Lunedì 26 Agosto 2019 | 06:33

NEWS DALLA SEZIONE

L'esordio in A
Lecce calcio, Liverani: l'Inter è forte, ma ce la giochiamo

Lecce calcio, Liverani: l'Inter è forte, ma ce la giochiamo

 
Serie A
Il Lecce si prepara al match con l'Inter: operato Maccariello

Il Lecce si prepara al match con l'Inter: operato Maccariello

 
Coppa Italia
Lecce Salernitana

Lecce superstar batte la Salernitana 4-0. Bari, «schiaffo» ad Avellino. Monopoli asfaltato dal Frosinone

 
Coppa Italia
Lecce, domani terzo turno di Coppa contro la Salernitana, Liverani: «Serve entusiasmo»

Lecce, in campo contro la Salernitana, Liverani: «Serve entusiasmo»

 
Calciomercato
Lecce, presentato nuovo acquisto Farias: «C'è fiducia in me, voglio giocare»

Lecce, presentato nuovo acquisto Farias: «C'è fiducia in me, voglio giocare»

 
Serie A
Lecce, è record abbonamenti: assegnati tutti i numeri di maglia

Lecce, è record abbonamenti: assegnati tutti i numeri di maglia

 
Serie A
Lecce calcio, ritorna in giallorosso Andrea Rispoli

Lecce calcio, ritorna in giallorosso Andrea Rispoli

 
L'ok della commissione
Lecce, il Via del Mare è agibile per la Tim Cup

Lecce, il Via del Mare è agibile per la Tim Cup

 
L'intervista
«Voglio il Lecce in salvo»: parla il presidente Sticchi Damiani

«Voglio il Lecce in salvo»: parla il presidente Sticchi Damiani

 
Serie A
Lecce calcio, in prestito dal Sassuolo arriva Dall'Orco

Lecce calcio, in prestito dal Sassuolo arriva Dall'Orco

 
Serie A
Calcio Lecce, Liverani: «Stiamo facendo un buon lavoro»

Calcio Lecce, Liverani: «Stiamo facendo un buon lavoro»

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

LecceTragedia nel Salento
Si sente male mentre fa pesca subacquea: muore 56enne a Casalabate

Malore mentre fa pesca subacquea: muore 56enne a Casalabate

 
FoggiaTragedia nel Foggiano
Cade in mare da barca condotta dal marito: donna muore al largo di Foce Varano

Cade da barca condotta dal marito: donna muore al largo di Foce Varano

 
BariL'appuntamento
Distorsioni sonore: creatività e fantasia si incontrano ad Acquaviva

Distorsioni sonore: creatività e fantasia si incontrano ad Acquaviva

 
BatL'idea
Barletta, un mosaico a Canne per non dimenticare la storia

Barletta, un mosaico a Canne per non dimenticare la storia

 
MateraIncidente stradale
Tricarico, auto finisce contro il guard rail: 4 feriti, 3 sono gravi

Tricarico, auto finisce contro il guard rail: 4 feriti, 3 sono in gravi

 
BrindisiLa furia di un 53enne
Brindisi, la moglie lo lascia e lui distrugge i mobili: allontanato da casa

Brindisi, la moglie lo lascia e lui distrugge i mobili: allontanato da casa

 
PotenzaSanità
Potenza, al S. Carlo carenza di medici: colpa delle «porte girevoli»

Potenza, al S. Carlo carenza di medici: colpa delle «porte girevoli»

 
TarantoSanità
Castellaneta, chiuso il punto nascite in ospedale: bimbi trasferiti

Castellaneta, chiuso il punto nascite in ospedale: bimbi trasferiti

 

i più letti

Turno infrasettimanale

Lecce annienta il Livorno: termina 0-3

Sulla panchina dei toscani c'è una vecchia conoscenza dei giallorossi: Cristiano Lucarelli

lecce calcio

Il Lecce surclassa un Livorno senza identità né gioco, alla seconda sconfitta in casa su due partite, e sbanca per 3-0 il Picchi. È la squadra di Fabio Liverani a fare la partita fin dal primo minuto, e a passare già al 15' pt con La Mantia che da angolo stacca di testa indisturbato portando in vantaggio i suoi. I pugliesi sfiorano poi il raddoppio alla mezz'ora con Palombi che colpisce il palo su girata di testa a portiere battuto, mentre al 35'pt è Diamanti su ribaltamento di fronte a divorarsi il pari calciando alto da solo davanti a Vigorito. Raddoppio che comunque arriva per gli ospiti in apertura di ripresa al 2' st: Palombi ruba palla sfruttando un pasticcio di Bogdan in alleggerimento e supera Mazzoni. Al 13' st tris del Lecce con Palombi che su azione di contropiede batte ancora Mazzoni mettendo a segno la sua personale doppietta.

LA GIORNATA DI IERI - Il Lecce torna in campo questa sera a Livorno a soli tre giorni dal primo successo in campionato, conquistato sabato contro il Venezia. I giallorossi hanno rotto il ghiaccio e al «Picchi» sono chiamati a offrire conferme, in termini di prestazione e di risultati.
Di fronte avranno la squadra allenata dall’ex Lucarelli, protagonista l’anno scorso in serie C, alla guida del Catania, dell’avvincente duello concluso con la promozione del Lecce in serie B.
Oggi sarà tutt’altra storia. «Non è una sfida Liverani-Lucarelli - dice il tecnico salentino - conosco da vent’anni Cristiano, ci saluteremo e poi ognuno per la sua strada».
Il Livorno ha conquistato il primo punto a Cosenza ed è ancora a caccia della prima vittoria. Liverani si aspetta un avversario compatto e attento in difesa e pronto a ripartire. «Si schierano con un 5-3-2, come Salernitana e Venezia. Dispongono di elementi del calibro di Murilo, Kozak, Giannetti, Diamanti, gente che frequenta o ha frequentato per anni serie A e B. Saranno agguerriti e vorranno vincere davanti al proprio pubblico». Prevede che ci sarà da soffrire ma anche che «ci saranno i momenti in cui potremo fare soffrire il Livorno, sempre mantendendo alta l’attenzione per non concedere spazio alla loro qualità».
Il bilancio delle prime quattro partite è positivo per l’allenatore. «La rosa mi piace, è competitiva, ma mi piacerebbe che la squadra fosse giudicata in relazione alla nuova realtà. Per sei anni il Lecce, in serie C, era obbligato a vincere. Oggi deve lottare per non retrocedere, sapendo che ogni gara presenta grandi difficoltà. Oggi affronti il Palermo, il Verona, il Venezia, che lo scorso anno è arrivato alle semifinali playoff, così come il Cittadella. Non si tratta di squadrette. È un messaggio che dovrebbe passare...».
Liverani conferma di pensare al turnover, considerate le tre gare in sette giorni. Ma non dà indicazioni su chi farà rifiatare né se il maggior numero di cambi sarà proposto questa sera oppure sabato al Via del Mare. «Qualcosa cambieremo ma non ho ancora preso decisioni definitive su come gestire le risorse. Le due punte di ruolo davanti al trequartista? È una possibilità», taglia corto.
In porta dovrebbe tornare Vigorito; in difesa si potrebbe rivedere Fiamozzi sulla fascia destra, mentre per i due posti al centro si gioca una maglia (con Cosenza, Meccariello e Marino) anche Venuti, utilizzato in quella posizione nel finale contro il Venezia. Palombi, sabato autore della doppietta decisiva, non dovrebbe essere in discussione. Armellino non è tra i convocati per un problema fisico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie