Lunedì 22 Luglio 2019 | 01:21

NEWS DALLA SEZIONE

La posta più alta
Banca del Sole in corsa per il Foggia: bisogna versare 500mila euro

Banca del Sole in corsa per il Foggia: bisogna versare 500mila euro

 
Il caso
Foggia calcio, un crac che fa molto male. Landella: ho fatto il possibile

Foggia calcio, un crac che fa molto male. Landella: ho fatto il possibile

 
Appelli nel vuoto
Foggia, addio alla serie C: niente soldi per l'iscrizione

Foggia, addio alla serie C: niente soldi per l'iscrizione

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIgiene urbana
Bari, stop ai rifiuti nelle piazze della movida: Amiu in azione dalle 23 alle 3

Bari, stop ai rifiuti nelle piazze della movida: Amiu in azione dalle 23 alle 3

 
LecceIl ritrovamento
A Porto Cesareo trovati 3 proiettili di artiglieria dell’ultima guerra

A Porto Cesareo trovati 3 proiettili di artiglieria dell’ultima guerra

 
Batil salvataggio
Margherita di Savoia, tartaruga incastrata in una boa: salvata dal 118 in idromoto

Margherita di Savoia, tartaruga incastrata in una boa: salvata dal 118 in idromoto

 
FoggiaIl premio
Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

 
HomeLa scoperta
Brindisi, tre migranti trovati semi asfissiati in cella frigo su tir

Brindisi, tre migranti trovati semi asfissiati in cella frigo su tir

 
MateraIl convegno
Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

 
PotenzaL'operazione
Basilicata, lotta allo spaccio, controlli dei cc: 5 denunciati

Basilicata, lotta allo spaccio, controlli dei cc: 5 denunciati

 
HomeL'allarme
La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

 

i più letti

Serie B

Il Foggia cerca allenatore, Delneri è out, ipotesi Delio Rossi

Nelle ultime ore spuntata anche la candidatura di Pasquale Padalino

Il Foggia cerca allenatore, Delneri è out, ipotesi Delio Rossi

L’anticipo casalingo con la Cremonese si avvicina (domani alle 21) e il Foggia è senza allenatore da un paio di giorni, impegnato nel “casting” per individuare il successore di Grassadonia, esonerato martedì scorso dopo la sconfitta subita dai «Satanelli», per 3-1, a Livorno.
L’altro ieri è stato in città Delio Rossi, il principale obiettivo della società rossonera per la panchina. Il tecnico ex Lazio e Fiorentina ha incontrato il presidente Fares, i patron Sannella e il direttore sportivo Nember, e nella giornata di ieri è rientrato a Roma. Già rossonero in passato da calciatore e poi allenatore, Rossi ha dato la sua disponibilità a guidare il Foggia, ma non è stata raggiunta l’intesa sul piano economico.

La possibilità di una nuova avventura del tecnico romagnolo sulla panchina rossonera non è definitivamente tramontata, occorre però, affinché la trattativa vada in porto, che diminuisca la distanza fra le parti. Nel frattempo, è invece sfumata l’ipotesi Gigi Delneri. L’allenatore ex Chievo, Juventus e Udinese pare orientato ad attendere un’opportunità dalla massima serie (Bologna?). Intanto ieri, nel pomeriggio, il club rossonero ha avuto un colloquio anche con Alessandro Calori, ma non è scoccata la scintilla con il tecnico che ha guidato il Brescia, il Novara e il Trapani. In serata, Calori è rientrato a casa, in aereo da Bari. Oggi, invece, è in programma un incontro con Pasquale Padalino. Foggiano, 46 anni, Padalino è stato il mister con cui è partita la rinascita, dai dilettanti, del club rossonero: ha allenato il Foggia per due anni, dal 2012 al 2014, in Serie D e poi in Seconda Divisione, centrando la promozione nella Lega Pro unica.


Il tempo stringe ma il Foggia procede con cautela, per non sbagliare la scelta del nuovo allenatore, che è delicata in questo momento della stagione. Decisione che il club vuole prendere valutando a fondo i risvolti tecnici, motivazionali ed economici, avendo peraltro già a libro paga Grassadonia e i suoi collaboratori, che l’estate scorsa hanno firmato un biennale. Ora, infatti, l’intenzione della società dauna è di sottoscrivere, col nuovo allenatore, un contratto che non vada oltre il termine di questa stagione.
La squadra, nel frattempo, si è allenata anche ieri agli ordini del tecnico della Primavera Gaetano Pavone, a porte chiuse allo «Zaccheria», sotto le luci dei riflettori. Il nuovo trainer dovrebbe essere annunciato oggi. In caso contrario sarà Pavone ad andare in panchina domani sera. Quanto all’infermeria, recuperato Busellato, mentre non dovrebbero essere della gara con la Cremonese gli infortunati Camporese, Ramé, Rizzo e Chiaretti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie