Mercoledì 21 Novembre 2018 | 17:53

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Lecce, Mancosu esalta La Mantia, Palombi e Falco

Lecce, Mancosu esalta La Mantia, Palombi e Falco

 
Serie B
Tabanelli, la pedina fissa sullo scacchiere Lecce

Tabanelli, la pedina fissa sullo scacchiere Lecce

 
Il ritorno
Il Lecce si gode il nuovo Lucioni

Il Lecce si gode il nuovo Lucioni

 
Cosenza-Lecce 2-3
Lecce espugna Cosenza: in finale «salva» Falco

Lecce espugna Cosenza: in finale «salva» Falco

 
Serie B
Lecce, operazione riscatto nella «tana» del Cosenza

Lecce, operazione riscatto nella «tana» del Cosenza

 
Serie B
Lecce, Liverani: «La sconfitta a Pescara ci ha dato autostima»

Lecce, Liverani: «La sconfitta a Pescara ci ha dato autostima»

 
Serie B
lecce calcio

Lecce calcio, Tabanelli: questa è una squadra che non molla mai

 
Serie B
Lecce, il bicchiere è mezzo pienoda Pescara anche note positive

Lecce, il bicchiere è mezzo pieno
da Pescara anche note positive

 
Serie B
Il Lecce in 9 cade a Pescara: all'Adriatico dopo 98 minuti finisce 4-2

Il Lecce in 9 cade a Pescara: dopo 98 minuti finisce 4-2

 
Serie B
Lecce calcio, Liverani sereno: «ma macchina ancora imperfetta»

Lecce calcio, Liverani sereno: «macchina ancora imperfetta»

 
Decide autorete di Golemic
Lecce batte il Crotone 1-0e vola al quinto posto

Lecce batte il Crotone 1-0
e vola al quinto posto

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più visti della sezione

Giallorossi

Il Lecce ritrova La Mantia e Palombi in attacco

Il centravanti prelevato dall'Entella dovrebbe aver recuperato la condizione

Il Lecce ritrova La Mantia e Palombi in attacco

Liverani ritrova La Mantia, Palombi e l’abbondanza in attacco. E sarà più di prima alle prese con il dilemma: confermare lo schieramento con un’unica punta di ruolo, che ha funzionato egregiamente nelle prime due uscite, o attingere maggiormente al potenziale offensivo? Sabato ad Ascoli ci sarà il solo Pettinari assistito da Falco, con Mancosu trequartista, oppure il fantasista di Pulsano tornerà a giostrare alle spalle di due punte?
Non è facile intuire le intenzioni del tecnico, visto che gli allenamenti cruciali si svolgono a porte chiuse.
Andrea La Mantia, però, dovrebbe aver recuperato il ritardo di condizione apparso evidente quando è stato gettato nella mischia nel finale della gara di Benevento. Il centravanti, prelevato dall’Entella dopo una non facile trattativa, era destinato a essere, per caratteristiche fisiche e tecniche, il punto di riferimento avanzato della squadra.
Anche il recupero di Simone Palombi offre a Liverani un’arma in più. Dopo essere stato protagonista nel precampionato, contro Benevento e Salernitana il giovane attaccante è stato messo fuori gioco da un infortunio che ora sembra superato.
Il reparto, poi, conta pure su Stefano Pettinari, utilizzato a tempo pieno nelle prime due gare: anche se non è andato in gol, ha svolto un gran lavoro in fase di non possesso e ha sfornato assist per i compagni, come quello splendido per la rete di Mancosu a Benevento.
Liverani ha l’imbarazzo della scelta. Un cambio di rotta, o meglio un ritorno al modulo originario con due punte vere alle spalle del trequartista, comporterebbe lo spostamento di Marco Mancosu nel suo ruolo più collaudato di interno di centrocampo. E il sacrificio di una delle due mezzali, Scavone e Petriccione, impiegate dall’inizio contro Benevento e Salernitana. Si vedrà sabato ad Ascoli quale idea avrà prevalso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400