Venerdì 07 Agosto 2020 | 11:37

NEWS DALLA SEZIONE

La decisione
Il Lecce calcio licenzia Meluso, il nuovo dg è Corvino

Il Lecce calcio licenzia Meluso, il nuovo dg è Corvino

 
LA TRATTATIVA
Corvino-Lecce, ultimi dettagli

Corvino-Lecce, ultimi dettagli per il futuro del nuovo direttore sportivo

 
CALCIO
Lecce guarda subito avanti

Lecce guarda subito avanti: Corvino direttore sportivo

 
calcio
La promessa solenne di Sticchi Damiani:«Ripartiremo dalla B con un progetto serio»

Lecce, la promessa di Sticchi Damiani: «Ripartiremo dalla B con un progetto serio»

 
SERIE A
Parma - Lecce

Nulla di fatto per il Lecce: 3-4 in casa col Parma e scende in B

 
Calcio
Lecce, notte batticuore. Ecco la partita della vita

Lecce, notte al cardiopalma: tutto pronto per la partita della vita

 
SERIE A
L'urlo di Sticchi Damiani: «Orgoglioso del Lecce»

L'urlo di Sticchi Damiani: «Orgoglioso del Lecce»

 
SERIE A
Il Lecce si aggrappa a nuovi eroi

Il Lecce si aggrappa a nuovi eroi, da Mancosu a Lapadula

 
L'invito
Comune Lecce espone bandiera giallorossa: «Fatelo tutti»

Comune Lecce e Arcivescovo Seccia espongono bandiera giallorossa: «Fatelo tutti»

 
Serie A
Udinese - Lecce finisce 2 a 1 per i giallorossi: la speranza di restare in A resta

Udinese - Lecce finisce 2 a 1 per i giallorossi: c'è speranza di restare in A

 
SERIE A
Il Lecce aggrappato alla matematica: vincere a Udine potrebbe non bastare

Il Lecce aggrappato alla matematica: vincere a Udine potrebbe non bastare

 

Il Biancorosso

SERIE C
Bari, Vivarini in stand by e ora vacilla anche Scala

Bari, Vivarini in stand by e ora vacilla anche Scala

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiVIOLENZA
Brindisi, sfregia il marito con l'acido, lei non risponde al Gip

Brindisi, sfregia il marito con l'acido: la donna non risponde al Gip

 
Leccenel salento
Melpignano, inaugura il Museo Storico del Tarantismo: è il primo al mondo

Melpignano, inaugura il Museo Storico del Tarantismo: è il primo al mondo

 
FoggiaOCCUPAZIONE
Centri impiego «barricati, colpa del Covid: non si entra

Foggia, centri impiego «barricati», colpa del Covid: non si entra

 
BatEMERGENZA ABITATIVA
Trani, casa occupata assegnata dal Comune

Trani, casa occupata di via Olanda assegnata dal Comune

 
Bariil caso
Bari, distretti Asl: scoppia la polemica in chiave elettorale

Bari, distretti Asl: scoppia la polemica in chiave elettorale

 
TarantoIl caso
Call center, Cgil denuncia la Tim per interposizione manodopera

Call center, Cgil denuncia la Tim per interposizione manodopera

 
MateraA Ferrandina
Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

 
PotenzaLA SVOLTA
Barresi «sfrattato» dai giudici: nomina, al S. Carlo di Potenza, illegittima

Barresi «sfrattato» dai giudici: nomina, al S. Carlo di Potenza, illegittima

 

i più letti

postpartita

Più aggressività e più tiri in porta: l'analisi del trionfo del Lecce

Tutti i dati alla base della bella prova di Torino

Più aggressività e più tiri in porta: l'analisi del trionfo del Lecce

Rispetto alla gara persa al Via del Mare contro l’Hellas Verona, a Torino il Lecce ha compiuto un vero e proprio salto di qualità sul piano dell’atteggiamento, della rabbia agonistica. A dimostrarlo è soprattutto un dato, quello relativo ai recuperi.

Contro la formazione gialloblu scaligera, la compagine allenata da Liverani ne ha effettuati appena 2 contro 83, con un saldo passivo di 81. Un abisso spiegabile solo con un approccio al match totalmente sbagliato.

Allo stadio «Grande Torino», invece, i recuperi dei giallorossi sono stati 102 contro i 67 dei granata, con un salto attivo di 35, a riprova del fatto che la pausa osservata dal torneo in concomitanza con gli impegni della nazionale ha permesso a Lucioni e compagni di crescere dal punto di vista della condizione, ma anche di allontanare i fantasmi della prestazione negativa contro il Verona. I dati fatti registrare contro l’Hellas sono stati di gran lunga peggiori anche di quelli relativi alla difficilissima sfida contro l’Inter, che ha aperto il cammino del Lecce. Basti pensare che al “Meazza” i salentini hanno effettuato 59 recuperi contro i 69 dei ben più quotati rivali.

Per comprendere ancora meglio l’importanza della svolta registratasi in quest’ottica tra la sfida persa contro il Verona e quella vinta contro il Torino, si consideri che, contro l’Hellas, la speciale classifica riguardante i recuperi è stata occupata esclusivamente da calciatori del team veneto, con Amrabat (19), Gunter (16), Rrhami (14), Veloso (12) e Verre (11) ai primi cinque posti, mentre contro i granata il Lecce ha piazzato tre propri uomini nelle prime cinque posizioni, con Tabanelli leader (17), seguito da Majer e Tachtsidis (15).

i FALLI - Contro il complesso guidato da Mazzarri, il Lecce ha dimostrato anche maggiore cattiveria agonistica, ricorrendo alle maniere forti nei frangenti nei quali è stata l’unica strada percorribile. Contro il “Toro”, i giallorossi hanno commesso 19 falli e ne hanno subiti 11, a differenza del 14-14 fatto registrare contro il Verona ed addirittura dell’8-14 che ha caratterizzato il confronto con l’Inter.

TIRI IN PORTA - A Torino, Falco e compagni hanno messo in mostra maggiore qualità e maggiore quantità in fase conclusiva, con 12 tiri (a 12), contro i 10 (a 16) della sfida con i nerazzurri di Conte ed i 9 (a 11) della gara con i gialloblù di Juric.

Sotto questo profilo, è migliorato anche il dato delle conclusioni nello specchio della porta (5, contro le 4 con l’Inter e le 3 con il Verona), ma soprattutto quello dei tiri scoccati dall’interno dell’area di rigore avversaria (4).

PALLE GOL - Quella contro il Toro è stata la partita nella quale il Lecce ha creato il maggior numero di occasioni da rete (6).

POSSESSO PALLA - Nelle tre giornate in archivio, il possesso palla è stato sempre favorevole ai rivali dei giallorossi: 34% (53% nella propria metà campo e 47% nella metà campo degli avversari) a 66% per l’Inter, 41% (52%-48%) a 59% per il Torino, 46% (47%-53%) a 54% per il Verona.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie