Sabato 06 Marzo 2021 | 09:58

NEWS DALLA SEZIONE

La corsa per i playoff
Lecce, a Via Del Mare nulla di fatto contro l'Entella: finisce 0-0

Lecce, a Via Del Mare nulla di fatto contro l'Entella: finisce 0-0

 
Serie B
Parità (1-1) tra ra Pescara e Lecce nella 25esima giornata del campionato

Parità (1-1) tra Pescara e Lecce nella 25esima giornata del campionato

 
serie b
Lecce-Cosenza 3-1: riparte la corsa dei giallorossi ai playoff

Lecce-Cosenza 3-1: riparte la corsa dei giallorossi ai playoff

 
Serie B
Hjulmand, regista venuto dal freddo: «La B è dura ma al Lecce darò tutto»

Hjulmand, regista venuto dal freddo: «La B è dura ma al Lecce darò tutto»

 
Serie b
Il Lecce torna a vincere: Cremonese battuta in trasferta, finisce 1-2

Il Lecce torna a vincere: Cremonese battuta in trasferta, finisce 1-2

 
giallorossi
Lecce, la mini rivoluzione di Corini, fuori Mancosu e subito Rodriguez

Lecce, la mini rivoluzione di Corini, fuori Mancosu e subito Rodriguez

 
Serie b
Lecce punta sulla certezza Hjulmand: un lottatore sulla strada dei play-off

Lecce punta sulla certezza Hjulmand: un lottatore sulla strada dei play-off

 
Serie B
Lecce-Brescia, finisce in parità: 2-2 al Via del Mare

Lecce-Brescia, finisce in parità: 2-2 al Via del Mare

 
Il post-partita
Lecce, Corini: «Trasformare la delusione in energia»

Lecce, Corini: «Trasformare la delusione in energia»

 
Serie B
Oggi (ore 21) al Via del Mare è di scena l'Ascoli: Corini spinge sull’acceleratore

Sconfitta per il Lecce contro l'Ascoli al Via del Mare: perde 2-1

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, ridotta la squalifica di Bianco, ok con Potenza

Calcio Bari, ridotta la squalifica di Bianco, ok con Potenza

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIndustria
Basilicata, Regione ferma Tempa Rossa: «L'attività sia in sicurezza»

Basilicata, Regione ferma Tempa Rossa: «L'attività sia in sicurezza»

 
LecceDia
Lecce, droga dall'Albania da spacciare in tutta Italia: sequestrati beni per 900mila euro e 50kg di sostanze

Lecce, droga dall'Albania da spacciare in tutta Italia: sequestrati beni per 900mila euro e 50kg di sostanze

 
FoggiaNuove proposte
Il foggiano Gaudiano trionfa a Sanremo Giovani

Sanremo 2021, il foggiano Gaudiano trionfa nella categoria giovani

 
BariMisure restrittive
Covid 19 a Bari, stop all'asporto dalle 18 nei fine settimana: l'ordinanza

Covid Bari, stop all'asporto nei fine settimana a partire dalle 18: l'ordinanza

 
TarantoLa storia
Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

 
Brindisiil blitz
Brindisi, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

Ostuni, scacco a clan per riciclaggio e appropriazione indebita: 9 ordinanze Vd

 
MateraIl caso
Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

 
BatL'emergenza
Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

 

i più letti

Pre-partita

Asta: «Lecce-Monza uno show di gol. La difesa giallorossa presto ok»

Il mister fa il suo pronostico per il match di domani

Asta: «Lecce-Monza uno show di gol. La difesa giallorossa presto ok»

Ha giocato nel Monza, nel 1995/1996 e nel 1996/1997, centrando la promozione dalla C1 alla B, con Gigi Radice allenatore, prima di approdare al Torino, segnalato proprio dal trainer di Cesano Maderno. In seguito, Antonino Asta ha guidato la squadra brianzola in C2, nel 2012/2013 e nel 2013/2014, prima di approdare al Lecce, in Lega Pro, nel 2015/2016. Nella passata stagione è stato collaboratore tecnico di Moreno Longo, nel Torino, in A. L’ex centrocampista trapanese di Alcamo è quindi un doppio ex della compagine giallorossa e di quella biancorossa, che si troveranno faccia a faccia domani, alle 16, al Via del Mare.

Mister Asta, che sfida si aspetta?
«Un match di altissimo livello, tra due delle squadre meglio attrezzate del torneo cadetto. Il Monza è stata la società “regina” del mercato estivo. I brianzoli hanno iniziato l’annata con qualche difficoltà, ma da un po’ di tempo hanno ingranato ed in questa fare sono in grande spolvero. Nell’ultimo turno del 2020, con la Salernitana, non solo si sono imposti per 3-0, ma hanno anche espresso un ottimo calcio. Pure il Lecce dispone di una rosa di assoluta caratura, ma sta vivendo un periodo a luci ed ombre perché ad una fase di possesso eccellente fa da contraltare una fase di non possesso con qualche impaccio. I salentini incassano troppi gol e questa circostanza sta incidendo negativamente sui risultati. Circa la loro forza, però, non ci sono dubbi».

Come spiega le difficoltà difensive del Lecce?
«Penso che manchi davvero poco perché i giallorossi giochino al top. Si tratta di compiere l’ultimo passo per raggiungere l’equilibrio giusto e sono certo che Corini saprà trovare la quadratura. Mancosu e compagni sono spesso spettacolari nello sviluppo dell’azione offensiva. Hanno grande qualità. Inoltre, dispongono di buoni difensori. Pertanto, suppongo che si tratterà solo di sistemare qualche dettaglio. I salentini saranno protagonisti sino in fondo, come il Monza, e lotteranno per la promozione».

Qual è il suo pronostico per il confronto di domani?
«Impossibile azzardare delle previsioni perché si daranno battaglia due collettivi di prim’ordine, che dispongono di più calciatori in grado di incidere sull’andamento della contesa. Può accadere di tutto, anche che finisca a reti inviolate, ma sono più propenso a credere che sarà una partita con più gol, in quanto sia il Lecce che il Monza sono compagini a trazione anteriore, più propense ad attaccare che a difendersi. Entrambe, tra l’altro, cercano di recuperare palla sin dalla trequarti campo avversaria, onde essere più vicini alla porta al momento del ribaltamento dell’azione. Questo significa che, in taluni casi, corrono il rischio di subire delle pericolose ripartenze, in quanto con un simile atteggiamento concedono fatalmente degli spazi».

Che ricordi serba delle esperienze vissute con Lecce e Monza?
«Nel Salento, purtroppo, l’avventura è durata poco. L’avvio è stato in salita, ma bisogna tenere conto del fatto che ho dovuto fare i conti con i tanti infortuni che hanno falcidiato l’organico. Il gruppo dirigente era quello attuale, ma si era appena insediato. A Monza, da calciatore, ho centrato una promozione in B, facendo molto bene, tant’è che poi sono approdato al Torino. Da tecnico, in seguito, per punti conquistati, ho vinto la C2, ma la penalizzazione di 6 lunghezze che la società si portava dietro ci ha impedito di primeggiare».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie