Lunedì 15 Agosto 2022 | 12:40

In Puglia e Basilicata

Trasporti

«Aeroporti, a Brindisi traffico record. I disagi? Stiamo reggendo benissimo»

«Aeroporti, a Brindisi traffico record. I disagi? Stiamo reggendo benissimo»

La Cgil denuncia il mancato funzionamento dell’impianto di climatizzazione. Ma Vasile replica: «Gestiamo bene le emergenze»

07 Luglio 2022

Antonio Portolano

BRINDISI - «Un aeroporto da record, altro che caos». Così il presidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Vasile, liquida la protesta di Filcams e Nidil Cgil. In una nota il sindacato ha raccontato di un impianto di climatizzazione non funzionante e di «mancamenti» capitati al personale, «ma anche dei passeggeri costretti a stazionare nelle varie sale a temperature elevate».

Il presidente di Aeroporti di Puglia parla invece di uno scalo da fare invidia a tutti quelli italiani. E i numeri registrati solo nell’ultimo mese - dice - sono da capogiro. «Il traffico passeggeri supera ogni nostra più rosea aspettativa. Superiamo del 65% l’anno d’oro di Brindisi, il 2019. Basti pensare al solo mese di giugno dove abbiamo registrato un traffico di 150 mila persone. La pressione è tanta - si tenga anche conto dei problemi delle cancellazioni che stanno interessando tutti gli aeroporti europei - ma l’organizzazione è eccellente e stiamo facendo di tutto per rendere il servizio all’altezza. E i numeri ci stanno dando ragione. Non solo, tanti aeroporti guardano a Brindisi e Bari come modelli anche per quanto riguarda la questione personale e la nostra visione a lungo periodo».

In che senso?

«Nei mesi scorsi avevamo ampiamente previsto che in estate ci sarebbe stato un boom nel trasporto aereo. E in considerazione anche della fase pandemica abbiamo previsto anche 200 assunzioni nel caso in cui si fosse registrato l’incremento dei viaggi che immaginavamo. Quindi abbiamo provveduto a formare 200 persone pronte per entrare in servizio nel caso in cui con la ripresa dei traffici si fosse registrata anche una nuova ondata pandemica, come di fatto sta avvenendo. Finora tra gli aeroporti di Bari e Brindisi abbiamo già assunto altre 65 persone e ne abbiamo pronte ad intervenire, nel caso fosse necessario, altre 135. Per questo altri aeroporti guardano a noi come un esempio di gestione».

Ma per quanto attiene al problema del microclima e degli svenimenti denunciati dal sindacato?

«Guardi, non ci risultano svenimenti, o persone che si sono recate al punto di soccorso o in ospedale. E per quanto attiene agli impianti funziona tutto perfettamente e siamo pronti a rispondere a eventuali emergenze».

Del tipo?

«Come quella accaduta domenica scorsa a Bari, ad esempio. In aeroporto è mancata la fornitura di corrente elettrica dell’Enel per sei ore ma nessuno si è accorto di nulla anche per via di come è attrezzato l’aeroporto (pannelli fotovoltaici)».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725