Domenica 20 Ottobre 2019 | 13:35

NEWS DALLA SEZIONE

Salgono a due le vittime
Manfredonia, scontro frontale tra due auto: un morto e 4 feriti

Manfredonia, scontro frontale tra due auto: muoiono marito e moglie

 
La relazione
Manfredonia, mafia in Comune: ecco i legami dei politici con i clan

Manfredonia, mafia in Comune: ecco i legami dei politici con i clan

 
L'accordo
Foggia, intesa tra Regione e Comune per 150 case popolari

Foggia, intesa tra Regione e Comune per 150 case popolari

 
Tentato omicidio
San Severo, lite tra rivali finisce a coltellate: ferito giovane, è grave

San Severo, lite tra rivali finisce a coltellate: ferito giovane, è grave

 
definito il piano
Foggia, trasporto locale: la Regione pagherà i chilometri in più dei bus

Foggia, trasporto locale: la Regione pagherà i chilometri in più dei bus

 
Il caso
Foggia, 26 tifosi denunciati per incidenti dopo match con Verona: scattano i Daspo

Foggia, 26 tifosi denunciati per incidenti dopo match con Verona: scattano i Daspo

 
La decisione
Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

Strage in famiglia a Orta Nova: funerale unico per tutti

 
Stalking
Foggia, dai domiciliari continua a perseguitare la ex: in carcere 29enne

Foggia, dai domiciliari continua a perseguitare la ex: in carcere 29enne

 
La procura
Foggia, dall'emendamento al numero come la salumeria per l'appuntamento«Un sistema basato sulle clientele»

Foggia, dall'emendamento al numeretto per l'appuntamento: «Continue clientele»

 

Il Biancorosso

L'intervista
Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaInvasi semivuoti
Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

 
LecceIL casi
Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

 
BariIl fenomeno
Bari, la nuova guerra dei gazebo colpa di abusi, tolleranze e scelte sbagliate

Bari, la nuova guerra dei gazebo colpa di abusi, tolleranze e scelte sbagliate

 
FoggiaSalgono a due le vittime
Manfredonia, scontro frontale tra due auto: un morto e 4 feriti

Manfredonia, scontro frontale tra due auto: muoiono marito e moglie

 
TarantoMARINA MILITARE
Taranto, musica e solidarietà insiemesuccesso del concerto "Note d'autunno"

Taranto, musica e solidarietà insieme successo del concerto "Note d'autunno"

 
BrindisiIl sequestro
Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

 

i più letti

Giovedì prossimo

Chiavi della città di San Severo a ex ministro Minniti

A lui si deve l'istituzione del Reparto Prevenzione Crimine

Chiavi della città di San Severo a ex ministro Minniti

Ci sarà anche l’ex ministro dell’Interno Marco Minniti, che tra l’altro riceverà le chiavi della città, all’incontro sulla «vertenza sicurezza» e sull’attivà di contrasto alla criminalità organizzata, in programma giovedì prossimi nel foyer del teatro comunale «Giuseppe Verdi» di San Severo. Al confronto pubblico prenderanno parte, oltre al sindaco Francesco Miglio e all’on. Minniti, anche il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ed il procuratore capo di Bari Giuseppe Volpe che è quindi anche capo della direzione distrettuale antimafia. «L’ex ministro Marco Minniti» spiega il primo cittadino «è stato l’insostituibile propulsore di tutta una serie di interventi messi in atto sul territorio di Capitanata, che si sono succeduti ai tanti atti delinquenziali accaduti a San Severo ed al quadruplice omicidio del 9 agosto di un anno fa. Grazie al suo impegno vi è stata l’istituzione in città del Reparto prevenzione crimine. L’incontro di giovedì quindi sarà l’occasione giusta per verificare insieme quanto è stato già fatto e per individuare interventi futuri finalizzati ad una migliore vivibilità della Capitanata tutta».
Intanto, per rafforzare il contrasto all’illegalità il Comune ha aderito alla «consulta provinciale per la legalità», istituita dalla Provincia di Foggia. L’obiettivo è quello di mettere in rete, tra tutti i comuni partecipanti alla consulta, le migliori pratiche e iniziative per contrastare fenomeni di illegalità e corruzione, che hanno prodotto i migliori risultati. «Con la istituzione della consulta provinciale per la legalità» spiegano i promotori dell’iniziativa «si intende sostenere, coordinare e promuovere nei comuni della provincia azioni di contrasto alla corruzione ed all’illegalità, nonché confrontarsi sulla necessità di affrontare in maniera condivisa le problematiche legate a comportamenti mafiosi ed illegali». Gli amministratori municipali sanseveresi hanno valutato positivamente gli scopi e le finalità perseguiti dalla «consulta provinciale per la legalità», rivolti a realizzare fini sociali, economici e culturali. La consulta infatti intende diventare nelle finalità della provincia di Foggia un contenitore di enti, associazioni, sindacati e rappresentanti istituzionali nell’intento di avviare la promozione su tutto il territorio dei valori e della cultura della legalità, considerati imprescindibili per una convivenza civile e per lo sviluppo reale e duraturo dell’economia di Capitanata. «La nostra adesione all’associazione» conclude l’assessore comunale alle politiche sociali, Simona Venditti «si inserisce nell’ampio e vario contesto delle azioni intraprese dall’amministrazione nella promozione di una cultura della legalità che, oltre all’attivazione di percorsi e strumenti repressivi, di controllo del territorio con l’operato delle forze dell’ordine, non può prescindere da iniziative di antimafia sociale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie