Domenica 25 Agosto 2019 | 19:44

NEWS DALLA SEZIONE

Tragedia nel Foggiano
Cade in mare da barca condotta dal marito: donna muore al largo di Foce Varano

Cade da barca condotta dal marito: donna muore al largo di Foce Varano

 
La band canta in via Zara
I «Kolors» oggi a Foggia per un concerto gratuito

I «Kolors» oggi a Foggia per un concerto gratuito

 
Arrestato 22 enne
Foggia, picchia la compagna incinta e le dice: Muori tu e il bambino

Foggia, picchia la compagna incinta e le dice: Muori tu e il bambino

 
Lotta alla droga
Trinitapoli, beccati 92 pacchi di cannabis light, ma in realtà era marijuana illegale

Trinitapoli, beccati con 92 pacchi di finta-cannabis light: arrestati in 2

 
Il caso
Foggia senza un canile: cuccioli salvati da volontari

Foggia senza un canile: cuccioli salvati da volontari

 
La condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
Dai Cc
San Ferdinando, aveva una pistola con cartucce: arrestato 49enne

San Ferdinando, aveva una pistola con cartucce: arrestato 49enne

 
Aggressione verbale
Cerignola, vuole la precedenza al pronto soccorso e infierisce sul medico

Cerignola, vuole la precedenza al pronto soccorso e infierisce sul medico

 
L'inchiesta
Cerignolano ucciso a Lodi, dubbi del pm sul movente della gelosia

Cerignolano ucciso a Lodi, dubbi del pm sul movente della gelosia

 
L'idea di due gelatai
Zapponeta, per preparare gelati usano la bava di lumaca invece dell’acqua

Zapponeta, per preparare gelati bava di lumaca al posto dell’acqua

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceL'incidente tra Tricase e Depressa
Finisce con lo scooter contro un'auto: muore 28enne nel basso Salento

Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 28enne nel basso Salento

 
FoggiaTragedia nel Foggiano
Cade in mare da barca condotta dal marito: donna muore al largo di Foce Varano

Cade da barca condotta dal marito: donna muore al largo di Foce Varano

 
BariL'appuntamento
Distorsioni sonore: creatività e fantasia si incontrano ad Acquaviva

Distorsioni sonore: creatività e fantasia si incontrano ad Acquaviva

 
BatL'idea
Barletta, un mosaico a Canne per non dimenticare la storia

Barletta, un mosaico a Canne per non dimenticare la storia

 
MateraIncidente stradale
Tricarico, auto finisce contro il guard rail: 4 feriti, 3 sono gravi

Tricarico, auto finisce contro il guard rail: 4 feriti, 3 sono in gravi

 
BrindisiLa furia di un 53enne
Brindisi, la moglie lo lascia e lui distrugge i mobili: allontanato da casa

Brindisi, la moglie lo lascia e lui distrugge i mobili: allontanato da casa

 
PotenzaSanità
Potenza, al S. Carlo carenza di medici: colpa delle «porte girevoli»

Potenza, al S. Carlo carenza di medici: colpa delle «porte girevoli»

 
TarantoSanità
Castellaneta, chiuso il punto nascite in ospedale: bimbi trasferiti

Castellaneta, chiuso il punto nascite in ospedale: bimbi trasferiti

 

i più letti

Festa patronale

Apricena, «O fate i fuochi
o la Madonna non passa»

In due (arrestati) bloccano la processione contro il divieto del sindaco di accendere i fuochi pirotecnici

Apricena, «O fate i fuochio la Madonna non passa»

La protesta dei due arrestati

APRICENA (Foggia) - Attimi di tensione venerdì sera a Apricena per il tentativo di 20 persone di bloccare la processione in occasione della festa patronale della Madonna dell’Incoronata, molto sentita in paese. Il motivo? Una protesta contro il divieto del sindaco Antonio Potenza di accendere le batterie dei fuochi pirotecnici. L’intervento dei carabinieri ha evitato lo stop al rito religioso e si è concluso con l’arresto di due persone - Michele Menicozzo e Francesco D’Addetta di 34 e 28 anni - per resistenza a pubblico ufficiale: entrambe sono state poste ai domiciliari.

«La processione» dicono i carabinieri «ha richiamato migliaia di fedeli, ma è stata inizialmente turbata da un gruppo di facinorosi che ha provocato un'ora di ritardo all'uscita dalla chiesa matrice del sacro simulacro. I fedeli, quelli veri, hanno dovuto subire una lunga attesa per un’insensata protesta contro il divieto del sindaco all'accensione delle batterie di fuochi pirotecnici cosiddetti "alla sanseverese"».

«Il sindaco, vista l'assenza delle misure di sicurezza necessarie a prevenire incidenti, non ha potuto autorizzare lo svolgimento dei fuochi» dicono i carabinieri che aggiungono: «Considerato anche quanto accaduto domenica scorsa a San Severo, dove una donna ha rischiato di perdere un braccio». 

Il divieto non è andato giù ad una ventina di persone «che hanno ostruito l'uscita della chiesa da cui doveva prendere avvio la processione della madonna dell’Incoronata, con un sit-in. Risultati inutili per un'ora gli appelli al buon senso e al rispetto per il prossimo e per la patrona, i carabinieri hanno posto fine a una inaccettabile prepotenza, spostando di  peso i dimostranti: la maggior parte ha liberato la via, un paio si sono opposti con la violenza costringendo i militari ad ammanettarli e  a portarli in caserma, tra gli applausi dei fedeli». 

I due arrestati sono stati denunciati anche «per inosservanza dei provvedimenti dell'autorità e manifestazione non autorizzata: per gli stessi reati verranno deferiti a piede libero anche gli altri manifestanti, le cui identità sono in corso di accertamento, anche attraverso la visione dei filmati».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie