Sabato 12 Giugno 2021 | 16:08

NEWS DALLA SEZIONE

la campagna
Brindisi, Necropoli, in partenza la ricerca archeologica a Torre Guaceto

Brindisi, Necropoli, in partenza la ricerca archeologica a Torre Guaceto

 
Ambiente
Brindisi carrubo secolare

Brindisi, danneggiato il carrubo secolare: Sos al Comune

 
Nel Brindisino
Torre S.Susanna, estorcono denaro a un 13enne per due anni: arrestati

Torre S.Susanna, estorcono denaro a un 13enne per due anni: arrestati

 
Erano amiche da oltre 30 anni
Brindisi, l'amicizia tra due donne stroncata dal Covid: rissa e lite su chi sia stata a infettare l'altra

Brindisi, l'amicizia tra due donne stroncata dal Covid: rissa e lite su chi sia stata a infettare l'altra

 
Il caso
Per pulire spiaggia danneggiano duna costiera, 3 denunciati a Ostuni

Per pulire spiaggia danneggiano duna costiera, 3 denunciati a Ostuni

 
Il caso
Brindisi, malore improvviso per Fitto al gate per Roma: trasportato al Perrino

Brindisi, malore improvviso per Fitto al gate per Roma: trasportato al Perrino. È stato dimesso

 
Il caso
Brindisi, maxi sequestro di scarpe Eytys e Converse contraffatte in arrivo dalla Grecia

Brindisi, maxi sequestro di scarpe Eytys e Converse contraffatte in arrivo dalla Grecia

 
Covid 19
Brindisi, le analisi confermano la variante indiana

Brindisi, le analisi confermano la variante indiana

 
L'operazione
Brindisi, sequestrato ingente carico di abbigliamento contraffatto

Brindisi, sequestrato ingente carico di abbigliamento contraffatto

 
I rischi
Dopo i 4 intossicati di Brindisi è allarme per il tonno troppo «colorato»

Dopo i 4 intossicati di Brindisi è allarme per il tonno troppo «colorato»

 
Spiagge
A Rosa Marina il notaio per sorteggiare gli ombrelloni

A Rosa Marina il notaio per sorteggiare gli ombrelloni

 

Il Biancorosso

La novità
Bari, Ciro Polito è il nuovo direttore sportivo

Bari, Ciro Polito è il nuovo direttore sportivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIl caso
Oppido Lucano, ha in casa piante di cannabis e munizioni: arrestato

Oppido Lucano, ha in casa piante di cannabis e munizioni: arrestato

 
LecceLa tragedia
Scontro tra due auto nel Leccese: muore donna di 95 anni

Scontro tra due auto nel Leccese: muore donna di 95 anni

 
Materafelicità
Miglionico, «Felice per la nostra prima unione civile»

Miglionico, «Felice per la nostra prima unione civile»

 
TarantoLa tragedia
Taranto, Infortunio mortale alla foce del Tara

Taranto, Infortunio mortale alla foce del Tara

 
Brindisila campagna
Brindisi, Necropoli, in partenza la ricerca archeologica a Torre Guaceto

Brindisi, Necropoli, in partenza la ricerca archeologica a Torre Guaceto

 

i più letti

Lutto

Brindisi piange la scomparsa di «Mestru Roc», tra i primi meccanici della provincia

Rocco Altavilla era di San Michele Salentino. Era una figura importante nel panorama delle professioni artigianali

Brindisi piange la scomparsa si «Mestru Roc», tra i primi meccanici della provincia

BRINDISI - E’ venuto a mancare questa mattina, mercoledì 27 maggio, all’età di 81 anni, Rocco Altavilla, figura importante nel panorama delle professioni artigianali, a livello locale e fuori dai confini di San Michele Salentino.

Tra i primi meccanici della provincia di Brindisi, nel 1957 aprì la prima officina meccanica a San Michele seguita dopo qualche anno da un’altra officina a Latiano. Nel 1970 questa sua passione e la forte abnegazione, si concretizzò nell’apertura di una terza officina ma a Brindisi, città dove, da adolescente, si recava in sella alla sua bicicletta per imparare il mestiere del meccanico. 80 km al giorno, dal trullo verso il capoluogo. In poco tempo conquistò la fiducia di Enti Pubblici come la Guardia di Finanza e la Base dell’aeronautica Militare, e di realtà imprenditoriali di diffusione nazionale come la ditta Siette. Le sue potenti e magiche mani hanno fatto rinascere, in settant’anni di carriera, auto, moto, trattori, camion.
Negli anni ’70 e ’80 l’autofficina “Mirafiori Rocco Altavilla” divenne punto di riferimento per imprenditori e commercianti del territorio ma, anche, e soprattutto, scuola di formazione per tante giovani leve di questo settore. Tanti ragazzi di San Michele Salentino hanno varcato la porta della sua officina per imparare quello che è oggi la loro attività primaria: il mestiere del meccanico. Rocco Altavilla, poi, grazie al suo lavoro, è stato promotore della conoscenza delle bellezze del paese di San Michele Salentino.

La storia di Mestru Roc, della sua vita non facile e dell’amore e sacrifici per il suo lavoro, sono state impresse su carta nel libro “Rocco, mio padre”, fortemente voluto dal figlio Antonio, meccanico professionista, e scritto dalla dott.ssa Lorenza Pizzo in occasione, proprio, del 70esimo anniversario professionale del padre, di un lavoratore che con grande umiltà, educazione e gentilezza è stato, forse inconsapevolmente, protagonista di un periodo importante dal punto di vista commerciale e culturale della vita di San Michele Salentino.

La sua storia, personale e professionale, è la testimonianza di come, con fatica e determinazione, si può realizzare qualcosa di importante, affinché questo possa essere di insegnamento per le nuove generazioni.
Il sindaco Giovanni Allegrini, la Giunta ed i Consiglieri Comunali di maggioranza si associano al dolore della Famiglia Altavilla, esprimendo profonda commozione: “La nostra Comunità perde una personalità di grande spessore ed integrità morale. Persona discreta, conosciuta da tutti per la sua capacità al lavoro, che ha sempre trasformato il suo mestiere in arte, a fronte di una passione smisurata e di una volontà straordinaria che lo ha portato a fare sempre di più e meglio. In questo momento di dolore così profondo, vogliamo ricordarlo nella sua officina impegnato a risolvere problemi, a dare risposte, a restituire lavori eccellenti e ad essere utile al prossimo”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie