Mercoledì 26 Giugno 2019 | 11:46

NEWS DALLA SEZIONE

Nel brindisino
S.Pancrazio Sal., cc trovano auto rubata con 3 quintali di marijuana

S.Pancrazio Sal., cc trovano auto rubata con 3 quintali di marijuana

 
L'inseguimento
Fasano, sventato furto nel negozio «Acqua&Sapone»: ladri in fuga

Fasano, sventato furto nel negozio «Acqua&Sapone»: ladri in fuga

 
Musica
Piano Lab, a Torre Guaceto concerto all'alba con William Greco

Piano Lab, a Torre Guaceto concerto all'alba con William Greco

 
La scoperta
Brindisi, tesori archeologici in fondo al mare

Brindisi, tesori archeologici in fondo al mare

 
Nel Brindisino
Crac partecipata, torna in libertà il sindaco di S.Pietro Vernotico

Crac partecipata, tornano in libertà sindaco ed ex sindaco di S.Pietro Vernotico

 
In cattivo stato di conservazione
Brindisi, 912 bottiglie d’acqua esposte al sole: sequestro in supermercato

Brindisi, 912 bottiglie d’acqua esposte al sole: sequestro in un supermercato

 
L'incidente
Fasano, auto si ribalta sulla SS 16: due giovani in ospedale

Fasano, auto si ribalta sulla SS 16: due giovani in ospedale

 
Nel Brindisino
Pezze di Greco: ha in macchina un martello frangivetro, denunciato

Pezze di Greco: ha in macchina un martello frangivetro, denunciato

 
Dai Cc
Torchiarolo, in casa droga ovunque e soldi: arrestato 20enne

Torchiarolo e S.Michele Salentino, arrestati due spacciatori

 
L'allarme
Brindisi, Legambiente scrive al sindaco: «Comune dichiari emergenza climatica»

Brindisi, Legambiente scrive al sindaco: «Comune dichiari emergenza climatica»

 
Lotta alla droga
Carovigno, in giro con la droga nei pantaloni: arrestato 27enne

Carovigno, in giro con la droga nei pantaloni: arrestato 27enne

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Machach, talento francese del Napoliè l'ultima idea intrigante del Bari

Machach, talento francese del Napoli è l'ultima idea intrigante del Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIndagano i cc
Camion in fiamme nel Foggiano: deviazioni sulla SS16

Camion in fiamme nel Foggiano: deviazioni sulla SS16

 
LecceTribunale di Potenza
Lecce, torna in libertà l'ex pm Emilio Arnesano

Lecce, torna in libertà l'ex pm Emilio Arnesano

 
BariEntrambi con precedenti
Monopoli, polizia pizzica 2 presunti ladri in «trasferta» dal quartiere San Paolo di Bari

Monopoli, polizia pizzica 2 presunti ladri in «trasferta» dal quartiere San Paolo di Bari

 
BrindisiNel brindisino
S.Pancrazio Sal., cc trovano auto rubata con 3 quintali di marijuana

S.Pancrazio Sal., cc trovano auto rubata con 3 quintali di marijuana

 
BatIl caso
Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

 
PotenzaNel potentino
Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

 

i più letti

No all'omofobia a scuola

Brindisi, Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

La visita all’alberghiero Pertini

Brindisi,  Emiliano si commuove tra i ragazzi che hanno difeso amico gay: «Orgoglioso di voi»

Foto Matulli

BRINDISI - «Sono orgoglioso di voi». Occhi lucidi, voce rotta il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, si è commosso alla vista degli studenti dell’Istituto Alberghiero «Sandro Pertini» di Brindisi. Sono quei ragazzi che due settimane fa alla vista di una scritta omofoba, nei confronti di uno studente apparsa a scuola, non hanno esitato un istante a schierarsi - sostenuti dal corpo docente e dal dirigente scolastico - al fianco del loro coetaneo preso di mira da un gruppetto di «teste di legno» perché omosessuale al grido: «Siamo tutti gay», dando vita ad un flash mob, esponendo striscioni di solidarietà e hashtag di supporto al compagno. Un gesto alto a cui il presidente della Regione ha voluto tributare il giusto riconoscimento facendo visita a scuola. Ad accoglierlo oltre ai protagonisti del gesto c’erano i professori, il preside Vincenzo Antonio Micia e Riccardo Rossi, nella duplice veste di sindaco e di presidente della Provincia, ente competente per gli istituti scolastici superiori. «Ho subito avuto un moto di orgoglio per questi ragazzi, capirete che il mio è un lavoro pieno di sofferenze, però ci sono delle giornate bellissime. Quando ho visto in che modo hanno reagito ad una cattiveria grande che era stata compiuta nei confronti di un loro compagno, ho pensato che come si fa in casa, qualcuno dovesse dire loro che sono dei bravi ragazzi e, quindi, ho chiesto al preside se fosse possibile venire a dirglielo», ha spiegato il Governatore di Puglia. Emiliano, nel corso della visita, si è commosso: «Sono un po’ emozionato - ha dichiarato - perché il preside mi ha appena raccontato tutto quello che fanno qui.

È inevitabile che vedere una scuola che abbraccia tutti, anche le persone meno forti e le tiene in grande attenzione e le fa diventare la cosa più importante di tutte, al presidente della Regione fa molto piacere».
Poi una stoccata alle parole del ministro dell’Istruzione Marco Bussetti: «È difficile parlare, perché qualcuno parla della scuola del Sud come di un posto in cui si devono impegnare le persone, ma si impegnano già moltissimo. Io lo so da sempre, soprattutto in questa provincia dove quando ero magistrato, all’indomani della strage di Capaci, questi ragazzi con i loro genitori, vennero sotto la Procura della Repubblica per dirci che la morte di Falcone, della sua scorta e di sua moglie, non avrebbero dovuto fermare l’azione di ripristino della legalità». E ancora: «La scuola di Brindisi e della sua provincia - ha aggiunto Emiliano in lacrime - è così da sempre e penso che loro debbano sapere che c'è qualcuno che se ne accorge. Non sarà il ministro dell’Istruzione, ma non fa niente. C'è il sindaco qui vicino a me, che è il mio orgoglio, perché si batte come un leone in questa situazione così difficile, e ci sono i nostri ragazzi che sono la nostra speranza».

Anche il sindaco Riccardo Rossi ha ringraziato gli studenti: «Col vostro gesto avete scosso tante coscienze spesso assopite, addormentate, che non riflettono su un clima di rancore che si diffonde nel paese. La vostra è la dimostrazione di chi vuole reagire. Questo è l’esempio che la scuola funziona e trasmette valori che sono oggi visibili nelle vostre azioni».
Durante l’incontro è stato anche proiettato un cortometraggio contro l’omofobia prodotto dall’Apulia Film Commission e curato da Vincenzo Ardito «Rompi il silenzio che racconta una storia di bullismo nei confronti di uno studente omosessuale a cui la classe si ribella. All’Alberghiero è successo davvero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie