Domenica 14 Agosto 2022 | 18:10

In Puglia e Basilicata

IL FATTO

Forte boato nella Puglia centro-meridionale, ma non è un terremoto

Forte boato nella Puglia centro-meridionale, ma non è un terremoto

La zona della Puglia interessata dal «boom sonico»

Oggi un rumore di altissima intensità ha fatto vibrare pareti e finestre. La ragione è nel fenomeno del «boom sonico»

01 Luglio 2022

Un forte boato è stato avvertito in gran parte della Puglia attorno alle ore 17.30 di oggi. Il fenomeno è stato segnalato soprattutto nella Puglia centro-meridionale, dal sud-est barese e dal tarantino fino a brindisino e leccese. Tanta paura ma non si è trattato fortunatamente di terremoto ma molto probabilmente del fenomeno detto «boom sonico». Il rumore è stato così intenso da provocare anche delle vibrazioni a porte, finestre e pareti. Nessun movimento tellurico è stato però registrato dalla rete dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia e molto probabilmente il forte rumore è stato provocato da un aereo militare in transito sui cieli della Puglia centro-meridionale.

Ecco una spiegazione più dettagliata sul fenomeno del superamento della barriera del suono: Il boom sonico, chiamato anche bang supersonico, in italiano boato sonico, è il suono prodotto dal cono di Mach, generato dalle onde d’urto create da un oggetto (ad esempio un aereo) che si muove, in un fluido, con velocità superiore alla velocità del suono. Esempi di boom sonico si hanno quando un aeroplano vola a velocità superiore a quella del suono in aria, o anche quando si fa schioccare una frusta. Il suono è in questo caso prodotto dall’estremità della frusta che supera la barriera del suono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725