Martedì 16 Luglio 2019 | 05:20

NEWS DALLA SEZIONE

Il video
Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

 
Sulla Statale 16
Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

 
Dopo la grandine
Maltempo: regione avvia procedura per stato di calamità nel Gargano

Maltempo: regione avvia procedura per stato di calamità nel Gargano

 
Il caso
Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

 
Dal gip
Foggia, costringeva la moglie a vivere con le tapparelle abbassate: 44enne allontanato per maltrattamenti

Foggia, costringeva la moglie a vivere con le tapparelle abbassate: 44enne allontanato

 
il salvataggio
Vieste, i cani bagnino Maya e Axel salvano due ragazzi dalla furia del mare

Vieste, i cani bagnino Maya e Axel salvano due ragazzi dalla furia del mare

 
Lavoro in campagna
Caporalato sul Gargano, sequestrati 10 furgoni «killer» per i braccianti

Caporalato sul Gargano, sequestrati 10 furgoni «killer» per i braccianti

 
Tentata rapina
Foggia, aggredisce e scippa collana ad anziana colf: arrestato

Foggia, aggredisce e scippa collana ad anziana colf: arrestato

 
Il rogo
Lucera, tornano i piromani del castello: brucia la pineta

Lucera, tornano i piromani del castello: brucia la pineta

 
Il caso
Cerignola, auto investe sei adolescenti di 12 e 13 anni: due sono gravi

Cerignola, auto investe sei adolescenti di 12 e 13 anni: due sono gravi

 
Maltempo
Terza tromba d'aria sul Gargano nel giro di 7 giorni: alberi spezzati e tetti divelti

Terza tromba d'aria sul Gargano nel giro di 7 giorni: alberi spezzati e tetti divelti

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIn via Brancaccio
Lecce, crolla facciata di un palazzo del centro: paura tra i residenti

Lecce, crolla facciata di un palazzo del centro: paura tra i residenti

 
FoggiaIl video
Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

 
TarantoLa lettera d'accompagnamento
Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

 
BariNella zona industriale
Bari, rapinano Banca Popolare di Bari: pistole in faccia ai dipendenti

Bari, rapinano Banca Popolare in via Zippitelli: pistole in faccia ai dipendenti

 
PotenzaIl caso
Potenza, falso avvocato andava in udienza e depositava atti: arrestato

Potenza, falso avvocato andava in udienza e depositava atti: arrestato

 
MateraIl caso
Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari

Fiamme nelle campagne del Materano: distrutti 50 ettari di bosco

 
BrindisiDalla polizia
Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

 
BatArte in cucina
Il volto di Jovanotti su una pizza: così Barletta aspetta il concerto

Il volto di Jovanotti su una pizza: così Barletta aspetta il concerto

 

i più letti

Le dichiarazioni

Omicidio Desiree, il ghanese catturato a Foggia: «Con lei rapporto consensuale»

Yusif Salia, fermato a Borgo Mezzanone dopo l'omicidio della 16enne a Roma, è stato interrogato in carcere

Omicidio Desiree, il ghanese catturato a Foggia: «Con lei rapporto consensuale»

Ha respinto tutte le accuse, a cominciare da quella di aver partecipato all’omicidio di Desirèe Mariottini, la 17enne trovata morta in uno stabile abbandonato a Roma, Yusif Salia il ghanese di 32 anni catturato il 26 ottobre scorso in una baracca abusiva che si trova nel ghetto di Borgo Mezzanone, nel Foggiano. Stamattina il ghanese è stato interrogato per più di un’ora nel carcere di Foggia dal Gip Carmen Corvino su richiesta di rogatoria del gip di Roma Maria Paola Tomaselli che ha firmato l’ordinanza di custodia cautelare per concorso in omicidio volontario, violenza sessuale e spaccio di droga. Salia avrebbe riferito di aver avuto con Desiree, che sapeva essere 20enne, un rapporto sessuale consensuale, la sera del 18 ottobre, il giorno prima del delitto. "Yusif - ha precisato uno degli avvocati di Salia Margherita Matrella - sapeva che Desirée aveva vent'anni. Quella sera del 18 ottobre sono entrati mano nella mano nel container di via dei Lucani. Poi, una volta all’interno, hanno consumato un rapporto sessuale consensuale».

Quando ha saputo che Desiree era morta «Salia sarebbe scoppiato a piangere». Lo ha detto uno dei legali di Yusif Salia, Margherita Matrella, ricostruendo quanto detto al gip dal suo assistito, il ghanese di 32 anni catturato il 26 ottobre scorso in una baracca abusiva che si trova nel ghetto di Borgo Mezzanone, nel Foggiano.
Il 32enne, difeso dagli avvocati Margherita Matrella e Giovanni Vetritto, ha fornito una propria versione dei fatti rispondendo alle domande del giudice. Yusif Salia ha raccontato di aver conosciuto Desirée per il tramite di una ragazza congolese che frequentava lo stabile abbandonato del quartiere San Lorenzo. Subito dopo, emergerebbe dall’interrogatorio, Yusif Salia avrebbe invitato Desirée ad andare via, a seguirlo perché doveva partire per Frosinone dove avrebbe incontrato un amico. "Lei ha rifiutato l’invito rispondendogli di essere troppo stanca» - ricostruisce Margherita Matrella. Salia avrebbe appreso del decesso di Desirée solo il giorno seguente. "Tornato a Roma, il 19 ottobre, alcuni spacciatori e prostitute che frequentano il palazzone lo hanno informato della morte della sedicenne. Salia sarebbe anche scoppiato a piangere», ha aggiunto il legale.

I difensori del ghanese Yusif Salia, in carcere a Foggia con l’accusa di aver preso parte all’omicidio e alla violenza sessuale di gruppo di Desiree Mariottini, presenteranno ricorso al Tribunale del Riesame di Roma per chiedere la scarcerazione del loro assistito per insufficienza di gravi indizi di colpevolezza in relazione alla morte della 17enne.
Stesso ricorso sarà presentato al Tribunale del Riesame di Bari in relazione alla detenzione degli 11 chili di marijuana che vennero sequestrati al ghanese nella baracca del ghetto di Borgo Mezzanone, a Foggia, dove l’uomo si trovava il 26 ottobre scorso al momento del fermo per l’omicidio della diciassettenne.

«Non conosco le altre tre persone arrestate per la morte di Desirée». Lo ha detto al gip di Foggia che lo interrogata per rogatoria Yusif Salia, il ghanese 32enne in carcere a Foggia con l’accusa di aver preso parte all’omicidio e alla violenza sessuale di gruppo di Desirée Mariottini. Il ghanese si riferiva agli altri tre extracomunitari fermati dopo i fatti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie