Mercoledì 20 Febbraio 2019 | 18:27

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
Provoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
Sulla via di San Vito
Brindisi, cc scoprono casolare con 50 africani tra droga e degrado, un arresto

Brindisi, scoperti 50 africani in casolare tra droga e degrado: un arresto

 
La rapina a Brindisi
Brindisi, legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

Legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

 
Dai cc di Brindisi Casale
Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeDurante il comizio
Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

 
AnalisiL'analisi
Badante di condominio: la creatività dei lucani

Badante di condominio: la creatività dei lucani

 
BatIl caso
Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

 
TarantoDecide il giudice del lavoro
Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

 
LecceNel mirino della criminalità
Lecce, nuova «sfida» al prete antimafia Don Coluccia

Lecce, nuova «sfida» al prete antimafia Don Coluccia

 
BrindisiIl caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
FoggiaGuerra fra clan
Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

 
MateraUn 21enne materano
Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

 

cellino

Cacciatore uccide airone
nel laghetto di Al Bano

L'amarezza del cantante: «L'avevo ribattezzato Don Carmelo»

Cacciatore uccide airone nel laghetto di Al Bano

CELLINO SAN MARCO - Quello di ieri è stato un brutto risveglio per il cantante Al Bano, da qualche giorno a riposo nelle sue Tenute.

Passeggiando intorno al laghetto del villaggio turistico ha visto quello che mai avrebbe voluto vedere. L’airone che da tanti anni si abbeverava al laghetto stesso e si soffermava intorno alle Tenute tanto da esserne diventato una vera e propria attrazione era stato abbattuto da un cacciatore dai pochi scrupoli.

Si trattava di un airone stellato, conosciuto anche con il nome Tarabuso: un volatile al quale il cantante era molto legato tanto da averlo ribattezzato con il nome del padre: don Carmelo.

«Ma come è possibile che qualcuno abbia potuto sparare ad un airone?», si chiedeva ieri Al Bano.

«Un cacciatore vero - aggiunge - credo che sappia riconoscere gli uccelli e se proprio ama sparare e non può farne a meno, dovrebbe farlo su quelle specie individuate proprio a questo scopo. Invece, accade che si possa sparare su tutto ciò che vola. Come è successo anche in questo caso».

L’airone «Don Carmelo», come si diceva, era diventato una specie di attrazione per le Tenute di Al Bano.

«Ora non sarà più possibile ammirarlo a svolazzare tra gli ulivi - conclude amaramente il cantante -. È davvero assuro e incomprensibile».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400