Martedì 09 Agosto 2022 | 10:43

In Puglia e Basilicata

LA RASSEGNA

«Alberi, lasciateci invecchiare»: la natura parla con poesia e teatro

«Alberi, lasciateci invecchiare»: la natura parla con poesia e teatro

La fusione tra l'uomo e la natura attraverso la poesia e il teatro nel Tarantino

Il rapporto tra l’uomo e il paesaggio è il filo tematico-poetico del progetto «Clessidra» a Chiatona. «Ipotesi _ La linea fragile» con Giuzio ed Elefante

06 Agosto 2022

Redazione online

Il rapporto tra l’uomo e il paesaggio. È il filo tematico-poetico oggetto dell’indagine della nona edizione del progetto «Clessidra», ideato e diretto da Erika Grillo e a cura del Teatro delle Forche. L’edizione 2022 della rassegna di teatro dei luoghi - che gode del contributo del Comune di Palagiano - comprende l’iniziativa Ipotesi _ La linea fragile, un focus sulle coste e sulle marine aperto alla cittadinanza, in programma domani a Chiatona (litorale tarantino occidentale), alle ore 11, e l’evento teatrale itinerante Alberi. Lasciateci invecchiare, in scena lunedì 8 (al tramonto) e martedì 9 agosto (repliche all’alba e al tramonto) a Pino di Lenne, territorio di Palagiano.

Domani, alle ore 11, in Via dell’Edera n. 5 a Chiatona, si terrà l’iniziativa Ipotesi_ La linea fragile, un momento di incontro e discussione aperto alla cittadinanza attorno all’arte teatrale come «immaginazione del mondo del dopo», come forma di resistenza politica, durante il quale sarà presentato il libro-inchiesta «La linea fragile. Uno sguardo ecologista alle coste italiane» di Alex Giuzio, edito dall'Asino, 2022. Ospiti dell’incontro l’autore del libro Giuzio, giornalista (Altre Velocità, Mondo Balneare) e Carmine Elefante (Reset). «Per farlo si può – e forse si deve – guardare all’approccio ecologico. Per "teatro ecologista" non intendiamo solo la sensibilità e l’interesse nei confronti delle questioni ambientali, ma anche quelle forme di poetica che guardano alla biodiversità e al dialogo fra specie e fra esseri viventi» da Il mondo del dopo. Teatro ed ecologia di Alex Giuzio.

Lunedì 8 e martedì 9 agosto, a Pino di Lenne, debutta l’evento teatrale itinerante Alberi. Lasciateci invecchiare. Lunedì 8 agosto raduno alle ore 18, inizio spettacolo ore 18.30. Martedì 9 agosto, repliche all’alba (raduno ore 5, inizio ore 5.30) e al tramonto (raduno ore 18, inizio ore 18.30). Il raduno è presso il cancello d’ingresso della Riserva Biogenetica Stornara, lato Pino di Lenne (Palagiano, TA). «Voglio invecchiare come gli alberi, voglio stare a guardarli e imparare da loro, anche in mezzo al disastro. Che relazione abbiamo con esseri viventi così diversi da noi? Ci guardano pazienti? Sono indifferenti? Ci perdoneranno? Scorre un tempo diverso tra noi e loro. Quando cammini in un bosco, in silenzio, tra gli alberi, ne hai la netta percezione: c’è qualcosa che non finisce. E non siamo noi. Eppure… che euforia essere qui! Abbiamo cercato di trovare le parole, il verbo di queste silenziose presenze. Abbiamo cercato la loro storia. Stiamo trovando la nostra».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725