Sabato 06 Marzo 2021 | 03:52

NEWS DALLA SEZIONE

La corsa per i playoff
Lecce, a Via Del Mare nulla di fatto contro l'Entella: finisce 0-0

Lecce, a Via Del Mare nulla di fatto contro l'Entella: finisce 0-0

 
Serie B
Parità (1-1) tra ra Pescara e Lecce nella 25esima giornata del campionato

Parità (1-1) tra Pescara e Lecce nella 25esima giornata del campionato

 
serie b
Lecce-Cosenza 3-1: riparte la corsa dei giallorossi ai playoff

Lecce-Cosenza 3-1: riparte la corsa dei giallorossi ai playoff

 
Serie B
Hjulmand, regista venuto dal freddo: «La B è dura ma al Lecce darò tutto»

Hjulmand, regista venuto dal freddo: «La B è dura ma al Lecce darò tutto»

 
Serie b
Il Lecce torna a vincere: Cremonese battuta in trasferta, finisce 1-2

Il Lecce torna a vincere: Cremonese battuta in trasferta, finisce 1-2

 
giallorossi
Lecce, la mini rivoluzione di Corini, fuori Mancosu e subito Rodriguez

Lecce, la mini rivoluzione di Corini, fuori Mancosu e subito Rodriguez

 
Serie b
Lecce punta sulla certezza Hjulmand: un lottatore sulla strada dei play-off

Lecce punta sulla certezza Hjulmand: un lottatore sulla strada dei play-off

 
Serie B
Lecce-Brescia, finisce in parità: 2-2 al Via del Mare

Lecce-Brescia, finisce in parità: 2-2 al Via del Mare

 
Il post-partita
Lecce, Corini: «Trasformare la delusione in energia»

Lecce, Corini: «Trasformare la delusione in energia»

 
Serie B
Oggi (ore 21) al Via del Mare è di scena l'Ascoli: Corini spinge sull’acceleratore

Sconfitta per il Lecce contro l'Ascoli al Via del Mare: perde 2-1

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, ridotta la squalifica di Bianco, ok con Potenza

Calcio Bari, ridotta la squalifica di Bianco, ok con Potenza

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaNuove proposte
Il foggiano Gaudiano trionfa a Sanremo Giovani

Sanremo 2021, il foggiano Gaudiano trionfa nella categoria giovani

 
BariMisure restrittive
Covid 19 a Bari, stop all'asporto dalle 18 nei fine settimana: l'ordinanza

Covid Bari, stop all'asporto nei fine settimana a partire dalle 18: l'ordinanza

 
PotenzaL'idea
Basilicata, nozze in zona rossa: gli invitati ricevono il pranzo a casa

Basilicata, nozze in zona rossa: gli invitati ricevono il pranzo a casa

 
TarantoLa storia
Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

 
LecceLa curiosità
Le si rompono le acque e partorisce di notte in treno: il bimbo nasce sull'Intercity Torino-Lecce

Le si rompono le acque e partorisce di notte in treno: il bimbo nasce sull'Intercity Torino-Lecce

 
Brindisiil blitz
Brindisi, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

Ostuni, scacco a clan per riciclaggio e appropriazione indebita: 9 ordinanze Vd

 
MateraIl caso
Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

 
BatL'emergenza
Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

 

i più letti

serie A

Falco va già di corsa: «Il Lecce è carico, col Milan per stupire»

Si gioca lunedì 22 giugno in casa, alle 19.30

Falco va già di corsa  «Il Lecce è carico col Milan per stupire»

LECCE -  Mette nel mirino la sfida casalinga con il Milan di lunedì 22 giugno alle 19,30, Filippo Falco, fantasista del Lecce. «Non vediamo l’ora di tornare in campo - dice - Ci stiamo preparando al meglio perché sarà dura dopo uno stop tanto lungo. Saremo impegnati in una gara difficilissima, particolare. Bisognerà mettere in preventivo tante insidie. Sarà così in tutti gli incontri, ma a maggior ragione nel primo. Sarebbe importantissimo iniziare col piede giusto perché la cosa ci darebbe entusiasmo e slancio».

Gli osservatori sono convinti che, classifica a parte e ferme restando le differenze tra le big e le altre, ciò che è accaduto nelle prime ventisei giornate di azzererà. «Sarà un altro campionato, nel quale ciascun complesso dovrà dimostrare qualcosa - sottolinea la “Pulce” di Pulsano - Dopo ciò che è accaduto, sarà tutto difficile per noi, ma anche per gli altri team. Bisognerà capire come si evolveranno le diverse situazioni, alcune delle quali saranno totalmente nuove, come si reagirà agli innumerevoli impegni ravvicinati. Occorrerà comprendere quali saranno i tempi necessari per il recupero. Riuscire a gestire ogni cosa al meglio farà la differenza».

Gli stadi saranno vuoti. Si giocherà in un clima surreale: «Nella mia carriera, non ho mai disputato una partita a porte chiuse. Sarà molto brutto cimentarsi dinanzi a spalti deserti perché il calcio è fatto per i tifosi, per la loro passione. Purtroppo sarà tutto molto differente rispetto al recente passato, allo sport al quale siamo stati sempre abituati, all’esultanza ed alla gioia».

Il fantasista scalpita: «Sto abbastanza bene. Ho recuperato completamente dall’infortunio subito nel match casalingo con la Spal, che mi ha costretto a saltare i due incontri seguenti. Mi allenano regolarmente con il resto del gruppo. Andare in campo ogni tre giorni sarà un’esperienza totalmente inedita. Per di più lo faremo con temperature elevate. Speriamo di essere tutti nelle migliori condizioni. È fondamentale che sia così. Determinante sarà il fattore mentale. La spinta viene sempre dalla testa, che ci stimola ad inseguire la vittoria, a volerci affermare. Sarà così a maggior ragione perché giocheremo più match a distanza ravvicinata e servirà una grande carica per riuscirci al top e per centrare l’obiettivo».

Le società che possono contare su una rosa ampia saranno avvantaggiate. «Noi faremo leva sulla forza del gruppo - rimarca Falco -. Ora ancora più di prima sarà necessario che ciascuno garantisca il proprio contributo alla causa del collettivo».

Nello scacchiere tattico predisposto da Fabio Liverani, l’attaccante tarantino ha saputo essere spesso decisivo, con i gol, gli assist, l’abilità nei calci piazzati: «Il mio intento è quello di aiutare la squadra a centrare i traguardi prefissati. Se poi arriveranno anche altre mie reti o passaggi smarcanti per i compagni, allora tanto meglio. Battere le punizioni è un gesto tecnico che mi rappresenta, che sento di possedere e che cerco di migliorare di continuo, provando e riprovando in allenamento».
Per i tifosi, Falco è oramai una bandiera: «Giocare per la squadra della mia terra e per la società nella quale sono sbocciato calcisticamente è motivo di orgoglio. Questo fatto rende tutto più bello e mi stimola a dare ancora di più per fare in modo che il sogno della A rimanga una realtà. Sono cresciuto tantissimo dai tempi in cui, a Pavia, ho disputato il mio primo campionato da professionista. Nella mia precedente esperienza con il Lecce non è arrivata la promozione in B che inseguivamo. Così sentivo di avere lasciato un discorso in sospeso. Per questo sono tornato. Ebbene, abbiamo conquistato la promozione in A. Ora, con il resto del gruppo, voglio completare l’opera, meritando la salvezza. Mister Liverani ha inciso molto sul mio rendimento perché mi ha portato a credere in pieno nelle mie qualità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie