Sabato 16 Febbraio 2019 | 18:25

NEWS DALLA SEZIONE

Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
Provoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
Sulla via di San Vito
Brindisi, cc scoprono casolare con 50 africani tra droga e degrado, un arresto

Brindisi, scoperti 50 africani in casolare tra droga e degrado: un arresto

 
La rapina a Brindisi
Brindisi, legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

Legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

 
Dai cc di Brindisi Casale
Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

 
Il caso
Oria, sequestrati dalla Gdf villa e terreno ad esponente della Scu

Oria, sequestrati dalla Gdf villa e terreno ad esponente della Scu

 
La rapina
Brindisi, armati di pistola assaltano la Total Erg

Brindisi, armati di pistola assaltano la Total Erg

 
Sequestrati anche 30 kg di pesce
carabinieri Nas

Latiano, lavavano pesce con acqua contaminata: ristorante sospeso

 
NEL RIONE SANT'ANGELO
Brindisi, 2 fratelli minacciati con la pistola: «I cellulari o sparo»

Brindisi, 2 fratelli minacciati con la pistola: «I cellulari o sparo»

 
Operazione dei Cc
Carovigno, nel «fortino» 2 quintali di droga: sotto accusa una famiglia

Carovigno, nel «fortino» 2 quintali di droga: sotto accusa una famiglia

 
Lotta alla droga
Carovigno, beccato mentre spacciava cocaina: arrestato 42enne

Carovigno, preso dai Cc 42enne mentre spacciava cocaina

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceVerso le elezioni
Lecce, il centrodestra ufficializza le primarie

Lecce, il centrodestra ufficializza le primarie

 
BariSanità
Medicina «narrativa» Un corso per i medici

Medicina «narrativa» Un corso per i medici

 
TarantoLa manifestazione
Taranto, anche Caparezza sostiene la fiaccolata per i bimbi morti di cancro

Taranto, anche Caparezza sostiene la fiaccolata per i bimbi morti di cancro

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
BatDavanti al porto
Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

 
BrindisiAi domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 

Una donna di 58 anni

Francavilla, caso di meningite
«Mancano i letti agli Infettivi»

La paziente isolata in un reparto del Camberlingo. Impossibile il trasferimento in reparti attrezzati: non c'è disponibilità

Francavilla, caso di meningite«Mancano i letti agli Infettivi»

ELISEO ZANZARELLI

FRANCAVILLA - Una donna è stata colpita da una forma di meningite, sostenuta dal batterio neisseria meningitidis, e si trova tuttora ricoverata nel reparto di Medicina dell’ospedale “Dario Camberlingo” di Francavilla Fontana. La paziente ha 58 anni ed è residente a Oria.

È giunta in pronto soccorso nei giorni passati con febbre e una forte cefalea, sintomi che accusava da circa una settimana.
I medici del nosocomio francavillese hanno quindi deciso di sottoporla ad accertamenti e nel pomeriggio di venerdì è giunta un po’ a sorpresa la conferma dell’origine meningococcica della sua patologia. Si è cercato pure di trasferirla altrove in un più attrezzato reparto di Malattie Infettive, ma il suo trasferimento non è stato possibile a causa dell’indisponibilità di posti letto.
Così si è provveduto immediatamente a isolarla dal resto dei pazienti, sottoposti a profilassi antibiotica così come il personale ospedaliero, i familiari della donna - sposata e madre di due figli - e le altre persone che nell’ultimo periodo sono entrate in contatto con lei.

Dall’Azienda sanitaria locale assicurano che la situazione è sotto controllo e che la terapia ha già prodotto i suoi effetti, poiché la paziente già oggi non presenta più la sintomatologia precedente. Intanto, del caso è stato informato anche l’Ufficio igiene della stessa Asl che dovrà eventualmente valutare se effettuare o meno ulteriori indagini per risalire all’origine del contagio – dove, come e magari perché è avvenuto – e di conseguenza predisporre le eventuali contromisure sanitarie. Ad ogni modo, stando alle informazioni finora apprese, non vi sarebbe per il resto della popolazione alcun motivo per allarmarsi. Se diagnosticata in tempo, infatti, anche questa tipologia di meningite può essere tranquillamente curata nel giro di poco tempo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400