Giovedì 22 Aprile 2021 | 18:26

NEWS DALLA SEZIONE

Covid
Brindisi, contagi in calo: «Merito della zona rossa»

Brindisi, contagi in calo: «Merito della zona rossa»

 
L'episodio
Fasano, bimba aggredita dal cane di famiglia

Fasano, bimba aggredita dal cane di famiglia: è in prognosi riservata

 
Il caso
Mesagne, trovate 20 tonnellate di rifiuti su un camion abbandonato

Mesagne, trovate 20 tonnellate di rifiuti su un camion abbandonato

 
L'emergenza
Asl Brindisi, completato ciclo vaccini anti Covid a dializzati e trapiantati

Asl Brindisi, completato ciclo vaccini anti Covid a dializzati e trapiantati

 
Il caso
Brindisi, il rush finaledei 5 candidati sindaco

Pressioni su ex dirigente del Comune: indagato il sindaco di Brindisi

 
Il caso
Carovigno, all’alt dei Carabinieri si disfa della droga

Carovigno, all’alt dei Carabinieri si disfa della droga

 
controlli anti covid
Brindisi, tifosi della squadra di calcio intenti a realizzare striscione in un locale: 6 sanzionati

Brindisi, tifosi della squadra di calcio intenti a realizzare striscione in un locale: 6 sanzionati

 
agricoltura
Brindisi, i sacrifici dei contadini nelle rime di nonno Cosimo

Brindisi, i sacrifici dei contadini nelle rime di nonno Cosimo

 
al Perrino
Brindisi, muore povero e solo: la città gli paga il funerale

Brindisi, muore povero e solo: la città gli paga il funerale

 
Nel Brindisino
Latiano, innamorata non corrisposta di un dipendente di banca, fa irruzione con un coltello: arrestata

Latiano, innamorata non corrisposta di un dipendente di banca, fa irruzione con un coltello: arrestata

 
Nel Brindisino
Fasano, l'hub di Conforama finisce sul New York Times

Fasano, l'hub di Conforama finisce sul New York Times

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, strada sempre più in salita: anche il terzo posto è un miraggio

Bari, strada sempre più in salita: anche il terzo posto è un miraggio

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'inchiesta
Taranto, il commissario del porto ascoltato in Commissione Ecomafie

Taranto, il commissario del porto ascoltato in Commissione Ecomafie

 
BariCorte d'Appello
Bari, femminicidio al Madonnella: le motivazioni della condanna

Bari, femminicidio al Madonnella
le motivazioni della condanna

 
GdM MultimediaCultura
Trani, viaggio virtuale nel Polo museale diocesano

Trani, viaggio virtuale nel Polo museale diocesano

 
FoggiaTragedia sfiorata
Rignano Garganico, nigeriano con coltello e spranga di ferro aggredisce equipe medica

Rignano Garganico, nigeriano con coltello e spranga di ferro aggredisce equipe medica

 
LecceCovid
Appello dal Salento: «No al coprifuoco dalle 22»

Appello dal Salento: «No al coprifuoco dalle 22»

 
BrindisiCovid
Brindisi, contagi in calo: «Merito della zona rossa»

Brindisi, contagi in calo: «Merito della zona rossa»

 

i più letti

L'inchiesta

Mesagne, noleggiavano le auto e le «rivendevano» on line: 3 arrestati per truffa

Gli indagati dopo gli annunci, mostravano le auto noleggiate alle vittime spacciandole per loro: dopo aver avuto i soldi scomparivano

112 carabinieri pronto intervento

Mesagne, Anzio, Nembro. Si erano organizzati al fine di truffare ignari acquirenti di costose autovetture di grossa cilindrata che pagavano senza mai riceverle in consegna, arrestati i tre presunti responsabili e denunciati altri quattro.

I Carabinieri della stazione di Mesagne, insieme con i colleghi delle Compagnie di Bergamo e Anzio, hanno eseguito l’ordinanza di applicazione degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Brindisi, nei confronti del 32enne Cosimo Facecchia, del 37enne Antonio Cleti e del 39enne Ivan Carriero, tutti di origine mesagnese e residenti rispettivamente ad Anzio (RM), Nembro (BG) e Mesagne, indagati per associazione per delinquere finalizzata alla truffa nella compravendita di autovetture, riciclaggio e impiego di denaro di provenienza illecita.

Nell’ambito della medesima indagine, sono stati denunciati in stato di libertà per favoreggiamento personale una 57enne bergamasca, una 41enne  e un  60enne mesagnesi, nonché un  51enne latianese.

In particolare, dall'attività investigativa condotta dai Carabinieri della Stazione di Mesagne, è emerso che tramite la società di Facecchia, venivano pubblicati su internet (facebook, autoscout.it, subito.it) annunci fittizi di vendita di auto di grossa cilindrata e alto valore economico, che in realtà erano state noleggiate per l’occasione.

Una volta ottenuto l'interesse del promissario acquirente, Cleti e Carriero, concordavano un appuntamento per far visionare e provare l’autovettura in questione. Il promissario acquirente, dopo aver esaminato l’auto, versava l'importo pattuito sul conto corrente del Facecchia, il quale girava la somma su un altro conto corrente intestato ai soggetti denunciati a piede libero, incassando, successivamente, da questi, il denaro contante riciclato.

I presunti truffatori provvedevano, quindi, a rimuovere l’annuncio fittizio senza consegnare l’auto al promissario acquirente che veniva, invece, restituita alla società di noleggio. Le indagini hanno consentito di scoprire complessivamente cinque truffe consumate e sono ancora in corso approfonditi accertamenti patrimoniali nei confronti degli indagati. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie