Mercoledì 27 Gennaio 2021 | 21:51

NEWS DALLA SEZIONE

Lotta al virus
Ospedale Covid in Fiera a Bari, Regione: «Attivazione immediata»

Ospedale Covid in Fiera a Bari, Regione: «Attivazione immediata»

 
Il documento
Scuola e Covid in Puglia, ecco le linee guida della Regione per la ripartenza in presenza

Scuola e Covid, ecco le linee guida pugliesi per la ripartenza in presenza da lunedì. Lopalco: «Sono 12 punti»

 
Il bollettino nazionale
Coronavirus Italia, 15.204 nuovi casi e 467 morti nelle ultime 24 ore

Coronavirus Italia, 15.204 nuovi casi e 467 morti nelle ultime 24 ore. Puglia al primo posto per ricoveri in Terapia intensiva

 
Il bollettino regionale
Covid Puglia,

Covid Puglia, su 11802 test 1233 nuovi positivi, 30 i morti: positività al 10,4%. Regione: attivazione immediata ospedale in Fiera

 
Il virus
Covid, appello Fimmg Puglia: «118 non può "servire" ospedale Fiera Bari». Allarme per i lavoratori delle Rsa

Covid, appello Fimmg Puglia: «118 non può "servire" ospedale Fiera Bari». Allarme per i lavoratori delle Rsa

 
Il virus
Covid 19, spenti 2 focolai a Ruvo, il sindaco: «Capitolo doloroso»

Covid 19, spenti 2 focolai a Ruvo, il sindaco: «Capitolo doloroso»

 
Il bollettino regionale
Coronavirus Basilicata, 76 nuovi positivi e nessun decesso

Coronavirus Basilicata, 76 nuovi positivi e nessun decesso

 
Lotta al virus
Coronavirus Puglia, in 13mila sono già immunizzati grazie al vaccino

Coronavirus Puglia, in 13mila sono già immunizzati grazie al vaccino. Csv: inserire volontari nel piano

 
Il virus
Covid 19 in Basilicata, i dati ospedalieri lucani sotto la soglia d'allerta

Covid 19 in Basilicata, i dati ospedalieri lucani sotto la soglia d'allerta

 
Il bollettino regionale
Coronavirus Puglia, su 11790 test 995 nuovi positivi: 30 i morti. Positività all'8,4%

Coronavirus Puglia, su 11790 test 995 nuovi casi: 30 i morti. Tasso di positività giù all'8,43%. Oltre 81mila vaccinati

 
Il virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa tragedia
Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

 
Brindisia S. Michele Salentino
Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
PotenzaSHOAH
Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
BatIl caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
MateraIl caso
Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

 
LecceIl caso
Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

 

i più letti

la storia

BAT, medico 118 contagiato dopo il vaccino, sta bene: «Pronta a fare il richiamo»

La dottoressa è una veterana del soccorso a bordo delle ambulanze. Il vaccino le è stato somministrato il 30 dicembre. Il 3 è risultato positivo il tampone

BAT, medico 118 contagiato dopo il vaccino, sta bene: «Pronta a fare il richiamo»

Sta bene, solo un po’ frastornata dal (piccolo) caso scatenato intorno a sé: vaccinata il 31 dicembre (e non il 27 come abbiamo scritto ieri), è risultata positiva al covid tre giorni dopo, domenica scorsa. Ma il medico in servizio al 118 della Bat non perde la fiducia nella scienza: «Spero - dice - di poter fare la seconda dose già programmata».

La dottoressa, sulla sessantina, è una veterana del soccorso a bordo delle ambulanze: i colleghi ne parlano come di una persona che non si tira mai indietro e che da marzo è in prima linea per l’emergenza covid.

Adesso è a casa, con sintomi che non creano alcuna preoccupazione (un po’ di raffreddore e mal di gola, ma niente febbre): il contagio, emerso proprio per via di alcuni dolori articolari, quasi certamente ha origine familiare (sono positivi quasi tutti, compresi i genitori). E si è probabilmente sviluppato a cavallo della vaccinazione: una eventualità possibile, capitata anche durante i test del vaccino, che ha bisogno di tempo per garantire la copertura completa (quella del 95% si raggiunge dopo una settimana dalla seconda dose, a sua volta inoculata dopo 21 giorni dalla prima).

Dal punto di vista medico, infatti, la questione non si pone, anche se una situazione simile (quella di un medico di Palermo) ha fatto molto rumore perché ha rinfocolato le polemiche del mondo novax.

«Il vaccino - dice l’assessore regionale alla Salute, l’epidemiologo Pier Luigi Lopalco - non ha efficacia se il contagio è avvenuto prima o immediatamente dopo la vaccinazione. I primi anticorpi non sono evidenti prima che siano trascorsi 14 giorni dalla prima dose, e l’efficacia piena si ottiene a 7 giorni dalla seconda dose».

La salute della dottoressa della Bat viene monitorata dal medico competente. E lei, che tiene a mantenere la riservatezza, garantisce di non avere alcun tipo di dubbio: «Sono assolutamente tranquilla, la mia positività non ha nulla a che fare con il vaccino di cui sostengo fortemente la necessità. Avrei dovuto farlo il 27, il primo giorno, ma ero in servizio e quindi mi sono presentata in ambulatorio il 30. Rispetto e ammiro chiunque si impegni con serietà e amore per il prossimo, ed è per questo che da anni faccio questo lavoro. Abbiamo una sanità fatta di gente che ha come obiettivo quello di curare gli altri, credo fortemente nei vaccini, nella competenza dell’uomo e nel progresso della scienza».

Il Piano vaccinale italiano prevede che il vaccino venga fatto a tutti, anche a chi ha già contratto il covid sviluppando così gli anticorpi. Questo perché la scienza non conosce ancora la durata dell’immunità. Nel caso specifico della dottoressa della Bat, la valutazione è affidata al medico competente: prima di ogni decisione bisognerà aspettare che la donna guarisca completamente. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie