Domenica 26 Gennaio 2020 | 19:34

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato. Alle 15 la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'inchiesta
Taranto, falsi steward allo stadio: chiesto giudizio per 68

Taranto, falsi steward allo stadio: chiesto giudizio per 68

 
BatLa storia
Barletta, Antonella e il suo giro per il mondo a piedi e in bici: il viaggio nel sangue

Barletta, Antonella e il suo giro per il mondo a piedi e in bici: il viaggio nel sangue

 
BrindisiIn piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
GdM.TVAttentato
San Severo, il racket dei rifiuti: incendio distrugge 23 mezzi azienda raccolta.

San Severo, il racket dei rifiuti: incendio distrugge 25 mezzi azienda raccolta

 
PotenzaCittà europea dello sport 2021
Potenza, quando Donato Sabia ci portò alle Olimpiadi: il video saluto

Potenza, quando Donato Sabia ci portò alle Olimpiadi: il video saluto

 
LecceIl video
San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

L'amichevole

Foggia, primo stop dal Parma
Grassadonia: difficoltà previste

I rossoneri si arrendono alla doppietta di Di Gaudio e al gol di Siligardi. Gol di bandiera di Gori

Foggia, primo stop dal ParmaGrassadonia: difficoltà previste

L'attaccante Gori

FOGGIA - Prima sconfitta ma buone indicazioni per il Foggia nel secondo test di precampionato. Ieri nel tardo pomeriggio a Pergine Valsugana in provincia di Trento, i rossoneri di Grassadonia sono stati sconfitti per 3-1 dal Parma, club neo promosso in serie A. Emiliani in vantaggio nella prima frazione dopo dieci minuti grazie ad un gol segnato di testa da Di Gaudio. Raddoppio dei gialloblu in apertura di ripresa ancora con Di Gaudio, a segno che con un destro che non ha dato scampo a Noppert. Poi, il tris degli emiliani di D’Aversa firmato da Siligardi con un mancino da fuori area.

Il Foggia ha accorciato le distanze a metà della seconda frazione, grazie ad un gol del neo acquisto Gori, giovane prelevato dalla Fiorentina, che ha insaccato la palla in rete con un diagonale di sinistro sfettato dall’interno dell’area.
Parma più concreto e risoluto sotto porta, ma per diversi tratti dell’incontro il Foggia non è dispiaciuto e non ci si è accorti della differenza di categoria.

Moderatemente soddisfatto il tecnico dei rossoneri, Grassadonia: «È stato un test difficile, lo sapevamo, perché il Parma è più avanti di noi nella preparazione di precampionato e di conseguenza anche nella condizione tecnico atletica. Ci sono stati degli errori, ma devo aggiungere che da parte nostra si sono viste anche cose buone. I ragazzi nel complesso hanno fatto bene e di conseguenza posso ritenermi soddisfatto della prestazione sia pur amichevole. È stato un buon primo tempo da parte nostra, nella ripresa è venuta fuori un po’ di stanchezza, che ci può stare, ed abbiamo operatori diversi cambi. Dobbiamo continuare a crescere, dobbiamo farlo con impegno, intensità e dedizione al lavoro ed in silenzio. Lo dobbiamo anche ai nostri tifosi che ci stanno dimostrando un affetto straordinario».

Diverse centinaia di supporter rossoneri infatti hanno affollato ieri al tribuna dello stadio di Pergine Valsugana. In prima linea gli ultras della curva nord e della curva sud: ottocento chilometri all’andata ed altrettanti al ritorno ed un sostegno incessante per tutta la partita. Presenti anche i tifosi del Parma. È stata una festa, a due mesi dall’ultima giornata dello scorso campionato di serie B che sancì la promozione diretta del Parma in serie A grazie proprio al pareggio ottenuto dal Foggia in trasferta contro il Frosinone.

Grassadonia ha schierato i suoi secondo il 3-5-2 con Bizzari in porta, in difesa Tonucci, Camporese e Martinelli, a centrocampo Ramè in cabina di regia con Agnelli e Deli mezze ali e Zambelli e Kragl esterni di centrocampo. In attacco la coppia Mazzeo e Gori. Nel corso della partita il tecnico foggiano ha operato diversi cambi dando spazio tra gli altri a Noppert, Loiacono, Rubin, Gerbo, Floriano, Cavallini, Ranieri e Amabile. Subito in campo, nel secondo tempo, anche il nuovo acquisto Marco Carraro, classe 98, aggregatosi ieri ai rossoneri in Trentino ed arrivato in prestito dall’Atalanta. Il prossimo rinforzo in arrivo per Grassadonia sarà un under: il difensore centrale Michele Somma, classe ‘95, ex Brescia, acquistato nelle settimane scorse dal Bari e tornato libero dopo la mancata iscrizione del club biancorosso. Ieri definita la cessione del centravanti Beretta all’Ascoli a titolo definitivo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie