Venerdì 18 Gennaio 2019 | 10:13

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Lecce, l'ex Alejnikov: «La B non è un sogno»

Lecce, l'ex Alejnikov: «La B non è un sogno»

 
Calciomercato
Lecce, è il giorno di Tachtsidis

Lecce, è il giorno di Tachtsidis

 
Serie B
Lecce in ansia per Lucioni, c'è il Sassuolo in pressing

Lecce in ansia per Lucioni, c'è il Sassuolo in pressing

 
SERIE B
Leccecalcio, fine di una storia mai iniziata: Chiricò ufficialmente al Monza

Lecce calcio, fine di una storia mai iniziata: Chiricò ufficialmente al Monza

 
Dalla grecia
Lecce, è il giorno dell'ingaggio di Tachtsidis

Lecce, è il giorno dell'ingaggio di Tachtsidis

 
Serie B
Il Lecce chiude con un pari il 2018: a La Spezia finisce 1-1

Il Lecce chiude con un pari il 2018: a La Spezia finisce 1-1

 
Serie B
C’è Spezia-Lecce all’orizzonte Budel prevede equilibrio «Squadre toste, sarà battaglia»

C’è Spezia-Lecce all’orizzonte Budel prevede equilibrio «Squadre toste, sarà battaglia»

 
Serie B
Calcio, il Lecce batte il Padova: 3-2

Calcio, il Lecce batte il Padova: 3-2

 
Serie B
Lecce calcio, Liverani: «Contro il Padova una gara fondamentale»

Lecce calcio, Liverani: «Contro il Padova una gara fondamentale»

 
Serie B
Lecce, prima la salvezza, poi si pensa al sogno serie A

Lecce, prima la salvezza, poi si pensa al sogno serie A

 

i più visti della sezione

SERIE b

Le due facce del Lecce
Brescia tappa di crescita

L’ex Baldieri: «Occorre andare in campo senza avere assilli»

lecce calcio

LECCE - A Brescia, si è visto all’opera un Lecce dai due volti. Garibaldino e propositivo nel primo tempo, spesso in soggezione nella ripresa, quando la formazione di casa ha esercitato una pressione costante. «Per 45’ i giallorossi hanno fatto molto bene, mettendo in mostra il proprio volto migliore, sbloccando il risultato con merito ed andando all’intervallo giustamente in vantaggio - dice Paolo Baldieri, ex attaccante del team salentino in serie A ed in serie B, romano come Fabio Liverani - Nella prima frazione ho ammirato la solita formazione propositiva, decisa a portare a casa l’intera posta in palio. Nella ripresa, invece, l’inerzia del match si è capovolta. Difficile stabilire se a causa del pareggio subito immediatamente dopo il ritorno in campo o per la spinta decisa delle “rondinelle” o per una scelta tattica. Di fatto, il Lecce ha abbassato il baricentro e non è più riuscito a ripartire pericolosamente, se non in una circostanza. Quando si subisce troppo, prima o poi c’è il rischio concreto di incassare una rete ed è quello che purtroppo è accaduto in pieno recupero».
Baldieri azzarda una ipotesi. «È stato come se, negli spogliatoi, avanti per 1-0, i giallorossi si fossero resi conto di essere ancora più in alto in graduatoria, come se avessero avvertito il peso dell’impresa che stavano compiendo ed avessero così perso quella spensieratezza che è stata l’arma in più sino a questo momento - nota l’ex calciatore, da anni trapiantato nel Salento - Se ciò fosse vero, in prospettiva sarà fondamentale tornare a giocare con gioia. Si rammenti che il traguardo primario è la permanenza, che l’asticella verrà alzata quando l’obiettivo di partenza sarà stato raggiunto e che comunque tutto quello che arriverà in più sarà un successo. Occorre andare in campo senza assilli».

L’entourage del Lecce si è lamentato per alcune sviste arbitrali. «Manca innanzitutto l’espulsione di Tonali a metà primo tempo - sottolinea Baldieri - Il gioiellino del Brescia era stato ammonito ed avrebbe ampiamente meritato il secondo giallo in occasione del fallo su Falco, dal quale è scaturita la punizione che ha portato al gol di La Mantia. Così come c’è più di un dubbio su una possibile posizione di fuorigioco sulla rete del pareggio delle “rondinelle” e su un paio di altri episodi significativi. Di recriminazioni sulle decisioni dei direttori di gara, però, è piena zeppa la storia del calcio. Una volta espresso tutto il proprio rammarico, quindi, bisogna voltare pagina ed andare avanti».

Dopo la precedente sconfitta, altrettanto amara, subita a Pescara, il Lecce ha inanellato una striscia positiva di tre vittorie ed un pareggio. «L’intento dev’essere quello di ripartire prontamente con ancora più convinzione - sostiene Baldieri - È sotto gli occhi di tutti il fatto che la squadra si stia comportando egregiamente, che esprima un bel gioco e che stia lottando nelle zone nobili della classifica. C’è da pensare solo alla prossima gara casalinga con il Padova, nella quale inseguire un successo utile a lasciarsi alle spalle lo stop di Brescia. Contro la squadra lombarda, tra l’altro, a dispetto del risultato finale e di un secondo tempo in sofferenza, non sono certo mancate le indicazioni positive».

Rientrato in sede nella mattinata di ieri, il Lecce si allenerà nel pomeriggio di oggi a Martignano, iniziando la preparazione in vista della sfida di domenica prossima (ore 15) contro il Padova. Andranno verificate le condizioni del terzino Calderoni, indisponibile contro il Brescia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400