Martedì 16 Luglio 2019 | 12:35

NEWS DALLA SEZIONE

Nel campo nomadi di Foggia
Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

 
Il video
Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

Meraviglia a Peschici, un delfino e i suoi cuccioli nuotano tra i bagnanti

 
Sulla Statale 16
Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

Lesina, auto impatta contro furgone: un morto e un ferito

 
Dopo la grandine
Maltempo: regione avvia procedura per stato di calamità nel Gargano

Maltempo: regione avvia procedura per stato di calamità nel Gargano

 
Il caso
Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

Strage di San Marco in Lamis, Regione Puglia si costituisce parte civile

 
Dal gip
Foggia, costringeva la moglie a vivere con le tapparelle abbassate: 44enne allontanato per maltrattamenti

Foggia, costringeva la moglie a vivere con le tapparelle abbassate: 44enne allontanato

 
il salvataggio
Vieste, i cani bagnino Maya e Axel salvano due ragazzi dalla furia del mare

Vieste, i cani bagnino Maya e Axel salvano due ragazzi dalla furia del mare

 
Lavoro in campagna
Caporalato sul Gargano, sequestrati 10 furgoni «killer» per i braccianti

Caporalato sul Gargano, sequestrati 10 furgoni «killer» per i braccianti

 
Tentata rapina
Foggia, aggredisce e scippa collana ad anziana colf: arrestato

Foggia, aggredisce e scippa collana ad anziana colf: arrestato

 
Il rogo
Lucera, tornano i piromani del castello: brucia la pineta

Lucera, tornano i piromani del castello: brucia la pineta

 
Il caso
Cerignola, auto investe sei adolescenti di 12 e 13 anni: due sono gravi

Cerignola, auto investe sei adolescenti di 12 e 13 anni: due sono gravi

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaNel campo nomadi di Foggia
Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

Facevano prostituire minorenni: Procura Bari chiede rinvio a giudizio per 4 rumeni

 
LecceIl vertice
Lecce, via libera ai concerti in Piazza Libertini

Lecce, via libera ai concerti in Piazza Libertini

 
BatIl caso
Barletta, sindaco insultato su Facebook sporge denuncia

Barletta, sindaco insultato su Facebook sporge denuncia

 
PotenzaDai carabinieri
Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

 
MateraUna coppia di 31enni
Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossici della città, compresi minorenni: 2 arresti

Matera, vendevano cocaina ed eroina ai tossicodipendenti della città, compresi minori: 2 arresti

 
TarantoLa lettera d'accompagnamento
Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

Fonti M5s: in Cdm candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo

 
BrindisiDalla polizia
Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

Brindisi, minacciavano e impedivano acquisti alle aste giudiziarie: 4 arresti

 

i più letti

Festa patronale

Apricena, «O fate i fuochi
o la Madonna non passa»

In due (arrestati) bloccano la processione contro il divieto del sindaco di accendere i fuochi pirotecnici

Apricena, «O fate i fuochio la Madonna non passa»

La protesta dei due arrestati

APRICENA (Foggia) - Attimi di tensione venerdì sera a Apricena per il tentativo di 20 persone di bloccare la processione in occasione della festa patronale della Madonna dell’Incoronata, molto sentita in paese. Il motivo? Una protesta contro il divieto del sindaco Antonio Potenza di accendere le batterie dei fuochi pirotecnici. L’intervento dei carabinieri ha evitato lo stop al rito religioso e si è concluso con l’arresto di due persone - Michele Menicozzo e Francesco D’Addetta di 34 e 28 anni - per resistenza a pubblico ufficiale: entrambe sono state poste ai domiciliari.

«La processione» dicono i carabinieri «ha richiamato migliaia di fedeli, ma è stata inizialmente turbata da un gruppo di facinorosi che ha provocato un'ora di ritardo all'uscita dalla chiesa matrice del sacro simulacro. I fedeli, quelli veri, hanno dovuto subire una lunga attesa per un’insensata protesta contro il divieto del sindaco all'accensione delle batterie di fuochi pirotecnici cosiddetti "alla sanseverese"».

«Il sindaco, vista l'assenza delle misure di sicurezza necessarie a prevenire incidenti, non ha potuto autorizzare lo svolgimento dei fuochi» dicono i carabinieri che aggiungono: «Considerato anche quanto accaduto domenica scorsa a San Severo, dove una donna ha rischiato di perdere un braccio». 

Il divieto non è andato giù ad una ventina di persone «che hanno ostruito l'uscita della chiesa da cui doveva prendere avvio la processione della madonna dell’Incoronata, con un sit-in. Risultati inutili per un'ora gli appelli al buon senso e al rispetto per il prossimo e per la patrona, i carabinieri hanno posto fine a una inaccettabile prepotenza, spostando di  peso i dimostranti: la maggior parte ha liberato la via, un paio si sono opposti con la violenza costringendo i militari ad ammanettarli e  a portarli in caserma, tra gli applausi dei fedeli». 

I due arrestati sono stati denunciati anche «per inosservanza dei provvedimenti dell'autorità e manifestazione non autorizzata: per gli stessi reati verranno deferiti a piede libero anche gli altri manifestanti, le cui identità sono in corso di accertamento, anche attraverso la visione dei filmati».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie