavirus, l'arcivescovo di Foggia: «Non scambiatevi il segno di pace a messa»

 
L'omicidio di Filomena Bruno
Orta Nova, uccisa dall'ex genero, i familiari citano in causa i cc: «Protezione fu insufficiente»

Orta Nova, uccisa dall'ex genero, i familiari citano in causa i cc: «Protezione fu insufficiente»

 
Il caso
Foggia, revocato obbligo di dimora per Napoleone Cera

Foggia, revocato obbligo di dimora per Napoleone Cera

 
Il sit in
Foggia, mamme di disabili protestano davanti l'Assessorato alle Politiche Sociali

Foggia, mamme di disabili protestano davanti l'Assessorato alle Politiche Sociali

 
L'operazione
Cerignola, sequestrati 64mila litri di gasolio da contrabbando: 10 denunce

Cerignola, sequestrati 64mila litri di gasolio da contrabbando: 10 denunce

 
L'incendio nel Foggiano
Borgo Mezzanone, scoppia rogo in baraccopoli: nessun ferito

Borgo Mezzanone, scoppia rogo in baraccopoli: nessun ferito

 
Il caso
Coronavirus, al Tribunale di Foggia l'invito ad avvocati e utenti: «In aula singolarmente»

Coronavirus, a Tribunale Foggia «In aula singolarmente». Lecce, processi a porte chiuse. Potenza: allontanato avvocato

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari in trasferta a Terni per non perdere la speranza

Bari, 2-2 a Terni. Pareggio amaro: la Reggina se ne va, il Monopoli si avvicina

 

NEWS DALLE PROVINCE

Batevitare contagi
Coronavirus, nella Bat accessi regolamentati in ospedali; sospese attività studio al «Dimiccoli» di Barletta

Coronavirus, nella Bat accessi regolamentati in ospedali; sospese attività studio al «Dimiccoli» di Barletta

 
PotenzaMaltempo
Forti raffiche di vento a Potenza: divelti pali della luce e alberi sradicati

Forti raffiche di vento a Potenza: divelti pali della luce e alberi sradicati

 
HomeIl virus
Il Coronavirus arriva in Puglia, un caso positivo a Taranto: tornato da poco da Codogno

Coronavirus a Taranto: 33enne di Torricella tornato in aereo lunedì da Codogno. È asintomatico e senza febbre 
Al Moscati isolato pronto soccorso. Scuole chiuse fino all'1 marzo

 
BrindisiLa curiosità
Ceglie Messapica, ecco la ricercatrice che ricava la carta dai funghi

Ceglie Messapica, ecco la ricercatrice che ricava la pelle dai funghi

 
LecceIsolato a Codogno
La testimonianza: «Io, medico di Novoli contagiato dal Coronavirus»

La testimonianza: «Io, medico di Novoli contagiato dal Coronavirus»

 
MateraIl recupero
Matera, ritrovato senza vita nella Gravina il corpo di Giovanni Montesano

Matera, ritrovato senza vita nella Gravina il corpo di Giovanni Montesano

 

Giovani e la musica

La leggenda del pianista di Apricena: dalla Puglia a Morricone e alla Tv

Ha solo 18 anni Carmine Padula, ma possiede già un bagaglio di esperienze. Il pianista compone per Campiotti

La leggenda del pianista di Apricena: dalla Puglia a Morricone e alla Tv

La leggenda del giovane pianista di Apricena. Per la sua prima colonna sonora il talentuoso 18enne pianista e compositore Carmine Padula, ha registrato tutte le sue composizioni nei prestigiosi Abbey Rocchi Studios a Roma con l’Orchestra Roma Sinfonietta, noto ensemble che accompagna il premio Oscar Ennio Morricone, e all’Auditorium Arturo Toscanini della Rai di Torino con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai. Le composizioni dell’artista pugliese, saranno la colonna sonora della fiction di Rai Uno Ognuno è Perfetto, diretta da Giacomo Campiotti (regista della fortunata serie Braccialetti Rossi) con protagonisti Edoardo Leo e Cristiana Capotondi.

La nuova serie di punta del nuovo palinsesto autunnale della rete ammiraglia della Rai, che andrà in onda a partire dal prossimo 24 novembre in sei puntate prodotta da Rai Fiction e Viola Film, narra le vicende di un gruppo di ragazzi con sindrome di down.

Il talentuoso compositore di Apricena, in provincia di Foggia, studia pianoforte e composizione al Conservatorio Umberto Giordano di Foggia, oltre ad aver studiato composizione contemporanea con Roberto Cacciapaglia. Ha all’attivo due album e vanta oltre 90 pezzi per pianoforte e orchestra e tante collaborazioni con strumentisti e orchestre di fama internazionale.Ad accorgersi del talento del giovane pianista, è stato anche il festival «Time Zones» che, sabato 21 settembre nel Chiostro di Santa Chiara a Bari, gli ha affidato l’apertura della 34^ edizione del Festival delle musiche possibili sezione «Ad Museum».

Padula, come si sente a vedersi così presente sui media?
«In realtà abbastanza sereno, perché non realizzo la portata dell’esposizione mediatica, così come l’essere andato a registrare, un anno fa a 17 anni, con l’orchestra e trovarmi a dirigere 70 professori d’orchestra. Speso di mantenere le promesse alle belle parole che stanno scrivendo di me e, soprattutto, di essere costante, che poi è una delle componenti fondamentali di un musicista. L’impegno, lo studio costante e, soprattutto, non sentirsi mai arrivati sono le prerogative principali».

Com’è nata questa opportunità?
«Premetto che il percorso è fatto di tante coincidenze, una di queste è stata proprio quello di incontrare a un mio concerto in Umbria (vicino ad Assisi) il regista Giacomo Campiotti. Alla fine della performance si avvicinò e mi chiese di fare un autografo a suoi figli, poi mi chiese se volessi scrivere la colona sonora per la fiction».

Che reazione ha avuto dopo aver saputo di dirigere due prestigiose orchestre?
«Per me è stato una grande gioia essendo un fan sfegatato del maestro Morricone e, soprattutto, trovarmi negli studi davanti ai musicisti che lavorano con lui è stato emozionante. Poi, ho avuto modo di incontrare Morricone a casa sua, all’inizio mi ha un po’ analizzato per capire se ero competente, e mi ha detto pure: “Che brutto mestiere che ti sei scelto”. Poi mi ha dato dei consigli: “La musica prima di piacere al regista deve piacere a te, bisogna scendere a compromessi ma non devi mai andare contro te stesso”».

Nato ad Apricena: è normale che le chieda di Matteo Salvatore.
«Mi dispiace che in vita non sia stato apprezzato come avrebbe meritato, la sua è una testimonianza grandissima: come da un piccolo paese si possa diventare dei grandi musicisti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie